La tassa verde è rossa

Pubblicato venerdì, 20 settembre 2019 ‐ Il Giornale.it

Nel 1916 Lenin scrisse un libretto dal titolo che diceva tutto: L'imperialismo fase suprema del capitalismo. Le cose sono andate diversamente. Converrebbe che qualcuno, dopo un secolo, lo parafrasasse così: l'ambientalismo fase suprema del comunismo. L'ambientalismo dispone dei nostri comportamenti in modo ormai assoluto. Non è più disgustoso e inaccettabile comprare un'auto da centomila euro, è sufficiente che essa sia una Tesla elettrica o al massimo una Mercedes con una spruzzata ibrida. Al contrario è diventato socialmente riprovevole possedere una Ritmo diesel. La tassazione per redistribuire il reddito, un vizio che dura a morire certo, sta gradualmente lasciando lo spazio alle tasse verdi. Sull'altare dell'ambientalismo è possibile tassare tutto.Questo governo non si è lasciato sfuggire l'opportunità. Ha scritto un decreto che il nostro Lenin verde avrebbe apprezzato. Citiamo solo tre perle.Abbiamo reintrodotto la rottamazione delle auto. Ma questa è una vera e propria rottamazione tout court: nel senso che lo Stato fornirà degli incentivi a chi rinuncerà del tutto all'autoveicolo, ma non per sostituirlo con uno nuovo. In cambio darà loro uno sconto fiscale per comprare l'abbonamento ai mezzi pubblici e al cosiddetto car sharing. Si tratta di un "incentivo regressivo": è destinato a chi ha meno bisogno delle automobili perché vive nelle zone meglio servite dai mezzi pubblici e dalle auto a noleggio. Le signore dotate di bicicletta e cestino a fiori ringraziano e potranno anche rottamare l'auto prestata al loro cameriere. Toccherebbe inoltre capire per quale motivo questo incentivo, per la prima volta nella storia repubblicana, non sia destinato anche all'acquisto di auto, magari considerate più pulite. No, questa è una battaglia ambientale contro il mostro. Che incidentalmente è la prima industria di questo paese, quella che spende più in ricerca e che esporta in tutto il mondo.Il decreto non si ferma mica qua. Si incentivano i cibi venduti sfusi. Diciamo che viene solo da ridere per questa misura. Siamo il paese dei bar, che ha abolito le zuccheriere perché l'Europa ci ha obbligato alle bustine: più igieniche e costose. Ma se andate al supermercato potrete comprare la pasta sfusa.La storia delle tax expenditure invece fa piangere. Si tagliano venti miliardi di euro di sconti fiscali concessi a particolari categorie, in una progressione del 10 per cento l'anno. Si tratta, per farla semplice, di un aumento dell'imposizione di due miliardi all'anno. Si potrebbe obiettare che questi quattrini recuperati potrebbero essere usati per finanziare uno sconto generalizzato di un'altra imposta. Alcuni ne soffrirebbero, quelli a cui tolgono lo sconto, molti ne beneficerebbero e cioè coloro che vedrebbero pro quota ridotta la propria tassazione. Ma secondo quanto scriveva ieri Antonio Signorini, metà di queste risorse andrà ad alimentare un nuovo fondo ambientale che avrà certamente obiettivi favolosi. Insomma aumento le imposte per finanziare nuova spesa pubblica.La nuova religione verde non permette, come il comunismo, deviazioni. Chi è contrario è nemico del popolo e cioè dell'ambiente.

