"Quello è rock nazista". Il concerto per Jan Palach nel mirino della sinistra

Pubblicato sabato, 12 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Ci mancava Repubblica che titolasse: "un concerto nazi rock per Jan Palach" e anche il commento sul Corriere di Gian Antonio Stella con "Giù le mani da Jan Palach".Insomma siamo a Verona, e il 19 gennaio prossimo è stato organizzato un concerto dedicato a Jan Palach, l"eroe cecoslovacco della resistenza antisovietica, che 50 anni fa si diede fuoco in piazza Venceslao a Praga per protesta. Morì dopo tre giorni di agonia. Al suo funerale parteciparono oltre 600 mila persone.L"evento, chiamato "Terra e Libertà. A cinquant'anni dal suo sacrificio. Concerto per Jan Palach", è organizzato dall'associazione "Nomos-Terra e Identità" ed è patrocinato dalla provincia veronese. Sulla locandina dell"evento, che per motivi di sicurezza non riporta ancora il luogo della manifestazione, si legge la scalatetta dei gruppi musicali che dovranno suonare e cantare: Gabriele Marconi, Topi Neri, Hobbit, e la Compagnia dell"Anello.Ma a qualcuno, evidentemente colpito da queste strumentalizzazioni di sinistra che per accaparrarsi consensi usano l'"antifascismo", e a questi ragazzotti di sinistra che forse la storia non la sanno e nemmeno sanno chi fosse Jan Palach, la serata non è andata giù. Hanno preso la locandina dell"evento e ci hanno appiccicato sopra una bella striscia gialla con scritto "Concerto nazi - rock". Da qui sono partite le polemiche. Apriti cielo. Antifascisti da tutte le parti.L'Assemblea 17 Dicembre evidenzia come le band che terranno il concerto siano dichiaratamente e smaccatamente di estrema destra. "Gruppi dichiaratamente nazi - rock", scrivono alcuni giornali. E a essere attaccata è soprattutto la Compagnia dell"Anello, la cui musica però è stata recentemente usata anche dalla Rai per un servizio andato in onda sulle foibe. "La Compagnia dell'Anello - scrivono quelli dell"Assemblea 17 dicembre - è infatti tra le prime band nazi-rock italiane, nata al primo Campo Hobbit del 1977, evento storico della giovanile del Movimento Sociale Italiano, perché, come ammettono gli stessi componenti, "per i fascisti" non cantava nessuno (...) Venendo meno, ripetutamente, ai valori anti-fascisti della nostra costituzione la Provincia, e indirettamente l'amministrazione comunale, stanno patrocinando il concerto di tre band che inneggiano al potere bianco, alle bandiere nere, che rimpiangono il regime mussoliniano e criminalizzano la Resistenza"."Da tempo - tra lo stupore e le proteste che arrivano da sinistra - è in atto da parte delle formazioni neofasciste un tentativo di appropriarsi "culturalmente" e "politicamente" della figura di Palach", scrive Repubblica. "Ma che c"entrano questi spiriti muscolari che rivendicano d"essere neri e nostalgici del Duce con un martire della libertà come Jan Palach, al quale Francesco Guccini dedicò una delle sue canzoni più belle?", scrive Gian Antonio Stella."Ma di cosa stiamo parlando - replica Mario Bortoluzzi uno dei fondatori, nonché cantante della Compagnia dell"Anello - sono letteralmente basito dagli attacchi e da quello che sta succedendo in questi giorni. Questi non sanno nemmeno di cosa parlano. Non conoscono la storia. Siamo stati noi de La Giovine Italia i primi a scendere in piazza quando Jan Palach si bruciò. Tutti gli altri partiti sono stati zitti. A ogni modo non molliamo, sono 41 anni che suoniamo, ed è dal 2006 che siamo diventati un gruppo nazi - rock. È un incubo a ogni concerto. Anzi, non conoscono nemmeno le nostre canzoni, prendendone solo alcune frasi".E infatti, ne "La Ballata del Nero", "Democrazia, democrazia / è cosa vostra, non è mia!", in realtà è un verso di una canzone molto più lunga: "Ti fanno tradire, ti fanno tradire gli ideali che hai giurato di servire - E tu ti ammanti di democrazia e vai cianciando di libertà - E tu ti ammanti di democrazia e vai cianciando di libertà - Libertà, libertà in quanto che comandate voi - Democrazia, democrazia è cosa vostra, non è mia!".Già. E allora. Ma di cosa stiamo parlando?

