Foodora, accolto il ricorso al risarcimento dei rider: ma non saranno assunti

Pubblicato venerdì, 11 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Il processo d"appello contro Foodora, l"azienda di food delivery chiamata in causa da cinque ex rider, si conclude con la condanna dell'azienda, che dovrà risarcire i fattorini, considerati veri e propri dipendenti. Lo scorso aprile in primo grado il tribunale torinese aveva respinto il ricorso. "Forse per cambiare le cose deve scapparci il morto", aveva commentato dopo la sentenza uno degli avvocati dei rider.I giudici hanno stabilito che i fattorini hanno diritto al trattamento previsto dal contratto collettivo logistica-trasporto merci. Ma non verranno riassunti, come avevano chiesto nel ricorso. Su questi punti (reintegro e assunzione) anche il giudice di secondo grado ha deciso di respingere le domande. Respinta anche la richiesta di risarcimento per presunte violazioni della privacy, che sarebbero state commesse attraverso la app dello smartphone con cui venivano assegnati di volta in volta gli incarichi (le consegne). Inoltre l"azienda tedesca dovrà riconoscere ai cinque fattorini un terzo delle spese di lite, che complessivamente tra primo e secondo grado ammontano a poco meno di 30 mila euro."È una prima risposta a questa giungla di aziende che tentano di eludere le leggi per pagare una miseria i lavoratori, trattandoli come schiavi", ha detto l"avvocato Giulia Druetta. "Il giudice ha equiparato i rider a dei fattorini e quindi anche per loro vale il contratto di lavoro subordinato, con richiamo all"articolo 2 del Jobs Act. Non si può fissare una retribuzione minima non tenendo conto delle tutele per i lavoratori - ha aggiunto il legale - questa è una sentenza ragionevole, anche se ci sono ancora delle cose da discutere, in primis il licenziamento".

Altri articoli pubblicati da Il Giornale.it

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Giornale.it

Mauro Icardi tornerà ad allenarsi oggi in gruppo, con tutti i suoi compagni, lui compreso, non convocati dalle rispettive nazionali. L'ex capitano dell'Inter ha finito finalmente la fisioterapia al ginocchio e la pace con la società è stata trovata...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Giornale.it

L'arresto del grillino Marcello De Vito sta agitando tutta la politica. Ieri mattina il presidente dell'Assemblea capitolina è finito in manette, facendo così abbattere una nuova tegola giudiziaria sul Movimento 5 Stelle e su Virginia Raggi.L'accusa di ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Giornale.it

Un autobus in fiamme e 51 bambini, di cui molti contusi, terrorizzati. È questo il bilancio della drammatica giornata di ieri. Una giornata che poteva trasformarsi in una vera e propria tragedia. Ma così non è stato, grazie al coraggio dei bambini e...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Giornale.it

Ruth Maguire doveva coronare il suo sogno il giorno dopo, unirsi l'uomo della sua vita che non si sposerà mai: è affogata mentre tornava a casa dal suo addio al nubilato in un fiordo d'Irlanda. La giovane sposa irlandese aveva 30 anni quando è caduta...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Giornale.it

I soldi percepiti non erano tangenti ma "soltanto compensi per attività professionali". Più precisamente curava "operazioni e transazioni che si svolgono di norma nella pubblica amministrazione". Secondo quanto riportato dal suo legale, Francesco...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Giornale.it

Non è un mistero che Claudio Marchisio abbia lasciato il suo cuore sulla sponda bianconera di Torino. L'ex centrocampista della Juventus, oggi allo Zenit San Pietroburgo, in 12 anni alla Vecchia Signora (2006-2018 con un breve intermezzo ad Empoli) ha...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Giornale.it

Lo scorso settembre Justin Bieber e la modella Hailey Baldwin si erano sposati in gran segreto nel tribunale di New York con festeggiamenti in grande stile. Il loro matrimonio è provato da diverse foto, dove i due uscivano mano nella mano dal tribunale...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Giornale.it

Romano Prodi torna all'attacco, (ri)sventola la bandiera europea e qualcuno gli va dietro. Ma non Salvini. Che tra i "buoni motivi" per non esporre il vessillo dell'Ue fuori dal balcone di casa vede proprio l'appello dell'ex premier. Non proprio uno dei...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Giornale.it

Oltre 800 persone truffate in 18 regioni. È quanto portato alla luce dall'operazione "Cars lifting" condotta dalla Guardia di Finanza di Pordenone e dalla Polizia Stradale di Udine. Un'evasione fiscale milionaria con immatricolazioni fraudolente nel...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Giornale.it

Adescava online giovani baby sitter, le costringeva a spogliarsi e le filmava, dunque le ricattava con la complicità della moglie: un uomo italiano è stato arrestato dalle forze dell'ordine scaligere.Il 31enne di Verona dovrà rispondere dell'accusa di ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Giornale.it

"Scappate nel deserto della Siria. Non fidatevi di nessuno e se ve lo chiedono, rispondete che siete a caccia di tartufi". Sono questi i consigli contenuti in un semplice vademecum diffuso da al-Muhajireen Foundation, intercettato questa notte su...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Giornale.it

Dopo la notizia dell'arresto di due nigeriani che spacciavano droga nel centro di accoglienza che li ospitava a Montecchio Emilia, in provincia di Reggio Emilia, il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha espresso su Twitter tutta la sua soddisfazione....

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Giornale.it

"Cercherò di essere la sentinella alla Regione per l'intera provincia di Trapani e per Castelvetrano in particolare". Aveva spiegato così la sua scelta di far parte della Commissione antimafia, Giovanni Lo Sciuto, ex deputato regionale siciliano,...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Giornale.it

I numeri dei sondaggi continuano a certificare che la "luna di miele" tra Matteo Salvini e il Paese continua. Infatti, secondo l'ultima rilevazione condotta da Emg Acqua, la Lega si attesta al 30,9% delle intenzioni di voto, guadagnando peraltro uno 0,3% ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Giornale.it

È accaduto a Torino. Alcune ragazze musulmane sono salite a bordo di un autobus e sono state aggredite da un'altra passeggera. Una delle ragazze aveva paura di un cane presente sul mezzo con il suo padrone. Tutto è partito da lì. Una donna ha inveito...