Botte fino a fratturare le ossa: ​la rapina choc di due stranieri

Pubblicato venerdì, 20 settembre 2019 ‐ Il Giornale.it

Sono stati finalmente incriminati a Reggio Calabria i due stranieri accusati di aver aggredito e rapinato un 48enne italiano durante lo scorso 20 marzo.A dare esecuzione al provvedimento della locale Procura della Repubblica sono stati i carabinieri del comando stazione di Reggio Calabria Principale.Il primo dei due responsabili, l'ivoriano di 28 anni Sangare Bangali, si trovava già in carcere proprio per un simile episodio commesso in città nei confronti di una donna lo scorso maggio. Il secondo, ovvero il 22enne guineano Mohamed Bashir Diallo, anch'egli un senza fissa dimora ma incensurato, è stato invece tratto in arresto dai militari nella mattinata di ieri.Era stata la vittima, un reggino di 48 anni, a presentare denuncia per quanto gli era accaduto in pieno centro storico durante quella terribile notte del 20 marzo. Mentre si trovava ad un distributore automatico, l'uomo era stato raggiunto alle spalle dai due malviventi africani che lo avevano pedinato per un breve tratto di strada. Violenta l'aggressione nei suoi confronti, con colpi che avevano provocato fratture e lesioni di una certa entità.[[video 1755971]]Al pronto soccorso furono refertati 25 giorni di prognosi, salvo ulteriori complicazioni. Dopo le botte, i due rapinatori erano fuggiti col denaro ed il cellulare della vittima, prima di far perdere le proprie tracce.Grazie alla visione delle immagini riprese da alcune videocamere di sorveglianza presenti in zona, gli inquirenti sono riusciti a risalire all'identità dei due responsabili. Non difficile da riconoscere, proprio per la lunga lista di precedenti alle sue spalle, l'ivoriano Sangare Bangali, che era già dietro le sbarre.

Altri articoli pubblicati da Il Giornale.it

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Il Giornale.it

A margine della drammatica sparatoria di Trieste, segnata dalla morte di due agenti di polizia, Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, uccisi, mentre erano in servizio in Questura, dagli spari del dominicano Alejandro Augusto Stephan Meran- Chef Rubio aveva...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Il Giornale.it

"I sogni son desideri di felicità", dice il motivetto di un famoso cartone animato Disney, secondo cui ogni desiderio può realizzarsi, anche quello di sposare un principe. Le Cenerentole esistono, Kate Middleton e Meghan Markle ne sono la prova...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Il Giornale.it

La manovra 2020 è al rush finale ma non mancano le sorprese dell'ultimo momento; dal Mef, difatti, è partita una nota secondo cui, nel 2019, dalle partite Iva sarebbe arrivato un gettito complessivo di 10,7 miliardi di euro, 1,5 miliardi in più di...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Il Giornale.it

Donald Trump annuncia le sanzioni contro la Turchia per l'operazione nel nord della Siria. Il presidente degli Stati Uniti ha anticipato un ordine esecutivo che autorizza l'imposizione di sanzioni "contro ex ed attuali funzionari del governo turco e...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Il Giornale.it

Buone notizie per la Lega che, nei sondaggi, si conferma il primo partito d'Italia. Secondo i dati dei sondaggi effettuati da Swg per Enrico Mentana, infatti, se i cittadini italiani fossero chiamati alle urne oggi, la maggior parte dei voti andrebbe al...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Il Giornale.it

La questione turco-curda ha sollevato un polverone anche nel mondo dello sport con diversi calciatori che si sono esposti in maniera inequivocabile in favore di Erdogan e con qualcuno che ha invece condannato gli attacchi della Turchia al popolo curdo....

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Il Giornale.it

Si riapre il giallo dell'86esima vittima della strage di Bologna. A quanto apprende l'Adnkronos, la perizia del dna disposta nel processo all'ex Nar Gilberto Cavallini ha escluso che i resti che sono stati attribuiti a Maria Fresu appartengano...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Il Giornale.it

Durante la processione dell'annuale festa patronale di Torre di Ruggero, aveva portato la statua della Madonna delle Grazie. Ora, Antonio Chieferi, ritenuto il reggente della cosca della 'ndrangheta che porta il suo nome, è stato arrestato.Questa...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Il Giornale.it

Ventotto dipendenti comunali di Lascari, nel palermitano, sono stati stabilizzati a tempo indeterminato. La notizia sarebbe positiva, e lo è per molti di loro, che hanno atteso questo giorno per anni. Un contratto di lavoro a tempo indeterminato e...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Il Giornale.it

"Non esiste nessun sistema Bibbiano" e "non è vero che i servizi sociali hanno potere assoluto". Ha sentenziato l'Associazione dei magistrati per i minori e per la famiglia durante il congresso nazionale che si è svolto, a Lecce, venerdì e sabato...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Il Giornale.it

Domani sarà il grande giorno del "Matteo contro Matteo", il duello televisivo tra Matteo Salvini e Matteo Renzi. I leader della Lega e di Italia Viva saranno ospiti di Bruno Vespa a "Porta a porta", nel loro primo confronto televisivo.Era stato l'ex...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Il Giornale.it

Era in vacanza con la famiglia in Turchia e i genitori l'avevano portata nella piscina del resort in cui erano ospiti. Ma già durante il bagno, la piccola Allie Birchall, di soli anni, aveva avvertito i primi malesseri ed è morta qualche mese dopo...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Il Giornale.it

"Ho visitato e molto apprezzato all'Ara Pacis la mostra su Claudio primo Imperatore straniero a Roma, primo di una lunga serie. Quanto erano più lungimiranti di noi i romani, bravi a integrare e prosperare" così l'ex premier Enrico Letta scrive su...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Il Giornale.it

Era stato condannato a 22 ergastoli per gli abusi commessi su numerosi bambini. Richard Huckle, uno dei più noti pedofili dell'Inghilterra, è stato ucciso a coltellate in un carcere britannico dello Yorkshire.Huckle era stato riconosciuto colpevole di...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Il Giornale.it

Sara Di Leo è la bambina di soli 2 anni investita sulla spiaggia di Santa Maria del Cedro a Cosenza il 10 luglio 2012. L'autovettura che pose fine alla sua brevissima vita era guidata da Gino Pignataro, un uomo di 72 anni. Il giorno del terribile...