Altri articoli pubblicati da Il Giornale.it

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Fabrizio Corona non è di certo un personaggio che passa inosservato. Così non lo è mai stato e mai lo sarà. Dopo aver perso un dente in diretta a Verissimo e dopo averci riso su, ma soprattutto dopo la sua autobiografia Non mi avete fatto niente,...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Il mini-bollo sulle auto che hanno una anzianità tra i 20 e i 30 anni è una delle novità introdotte dalla manovra varata dal governo. Di fatto l'importo del bollo per queste automobili è stato dimezzato. Si tratta di almeno 4 milioni di automobilisti ...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Romano Prodi torna a parlare di Europa, di Unione europea e di sovranismo. Intervistato da La Stampa, l'ex presidente del Consiglio e della Commissione europea traccia un bilancio dell'Europa e delle prossime elezioni europee. Secondo il Professore,...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Scendono per strada i militanti di Forza Nuova a Borgo Mezzanone, la frazione in provincia di Foggia nota alle cronache per la massiccia presenza di immigrati (sono più dei residenti) che vivono tra il Cara e la tendopoli.Non lo fanno per protestare, ma ...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Un cargo inviato dalla Guardia Costiera libica è stato inviato per salvare i 100 migranti a bordo di un barcone in avaria. La situazione si è sbloccata nella serata di ieri dopo il pressing del governo italiano su Tripoli. I migranti adesso sono stati...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Un messaggio vocale inviato ad un amico dopo avere ucciso Stefani. Il delitto di Gorlago si arricchisce di nuovi particolari che inguaiano sempre di più Chiara, la donna fermata per l'omicidio di Stefania Crotti. Di fatto subito dopo aver ucciso la sua...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Comprare casa spendendo solo un euro è possibile. Aggiudicarsi una dimora a un prezzo pari a zero può diventare realtà. Ideatore di questa succulenta iniziativa è il sindaco di Sambuca di Sicilia, Leonardo Ciaccio. Il suo scopo è quello di...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

La notizia è trapelata nella giornata di ieri. Il The Sun avrebbe confermato che Brad Pitt, da qualche tempo, sarebbe legato sentimentalmente a Charlize Theron. Un pettegolezzo che, in poche ore, si è sparso a macchia d"olio tra i fili del web. Se sia...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

La fatturazione elettronica è legge, ma per ora crea più problemi che soluzioni. Negozianti in grande difficoltà, imprese che hanno problemi ad accedere al loro magazzino, un diffuso panico tra professionisti e un'infrastruttura tecnologica che già...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Un detenuto del carcere di Poggioreale, Napoli, ha pensato bene di ingoiare un telefonino, per non farsi beccare durante i controlli. Dopo poche ore si è sentito male ed è poi finito in ospedale. La lastra ha chiarito il mistero dei suoi dolori...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Roma - Salda e ben conosciuta figura dell'antichità, visto che ha navigato e scoperto mezzo mondo, il Navigator (pronuncia angolofona "navigheitor") dal 1986 era un film di fantascienza prodotto dalla Disney. Dal 4 dicembre scorso, la realtà ha...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Se il polacco Pjatek vale milioni 40 (dopo mezza stagione nostrana) quanto può valerne il suo compatriota Milik? Cento? Duecento? Il Monopoly del football continua le sue follie, il Napoli, invece, è roba seria, privo di tre pilastri, resta...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Luigi Di Maio alle crociate contro le banche e soprattutto i banchieri: ricchi, avidi e sfruttatori del popolo. "Prima di ripianare i buchi dobbiamo sospendere il 30 per cento dello stipendio dei banchieri che hanno ridotto le banche così e dividere le...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Realisticamente, la Juventus è attesa da un lunedì sera freddo (-1° previsto al fischio d'inizio) ma di tutto riposo. Non si vede in effetti come il Chievo possa impensierire la Signora: scontro tra prima e ultima in classifica, basterebbe questo...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

L'incipit sembrava tratto dal remake del film Gli ammutinati del Bounty. Al microfono di Milanello, Rino Gattuso, in versione Marlon Brando, a poche ore dalla sfida di Genova, altro crocevia della sua tormentata stagione, ha dettato: "Ho visto uno dei...