New York, sanzione per chi cammina guardando lo smartphone

Pubblicato domenica, 19 maggio 2019 ‐ Il Giornale.it

New York è pronta a dichiarare guerra ai pedoni che camminano leggendo e usando lo smartphone. E lo fa a suon di soldoni. La proposta è infatti quella di multare i trasgressori con una sanzione che andrebbe dai 25 ai 250 dollari. Solo nella Grande Mela verrebbero investiti 300 pedoni ogni anno. E non per colpa solo delle auto. La proposta di legge è stata avanzata al Senato dello Stato di New York. Gli unici esentati dal provvedimento sarebbero i medici, a loro sarà consentito controllare il telefono. Quindi tra poco non verranno multati solo gli automobilisti che mentre guidano rispondono a messaggi e controllano WhatsApp, ma anche i cittadini che lo fanno passeggiando e attraversando la strada. Questa legge è stata pensata anche per venire incontro ai conducenti, in modo che non perdano troppo tempo aspettando che i passanti attraversino la strada perché distratti dal telefono.I molti incidenti che riguardano investimenti di pedoni, fino a poco tempo fa erano attribuibili soprattutto ai guidatori, adesso le cose sarebbero cambiate con l"avvento di internet e smartphone. Sotto accusa anche i pedoni. La multa andrebbe al pedone che attraversa e tiene "in mano uno strumento elettronico, mentre si fanno o trasmettono immagini, si gioca a videogiochi, si accede a una pagina web, si scrive, manda, legge, accede, scorre, salva o recupera un'email, un messaggio di testo, un messaggio istantaneo o qualsiasi altro tipo di dato elettronico".Non sarebbe tra l"altro un"idea del tutto nuova. Nel 2011 l"Oms, l"Organizzazione mondiale della Sanità, si era occupata proprio del tema della sicurezza stradale affiancata all"uso dei telefonini, pubblicando un rapporto specifico. Tale rapporto comprendeva sia i conducenti di automobili che i pedoni, sottolineando come "la distrazione cognitiva derivante dall"uso del telefono cellulare riduce la consapevolezza delle situazioni e aumenta i comportamenti pericolosi, esponendoli ad un rischio maggiore di infortuni stradali".

Altri articoli pubblicati da Il Giornale.it

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Giornale.it

La citazione più azzeccata la trova Carlo Calenda: il Pd? È come "Il giorno della marmotta", il celeberrimo film in cui la giornata di Bill Murray ricominciava ogni mattina da capo e sempre uguale.Proprio come accade in casa dem, dove la guerriglia...

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Giornale.it

Donald Tusk, presidente polacco del Consiglio europeo, è stato in questi giorni indagato da una commissione parlamentare d"inchiesta del suo Paese.Il vertice dell"istituzione Ue incaricata di definire le priorità e gli indirizzi politici comunitari è...

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Giornale.it

"Grave vulnus" (Giuseppe Conte). "Gigantesca questione morale" (Luca Poniz). "Fatti gravissimi, mercimonio di incarichi" (Antonio Roberti). E via di questo passo.Qualunque altra istituzione sommersa dai giudizi che le sono piombati addosso in questi...

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Giornale.it

Un automobilista di 46 anni ha guidato in autostrada contromano per circa sei chilometri per fare ritorno in Autogrill, convinto di aver dimenticato il portafogli. Fortunatamente è stato poi fermato dalla Polizia stradale di Alessandria Ovest. Gli...

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Giornale.it

Una giustizia meno trafficona. E meno asservita alla logica delle correnti. Per questo anche un insospettabile come Giovanni Falcone predicava, nel deserto della sinistra, la separazione delle carriere. I pubblici ministeri da una parte, i giudici...

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Giornale.it

Negli ultimi giorni si parla moltissimo delle vicende amorose di Giulia De Lellis. La bellissima influencer pare abbia cominciato una frequentazione con il pilota di MotoGp Andrea Iannone. Nonostante nella sua vita forse sia presente un altro uomo,...

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Giornale.it

Gli Stati Uniti annunciano l'invio di mille soldati in Medio Oriente come risposta alle tensioni nel Golfo Persico e l'attacco alle petroliere nel Golfo dell'Oman. A darne notizia, il segretario alla Difesa Patrick Shanahan. Secondo il capo della Difesa...

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Giornale.it

Sarri, quand'era presidente, non era possibile ingaggiarlo: "Aveva già fatto le sue scelte, non si poteva fare". Arrivò invece Montella. E dal Milan, per rispetto ed educazione "da quando siamo usciti preferiamo non interferire con le nostre opinioni". ...

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Giornale.it

I protagonisti di una domenica di metà giugno sono stati due: Maurizio Sarri e Federico Chiesa. Il primo ha firmato un triennale con la Juventus, il secondo ha firmato una doppietta nell'esordio dell'Under 21 all'Europeo di categoria. Entrambe le storie ...

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Giornale.it

Nuovo soggetto politico o patto di non belligeranza con la Lega, magari federazione o partito unico? Il dilemma che agita Forza Italia nasce da segnali contrastanti che prima hanno prefigurato una svolta con coordinatori nazionali eletti come quelli...

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Giornale.it

N emmeno una lacrimuccia ma una voglia matta di spiegare, rispondere per un tempo infinito alle domande e poi quella chiosa ("andrò a vedere qualche partita in curva sud") che negli Usa deve aver avuto il sapore di una minaccia. Questo è stato l'ultimo ...

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Giornale.it

Ottanta minuti, quasi il tempo di una partita, nei quali Francesco Totti non ha lesinato parole e veleni. Svelando il piano di "detottizzazione" e "deromanizzazione" del club ("un pensiero fisso di molti") in atto da 8 anni e mettendo in piazza tutti i...

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Giornale.it

Sarà difficile per il governo ignorare il pressing sul salario minimo che sta arrivando dal mondo della produzione al gran completo. La proposta del Movimento 5 Stelle di portare per legge la retribuzione lorda minima a 9 euro all'ora ha incassato dei...

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Giornale.it

Vabbé, più che la televisione dei sovranisti pare la tv dello Zecchino d'oro. Ieri è cominciata la stagione estiva della Rai versione giallo-verde, più verde che gialla. È anche il primo palinsesto con programmi e conduttori completamente scelti...

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Giornale.it

Coincidenza poco fortunata. Proprio mentre il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, sta mettendo a punto le tabelle per convincere Bruxelles a rinunciare alla procedura d'infrazione e nelle stesse ore in cui il premier Giuseppe Conte prepara la lettera...