Altri articoli pubblicati da Il Giornale.it

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Atterraggio di emergenza per il volo AZ608 di Alitalia Airlines decollato dall'aeroporto romano di Fiumicino e diretto negli Stati Uniti, a New York JFK. L'aereo è dovuto invece atterrare all'aeroporto londinese di Heathrow dopo aver dichiarato uno...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

En Marche!, la formazione politica fondata da Emmanuel Macron a ridosso delle ultime elezioni presidenziali, ha dovuto fare retromarcia: il candidato sindaco di Parigi sarà Agnès Buzyn, che deve così abbandonare l'incarico ricoperto nell'esecutivo...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Adesso tra Casalino e i renziani volano insulti e minacce. Dopo l'ormai celebre audio in cui il portavoce del premier parla già di un "Conte Ter", ad agitare le acque dell'esecutivo ci pensano i social. A far scoppiare il caso è il renziano Michele...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Non è una puntata della Casa di Carta, ma ciò che conta è la caccia ai soldi. Per alimentare un business, quello dei migranti clandestini, che fa letteralmente girare la testa. Óscar Camps, il catalano fondatore della ong Open Arms, è tornato a...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

I rapporti familiari, come spesso accade, sono stati al centro dell'ultima puntata di C'è posta per te, il programma di Maria De Filippi in onda il sabato sera. Tra i protagonisti c'è stato anche Domenico, un giovane ragazzo di 26 anni, che è stato...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Nello studio di C'è posta per te si raccontano spesso storie che toccano il cuore dei telespettatori, spaccati del Paese nei quali il pubblico a casa riesce a riconoscersi e a immedesimarsi. Una di queste è andata in onda durante l'ultima puntata, con...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

L'umore della sala gremita è alle stelle. Si va a caccia di sicurezza e di produttività. Di rifiuti fuori dalle strade e metro che funzionano. Almeno una volta tanto. Un miraggio appare di fronte ai cittadini romani: si chiama Matteo Salvini. La difesa ...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Le sardine vanno in piazza ma si scoppiano: lo storico gruppo bolognese non sarà presente a Roma, in piazza Santi Apostoli, dove i pesciolini manifesteranno per rispondere all'incontro elettorale che Matteo Salvini tiene all'Eur con il mondo produttivo...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Le sardine tornano a manifestare a Roma, in piazza Sant'Apostoli, per rispondere all'incontro elettorale che Matteo Salvini tiene all'Eur con il mondo produttivo in vista delle prossime elezioni Comunali. Ma in mattinata è scoppiata una polemica sul...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

n un Paese nel quale le Sardine fanno l' opposizione all' opposizione invece che al governo, sembra quasi normale che il governo si metta a fare opposizione. Ma non (... ) (...) dobbiamo assuefarci: è una follia. Ieri il Movimento 5 Stelle è sceso in...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

"Pensano di neutralizzarmi, ma non si accorgono che nell'angolo ci sono finiti loro".Altro che "retromarcia": in partenza per un adrenalico weekend di sci sulle nevi dell'Himalaya, Matteo Renzi lascia ai suoi compagni di partito messaggi bellicosi. E una ...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Dicono che Giuseppe Conte sia pronto a tutto per non interrompere il suo soggiorno nella stanza dei bottoni. E non è solo attaccamento alla poltrona di presidente del Consiglio, già dimostrato con la giravolta del Conte bis. E nemmeno passione per agi...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Scordatevi il bibitaro da stadio. Dimenticate il somaro in geografia a caccia di porti russi nel Mediterraneo. E soprattutto cancellate quel dispaccio dell'agenzia cinese Xinhua che definiva il ministro degli esteri Luigi Di Maio "scelta insolita" con...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Undici salve di cannone hanno accolto i resti mortali del senatore Riccardo Gigante. Il compagno dell'impresa di Fiume, Gabriele D'Annunzio, lo voleva al suo fianco, al Vittoriale degli italiani. A Gardone Riviera, sulle sponde del lago, il poeta...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

La Juventus di Maurizio Sarri non gioca una partita indimenticabile ma ottiene una vittoria importante dopo la brutta sconfitta di Verona subita la scorsa settimana. Senza Cristiano Ronaldo, riposo concordato con Sarri, ci hanno pensato Paulo Dybala, nel ...