I veri numeri sulla recessione che spaventano il governo

Pubblicato venerdì, 11 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Fa un po' impressione confrontare alcune stime di crescita della Germania uscite negli ultimi giorni con quella ufficiale per l'Italia inserita dal governo nella Legge di Bilancio approvata pochi giorni fa. La locomotiva tedesca nel 2019 potrebbe crescere dell'1,1%. L'Italia secondo il governo dovrebbe mettere a segno un più 1% del Pil. Da fanalino di coda dell'area euro a economia paragonabile al Paese più solido del Continente.Nella prima versione della manovra la previsione ufficiale era addirittura dell'1,5% poi Bruxelles ha concordato con il governo italiano una linea un po' più realistica, che però rischia di essere ancora troppo ottimistica.Il 2019 potrebbe segnare una frenata che ci riporterebbe più o meno al 2011. La cifra che circola (anche nella maggioranza) non è il punto percentuale del bilancio ufficiale, ma lo 0,4-0,5%. Meno delle stime ultra prudenziali di Fmi, Ocse e anche Bankitalia che prevede uno 0,9%. Sui livelli di quella decisamente pessimista di Goldman Sachs, che prevede proprio lo 0,4%. Come nel 2011, all'inizio di una delle crisi più profonde del Belpaese.La gelata dell'economia si è sentita già alla fine dell'anno scorso. Il terzo trimestre del 2018 si è chiuso con un calo del Pil dello 0,1%. La prima stima Istat sul quarto trimestre arriverà tra 20 giorni. Se il Pil segnerà un altro segno meno saremo in recessione tecnica. E sono in molti a pensare che andrà così. "La crescita del Pil per il 2019 dovrebbe collocarsi nell'intervallo +0,5 - 0,7%" prevede Emanuele Canegrati, senior analyst BPPrime. Pesa un contesto internazionale sempre meno favorevole. Brexit, guerra commerciale Cina e Usa condizionano le prospettive della Germania. A Berlino si teme una recessione tecnica visto che il terzo trimestre del 2018 è stato negativo e che la produzione industriale degli ultimi mesi dell'anno scorso è stata negativa. La Germania è il primo partner commerciale dell'Italia.In questo contesto è molto difficile per noi fare di meglio. Al di la delle dichiarazioni ufficiali, il governo spera veramente che il reddito di cittadinanza dia fiato ai consumi interni limitando il contagio internazionale. Ma proprio ieri Confcommercio ha sottolineato come la mini ripresa delle vendite di novembre sia da ascrivere interamente al Black Friday, mentre le prospettive per l'anno in corso rimangono "deboli".Il governo si ritrova quindi di fronte un anno molto difficile, con un'economia che quasi sicuramente rallenterà, senza avere conosciuto una vera ripresa dopo il biennio nero 2012 e 2013. Con una crescita dello 0,4% sarà difficile rispettare gli obiettivi concordati con l'Ue sui conti pubblici, con la riduzione del deficit che tenda all'azzeramento e la riduzione del debito.I margini per correggere in corsa il deficit di quest'anno ci sono. Più difficile la situazione per il 2020 e 2021. Tanto che nella maggioranza si dà per scontato che il prossimo anno scattino gli aumenti dell'Iva previsti dalla manovra. Non così drastici come quelli inseriti nelle clausole di salvaguardia (aliquota ridotta dal 10% al 13% e quella ordinaria dal 22% al 26,5%), ma parziali sì.Tra le incognite che al momento sembrano tornare sotto controllo c'è la spesa per interessi. Ieri il Tesoro ha fatto il pieno nella prima asta di titoli pubblici del 2019, con un calo di nove punti base dei tassi di interesse rispetto al collocamento dello scorso 12 dicembre e un tasso dello 0,285%. "È la dimostrazione della grande fiducia degli investitori nei confronti del sistema Italia. La nostra è un'economia sana alla faccia dei gufi", ha commentato il vicepremier Matteo Salvini. Vero che il clima sia cambiato. Fitch nei giorni scorsi ha riconosciuto ad esempio un miglioramento inaspettato soprattutto per il miglioramento delle relazioni con l'Ue. Ma la sfida della crescita sarà più complessa.

