A Roma è iniziata l'autogestione

Pubblicato domenica, 24 maggio 2020 ‐ Il Foglio

“Navigare a vista, in autogestione”. Così il presidente di centrosinistra dell'VIII municipio, Amedeo Ciaccheri, descrive quella che, in città, gli pare una situazione “caotica da tutti i punti di vista”. Qualche tempo fa alcuni municipi avevano chiesto al sindaco Virginia Raggi un tavolo di confronto nella fase dura del lockdown. Dice Ciaccheri (che giovedì ha partecipato all'iniziativa on-line “Roma ora e subito-dall'emergenza sociale al futuro della città”, con il verde storico ed esponente di LeU Paolo Cento e con il segretario del Pd romano Andrea Casu): “Il dialogo con l'amministrazione servirebbe tanto più ora, nel momento della ripartenza. Invece non c'è un piano, al di là di un dibattito politicista, e la città è arrivata alla fase due impreparata a livello di manutenzione delle aree verdi, di occupazione di suolo pubblico, di semplificazione burocratica. I cittadini sono preoccupati per un futuro evanescente, e non si avverte la presenza una guida razionale. Si procede per tentativi”.

 
Ma non soltanto i municipi si muovono autonomamente. Anche i singoli cittadini prendono iniziative, anticipando e autogestendo. E' il caso dei quattro startupper che hanno inventato FaseDue, app pensata e creata in una settimana per riconnettere i cittadini ai piccoli e grandi negozi di quartiere, come spiega il trentaseienne Luca Mecaccioni, impiegato e, nel tempo libero, speaker radiofonico. La app si sta diffondendo in altre città, da Perugia a Firenze a Bologna, dice Mecaccioni, che racconta la genesi e il funzionamento del progetto, messo in piedi con Marina Ricciardi, professionista del digitale e mamma, con Rebecca Meghnagi, studentessa e con Cristina Febo, grafica: “Durante il lockdown, con i tempi dilatati”, dice Mecaccioni, “ci siamo confrontati, in prospettiva, sulle esigenze dei nostri quartieri e ci siamo messi al lavoro, cercando un modo per essere utili non soltanto al cittadino ma anche al piccolo negoziante, in difficoltà in questi mesi e nella ripresa, e per riconnettere mondi contigui che ora non si 'vedono' più: è come se fossero scomparse le facce note del quartiere”. La app è gratuita, ha bisogno soltanto di un cellulare e fornisce al negoziante una vetrina immediata sul telefono del cliente, in modo da creare una community di “vicini di casa” uniti da una comunanza di interessi. Ci si può collegare direttamente su whatsapp alla bottega per la consegna a casa, scegliere un orario per evitare le file, chiedere i prezzi, vedere i commenti – e presto si potrà anche prenotare un ombrellone in spiaggia. “Avevamo voglia di metterci all'opera su un'idea utile alla comunità”, dice Mecaccioni, “in un momento in cui si è disorientati per tutto. Visto che le relazioni devono essere in parte digitali, che siano anche umane”.

Tag: #Roma #FaseDue #VirginiaRaggi #AmedeoCiaccheri

Altri articoli pubblicati da Il Foglio

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Foglio

La questione del velo integrale continua a essere un’inesauribile materia di incomprensione tra la Francia e gli Stati Uniti – scrive Sophie de Peyret. In un lungo articolo pubblicato il 10 maggio, il Washington Post ha espresso ironicamente la sua...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Foglio

L’epidemiologia quantitativa, in Lombardia, ha fatto passi da gigante. Dopo le dichiarazioni dell’assessore alla Sanità lombardo, ho preso infatti ispirazione per proporre alla comunità scientifica mondiale un nuovo indicatore epidemiologico: il...

Pubblicato domenica, 24 maggio 2020 ‐ Il Foglio

La quindicesima tappa del Giro d'Italia 2020 doveva partire dalla base aerea di Rivolto e arrivare al Piancavallo. La quindicesima tappa di GiroDiVino (qui trovate tutte le altre puntate) è da leggere bevendo una bottiglia ...

