Foodora, accolto il ricorso al risarcimento dei rider: ma non saranno assunti

Pubblicato venerdì, 11 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Il processo d"appello contro Foodora, l"azienda di food delivery chiamata in causa da cinque ex rider, si conclude con la condanna dell'azienda, che dovrà risarcire i fattorini, considerati veri e propri dipendenti. Lo scorso aprile in primo grado il tribunale torinese aveva respinto il ricorso. "Forse per cambiare le cose deve scapparci il morto", aveva commentato dopo la sentenza uno degli avvocati dei rider.I giudici hanno stabilito che i fattorini hanno diritto al trattamento previsto dal contratto collettivo logistica-trasporto merci. Ma non verranno riassunti, come avevano chiesto nel ricorso. Su questi punti (reintegro e assunzione) anche il giudice di secondo grado ha deciso di respingere le domande. Respinta anche la richiesta di risarcimento per presunte violazioni della privacy, che sarebbero state commesse attraverso la app dello smartphone con cui venivano assegnati di volta in volta gli incarichi (le consegne). Inoltre l"azienda tedesca dovrà riconoscere ai cinque fattorini un terzo delle spese di lite, che complessivamente tra primo e secondo grado ammontano a poco meno di 30 mila euro."È una prima risposta a questa giungla di aziende che tentano di eludere le leggi per pagare una miseria i lavoratori, trattandoli come schiavi", ha detto l"avvocato Giulia Druetta. "Il giudice ha equiparato i rider a dei fattorini e quindi anche per loro vale il contratto di lavoro subordinato, con richiamo all"articolo 2 del Jobs Act. Non si può fissare una retribuzione minima non tenendo conto delle tutele per i lavoratori - ha aggiunto il legale - questa è una sentenza ragionevole, anche se ci sono ancora delle cose da discutere, in primis il licenziamento".

Altri articoli pubblicati da Il Giornale.it

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Fabrizio Corona non è di certo un personaggio che passa inosservato. Così non lo è mai stato e mai lo sarà. Dopo aver perso un dente in diretta a Verissimo e dopo averci riso su, ma soprattutto dopo la sua autobiografia Non mi avete fatto niente,...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Il mini-bollo sulle auto che hanno una anzianità tra i 20 e i 30 anni è una delle novità introdotte dalla manovra varata dal governo. Di fatto l'importo del bollo per queste automobili è stato dimezzato. Si tratta di almeno 4 milioni di automobilisti ...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Romano Prodi torna a parlare di Europa, di Unione europea e di sovranismo. Intervistato da La Stampa, l'ex presidente del Consiglio e della Commissione europea traccia un bilancio dell'Europa e delle prossime elezioni europee. Secondo il Professore,...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Scendono per strada i militanti di Forza Nuova a Borgo Mezzanone, la frazione in provincia di Foggia nota alle cronache per la massiccia presenza di immigrati (sono più dei residenti) che vivono tra il Cara e la tendopoli.Non lo fanno per protestare, ma ...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Un cargo inviato dalla Guardia Costiera libica è stato inviato per salvare i 100 migranti a bordo di un barcone in avaria. La situazione si è sbloccata nella serata di ieri dopo il pressing del governo italiano su Tripoli. I migranti adesso sono stati...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Un messaggio vocale inviato ad un amico dopo avere ucciso Stefani. Il delitto di Gorlago si arricchisce di nuovi particolari che inguaiano sempre di più Chiara, la donna fermata per l'omicidio di Stefania Crotti. Di fatto subito dopo aver ucciso la sua...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Comprare casa spendendo solo un euro è possibile. Aggiudicarsi una dimora a un prezzo pari a zero può diventare realtà. Ideatore di questa succulenta iniziativa è il sindaco di Sambuca di Sicilia, Leonardo Ciaccio. Il suo scopo è quello di...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

La notizia è trapelata nella giornata di ieri. Il The Sun avrebbe confermato che Brad Pitt, da qualche tempo, sarebbe legato sentimentalmente a Charlize Theron. Un pettegolezzo che, in poche ore, si è sparso a macchia d"olio tra i fili del web. Se sia...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

La fatturazione elettronica è legge, ma per ora crea più problemi che soluzioni. Negozianti in grande difficoltà, imprese che hanno problemi ad accedere al loro magazzino, un diffuso panico tra professionisti e un'infrastruttura tecnologica che già...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Un detenuto del carcere di Poggioreale, Napoli, ha pensato bene di ingoiare un telefonino, per non farsi beccare durante i controlli. Dopo poche ore si è sentito male ed è poi finito in ospedale. La lastra ha chiarito il mistero dei suoi dolori...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Roma - Salda e ben conosciuta figura dell'antichità, visto che ha navigato e scoperto mezzo mondo, il Navigator (pronuncia angolofona "navigheitor") dal 1986 era un film di fantascienza prodotto dalla Disney. Dal 4 dicembre scorso, la realtà ha...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Se il polacco Pjatek vale milioni 40 (dopo mezza stagione nostrana) quanto può valerne il suo compatriota Milik? Cento? Duecento? Il Monopoly del football continua le sue follie, il Napoli, invece, è roba seria, privo di tre pilastri, resta...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Luigi Di Maio alle crociate contro le banche e soprattutto i banchieri: ricchi, avidi e sfruttatori del popolo. "Prima di ripianare i buchi dobbiamo sospendere il 30 per cento dello stipendio dei banchieri che hanno ridotto le banche così e dividere le...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

Realisticamente, la Juventus è attesa da un lunedì sera freddo (-1° previsto al fischio d'inizio) ma di tutto riposo. Non si vede in effetti come il Chievo possa impensierire la Signora: scontro tra prima e ultima in classifica, basterebbe questo...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Il Giornale.it

L'incipit sembrava tratto dal remake del film Gli ammutinati del Bounty. Al microfono di Milanello, Rino Gattuso, in versione Marlon Brando, a poche ore dalla sfida di Genova, altro crocevia della sua tormentata stagione, ha dettato: "Ho visto uno dei...