Altri articoli pubblicati da Il Giornale.it

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

"L'Italia non ha mai chiesto la mia estradizione alla Svizzera e una consegna come richiede la Lega equivarrebbe a una deportazione alla boliviana (il riferimento è all'arresto di Cesare Battisti, ndr), che la Confederazione non prevede". Ha paralto...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Il reddito di cittadinanza è stato varato con il decretone presentato da Conte, Salvini e Di Maio ieri sera. Il sussidio da 780 euro di fatto andrà anche agli stranieri residenti in Italia da dieci anni di cui gli ultimi due consecutivi. Di fatto...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Angela Merkel sembra aver scelto il suo interlocutore: non Matteo Salvini, non Luigi Di Maio. Ma Giuseppe Conte.Di per sé non sarebbe una notizia. Da che mondo è mondo il Cancelliere di Germania interagisce con il capo del governo italiano, dunque il...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Non ha apprezzato le immagini, la sequenza e la scelta della musica. Ma il ministro della Giustizia, Alfondo Bonafede, non cambia idea sulla pubblicazione del video, postato sulla sua pagina Facebook, dell'arrivo di Cesare Battisti, a Ciampino, martedì. ...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Prende corpo il progetto di Carlo Calenda di creare un "fronte repubblicano" antipopulista in vista delle Europee. Oggi l'ex ministro allo Sviluppo economico ha lanciato il Manifesto per la costituzione di una lista unica che riunisca le forze politiche...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Pomeriggio movimentato per Barbara D"Urso che nel tentativo di aiutare una vecchietta di 90 anni si è sentita urlare in diretta che sarebbe stata querelata.Ma partiamo dall'inizio. Clara è una vecchietta di 90 anni che non avendo più i soldi per...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Dopo il post choc di Valentina Nappi contro Matteo Salvini di fatto arriva la risposta del ministro degli Interni. Qualche giorno fa la pornodiva aveva attaccato duramente il titolare del Viminale su Instagram: "Sono stata stuprata da Salvini", aveva...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, torna ad affrontare il tema del muro con il Messico, per arginare l'ingresso dei migranti clandestini. Lo fa rilanciando la notizia, ancora non confermata, del ritrovamento di alcuni "tappetini di preghiera" ...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Uno straniero, con ogni probabilità un nigeriano, è stato trovato morto all'interno di una delle palazzine dell'ex Moi, l'ex villaggio olimpico di Torino, ancora occupato abusivamente da migranti. Sono ancora da accertare le cause del decesso...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Per non perdersi la messa, Marie si era rifiutata di lavorare di domenica. Per questo, l'hotel che l'aveva assunta 10 anni prima come lavapiatti, l'aveva licenziata in tronco. La 60enne, però, ha deciso di fare ricorso contro la catena alberghiera e lo...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

I troni classici di Uomini e Donne sono quasi giunti tutti al termine, ma in queste ore sta tenendo banco una discussione avvenuta negli studi. Tutto è inizianto quando Giulia ha deciso di organizzare una sorpresa per il tronista Lorenzo. La...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Ha raggiunto piazza San Venceslao, poco dopo le 15, e lì si è dato fuoco. Esattamente come 50 anni fa fece Jan Palach, lo studente che, il 19 gennaio del 1969, a Praga, scelse di uccidersi in quel modo per protestare contro l'invasione sovietica in...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Si riapre lo scontro sui migranti nel governo? Forse. Perché mentre Salvini su Facebook assicura ai suoi follower ed elettori che l'esecutivo continua "a controllare, a sigillare a chiudere i porti", da Malta una collega di governo grillina, la...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

I genitori non avevano mai creduto al suicidio del proprio figlio, Mario Biondo, il cameraman palermitano che il 30 maggio del 2013 era stato ritrovato impiccato con una pashmina alla libreria della sua casa di Madrid, dove viveva con la moglie, la...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

La situazione dei conti pubblici italiani è grave. L'allarme arriva dall'Unione europea, che parla di "alto rischio" nel medio e lungo periodo. Problema che interessa anche altri Paesi. Sul breve termine, invece, si evidenzia "qualche vulnerabilità". I ...