Pubblicato domenica, 24 maggio 2020 ‐ Il Foglio

“Non sottovalutate mai la mia abilità di tradurre cose complicate che non capisco in cose semplici che capisco”. Questa è una delle frasi “storiche” di Alberto, commentata insieme ad un gruppo di suoi studenti proprio nei giorni scorsi....

Pubblicato domenica, 24 maggio 2020 ‐ Il Foglio

In quarantena non è stata domenica. Non c’erano le paste, le partite, l’ombra del lunedì in ufficio, Quelli che il calcio. A Mia Ceran, che lo ha condotto fino all’ultimo giorno prima del lockdown insieme a Luca e Paolo, ...

Pubblicato domenica, 24 maggio 2020 ‐ Il Foglio

Il “caso Palamara” sulle cosiddette nomine pilotate al Csm travolge di nuovo l’Associazione nazionale magistrati. Ieri sera, il presidente dell’Anm Luca Poniz e il segretario Giuliano Caputo si sono dimessi a seguito dell’uscita delle...

Pubblicato domenica, 24 maggio 2020 ‐ Il Foglio

Diranno che è un romanzo al femminile. Poi che è un romanzo femminista. Poi che è una storia dolorosa e anche intensa – molto, molto intensa. Scriveranno che si legge con lo stesso spirito con cui, da bambini, ci si faceva schermo con le mani quando ...

Pubblicato domenica, 24 maggio 2020 ‐ Il Foglio

Roma. Ora che Virginia Raggi ha parlato senza parlare e come Michelangelo punta a portare a compimento con un secondo mandato da sindaca la sua personalissima Cappella Sistina (il paragone iperbolico e sprezzante del ridicolo è dell’ex...

Pubblicato domenica, 24 maggio 2020 ‐ Il Foglio

Tra le cause del degrado della vita pubblica Luigi Sturzo annoverava “statalismo, partitocrazia e sperpero del denaro pubblico”, che definiva “le tre male bestie”. Il sacerdote siciliano riteneva lo statalismo la degenerazione del legittimo...

Pubblicato domenica, 24 maggio 2020 ‐ Il Foglio

Roma-Milano, che succederà nel post Corona? Era un match che appassionava prima della pandemia. Con la capitale abbandonata ai degradi e Milano arrembante nell’efficienza (con polemiche anche aspre). Adesso tutto pare cambiato: intanto le ricette...

Pubblicato domenica, 24 maggio 2020 ‐ Il Foglio

No, il plexiglas no. “Col plexiglas la spiaggia sembrerebbe una friggitoria”, dice Vittorio Maschietto, detto Titti, gagliardo signore 78enne dalla duplice natura. Urbanista di suo, e per caso anche erede di uno dei miti di Forte dei Marmi, cioè...

Pubblicato domenica, 24 maggio 2020 ‐ Il Foglio

Roma. Aspira a un nuovo mandato, adesso, Chiara Appendino, sindaca di Torino benedetta da Vito Crimi, disponibile a concedere una deroga a chi ha già fatto due giri nelle istituzioni. Chiede persino una mano al Pd: “Non...

Pubblicato domenica, 24 maggio 2020 ‐ Il Foglio

Sono ripartiti tutti in bicicletta, e quelli dei mezzi pubblici hanno tirato un sospiro di sollievo. Sulla Darsena, tra il negozio di frutta e verdura e quello delle spezie, il biciclettaio lavora incessantemente: chi ha bisogno di lui forma una lunga...

Pubblicato domenica, 24 maggio 2020 ‐ Il Foglio

Per fotografare gli anziani negli ospizi usava quello che lui definiva un lampo: un flash, una luce forte che illuminasse tutte le rughe, le pieghe del viso, del corpo molle, nudo e indifeso dei vecchi distesi nei letti o in attesa di essere cambiati....

Pubblicato domenica, 24 maggio 2020 ‐ Il Foglio

Milano. La macchina fotografica è uno strumento semplice: tutti possono usarla, ma la vera sfida consiste nel creare attraverso di essa quella combinazione tra verità e bellezza chiamata arte. È una ricerca soprattutto spirituale prima che...