8 Bit - Control e Bordelands 3

Pubblicato venerdì, 20 settembre 2019 ‐ Il Giornale.it

CONTROL LA TRAMA Ecco un titolo (Digital Bros) che ha catalizzato l'attenzione fin dalla prima conferenza stampa di presentazione. Control è infatti un gunplay di stampo classico che introduce alcune varianti narrative notevoli. La storia è abbastanza classica: il Federal Bureau of Control (sorprendentemente simile all'FBI), agenzia nata per controllare i poteri soprannaturali, è in preda al caos a causa di un "Sibilo" che rende le persone schiave di un non ben identificato potere malvagio. Il protagonista Jesse dovrà introdursi nella sede, chiamata Oldest House, per rimettere le cose a posto, anche se le conclusioni dell'azione non saranno mai scontate o prevedibili.GIUDIZIO Il gran lavoro di Remedy Entertainment ha sfornato un gioco estremamente dinamico, con un gameplay che unisce con grande armonia gli aspetti classici legate alle armi e al corpo a corpo e le forze o le capacità soprannaturali che si possono via via incontrare o apprendere. I nemici non sono mai esclusivamente violenti, hanno anche una buona dose di imprevedibili colpi segreti che entreranno a far parte della dotazione del protagonista. L'accesso ai vari piani dell'edificio è condizionato al ritrovamento di particolari oggetti o chiavi, rendendo la mappa estremamente ampia. Le missioni principali si sviluppano con altrettante schermate secondarie, a loro volta cariche di incognite o di nemici condizionati. Il tutto terminerà con l'eliminazione del Boss che controlla il Sibilo: ma il gioco potrebbe riservare altre sorprese... Direzione artistica impeccabile, grafica molto curata che però rallenta esageratamente in alcuni frangenti, musica all'altezza. Purtroppo, non esiste la versione doppiata in italiano, ma un aggiornamento futuro potrebbe anche essere realizzato. Davvero intrigante il mix di armi e poteri speciali utili alla risoluzione dei combattimenti, con una storia ben sviluppata e tante, tante missioni con cui cimentarsi. A lungo andare i nemici diventano ripetitivi, ma è poca cosa di fronte alla reale giocabilità e godibilità del titolo. BORDERLANDS 3 LA TRAMA Terzo capitolo appena rilasciato di un fortunatissimo titolo di Gearbox, che ha incontrato fin da subito il favore dei giocatori di RPG per la ricchezza e follia dei protagonisti e del mondo in cui ci si muove. Riconfermato quindi il sistema vincente, con apprezzabile messa a punto di particolari utili e il potenziamento del motore grafico. I novelli Cacciatori della Cripta potranno recarsi su Pandora con una dotazione di armi ulteriormente arricchita, alcune delle quali dagli effetti devastanti e imprevedibili. La storia principale rimane invariata: una missione principale che si snoda in infinite missioni secondarie, con scontri continui con nemici più o meno impegnativi. La raccolta di munizioni, oggetti, abilità e esperienza pare maggiorata in questo nuovo capitolo; attenzione quindi alla propria capacità di carico. E' infatti importante scegliere le armi che possono fare al caso vostro. Implementata anche la possibilità di accedere ai comandi principali, all'inventario e a tutte quelle funzioni preparatorie agli scontri. Appare tutto estremamente intuitivo, rapido e ideale per lasciare il maggior spazio possibile all'azione.GIUDIZIOLa mole di informazioni è ben gestita, anche se su ps4 può accadere un sovraccarico che rallenta il gioco: di sicuro a breve il problema verrà risolto. Sembrava impossibile, ma Gearbox è riuscita nel difficile intento di creare armi ancor più fantasiose per sè e per i nemici che di volta in volta si presentano: esiste anche la possibilità di personalizzare le proprie dotazioni con ciondoli e vari elementi estetici, per poter avere un cacciatore perfettamente rispondente ai propri canoni estetici. Una mappa di gioco enorme permette di muoversi in estrema libertà in un mondo pieno di sorprese e risorse, concedendo anche la possibilità di spostarsi rapidamente da un pianeta all'altro con il comando "Viaggio Rapido". I danni, subiti e inflitti, non sono mai immediatamente letali, lasciando comunque un margine di tempo per decidere le mosse successive. Non rimane altro che giocare, giocare e ancora giocare per scoprire tutte le potenzialità di un vero successo.

Altri articoli pubblicati da Il Giornale.it

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Atterraggio di emergenza per il volo AZ608 di Alitalia Airlines decollato dall'aeroporto romano di Fiumicino e diretto negli Stati Uniti, a New York JFK. L'aereo è dovuto invece atterrare all'aeroporto londinese di Heathrow dopo aver dichiarato uno...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

En Marche!, la formazione politica fondata da Emmanuel Macron a ridosso delle ultime elezioni presidenziali, ha dovuto fare retromarcia: il candidato sindaco di Parigi sarà Agnès Buzyn, che deve così abbandonare l'incarico ricoperto nell'esecutivo...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Adesso tra Casalino e i renziani volano insulti e minacce. Dopo l'ormai celebre audio in cui il portavoce del premier parla già di un "Conte Ter", ad agitare le acque dell'esecutivo ci pensano i social. A far scoppiare il caso è il renziano Michele...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Non è una puntata della Casa di Carta, ma ciò che conta è la caccia ai soldi. Per alimentare un business, quello dei migranti clandestini, che fa letteralmente girare la testa. Óscar Camps, il catalano fondatore della ong Open Arms, è tornato a...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

I rapporti familiari, come spesso accade, sono stati al centro dell'ultima puntata di C'è posta per te, il programma di Maria De Filippi in onda il sabato sera. Tra i protagonisti c'è stato anche Domenico, un giovane ragazzo di 26 anni, che è stato...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Nello studio di C'è posta per te si raccontano spesso storie che toccano il cuore dei telespettatori, spaccati del Paese nei quali il pubblico a casa riesce a riconoscersi e a immedesimarsi. Una di queste è andata in onda durante l'ultima puntata, con...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

L'umore della sala gremita è alle stelle. Si va a caccia di sicurezza e di produttività. Di rifiuti fuori dalle strade e metro che funzionano. Almeno una volta tanto. Un miraggio appare di fronte ai cittadini romani: si chiama Matteo Salvini. La difesa ...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Le sardine vanno in piazza ma si scoppiano: lo storico gruppo bolognese non sarà presente a Roma, in piazza Santi Apostoli, dove i pesciolini manifesteranno per rispondere all'incontro elettorale che Matteo Salvini tiene all'Eur con il mondo produttivo...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Le sardine tornano a manifestare a Roma, in piazza Sant'Apostoli, per rispondere all'incontro elettorale che Matteo Salvini tiene all'Eur con il mondo produttivo in vista delle prossime elezioni Comunali. Ma in mattinata è scoppiata una polemica sul...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

n un Paese nel quale le Sardine fanno l' opposizione all' opposizione invece che al governo, sembra quasi normale che il governo si metta a fare opposizione. Ma non (... ) (...) dobbiamo assuefarci: è una follia. Ieri il Movimento 5 Stelle è sceso in...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

"Pensano di neutralizzarmi, ma non si accorgono che nell'angolo ci sono finiti loro".Altro che "retromarcia": in partenza per un adrenalico weekend di sci sulle nevi dell'Himalaya, Matteo Renzi lascia ai suoi compagni di partito messaggi bellicosi. E una ...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Dicono che Giuseppe Conte sia pronto a tutto per non interrompere il suo soggiorno nella stanza dei bottoni. E non è solo attaccamento alla poltrona di presidente del Consiglio, già dimostrato con la giravolta del Conte bis. E nemmeno passione per agi...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Scordatevi il bibitaro da stadio. Dimenticate il somaro in geografia a caccia di porti russi nel Mediterraneo. E soprattutto cancellate quel dispaccio dell'agenzia cinese Xinhua che definiva il ministro degli esteri Luigi Di Maio "scelta insolita" con...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

Undici salve di cannone hanno accolto i resti mortali del senatore Riccardo Gigante. Il compagno dell'impresa di Fiume, Gabriele D'Annunzio, lo voleva al suo fianco, al Vittoriale degli italiani. A Gardone Riviera, sulle sponde del lago, il poeta...

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Il Giornale.it

La Juventus di Maurizio Sarri non gioca una partita indimenticabile ma ottiene una vittoria importante dopo la brutta sconfitta di Verona subita la scorsa settimana. Senza Cristiano Ronaldo, riposo concordato con Sarri, ci hanno pensato Paulo Dybala, nel ...