Perisic, la Juve per rialzarsi In passato spesso decisivo

Pubblicato venerdì, 07 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

La settimana più buia, nel periodo più difficile. E ora, la Juventus. Una squadra contro la quale Ivan Perisic ha in passato fornito prestazioni esaltanti, entrando nel cuore di quei tifosi interisti che negli ultimi mesi non lo sopportano più. Se il croato cerca un modo per farsi perdonare per le performance sottotono degli ultimi tre mesi, occasione migliore non c’è. Tornare a fare il Perisic - la febbrile ala sinistra che salta l’uomo in attacco e lo insegue fino alla sua area nell’altra - contro la Juventus. Tutto potrebbe venir dimenticato, comprese le dichiarazioni rilasciate al magazine inglese FourFourTwo: “Ho ancora il desiderio di mettermi alla prova in altri tornei, come quello spagnolo o inglese”, ha detto.
EPIFANIA DI COPPA
Già, la Juve. Contro i bianconeri ha giocato 5 volte e segnato 2 gol. Il primo, nella sua stagione d’esordio e quindi di adattamento al campionato italiano, l’ha realizzato a San Siro in una partita di Coppa Italia. A Torino era finita 3-0 per la Juve, ma nel ritorno, il 2 marzo 2016, la squadra di Mancini riuscì a rimontare, salvo perdere ai rigori. È forse stata la prima partita in cui si è compreso tutto il potenziale del croato, preludio delle due successive stagioni finite in doppia cifra di gol. Dopo aver segnato la rete del 2-0, bruciando sullo scatto Cuadrado e chiudendo sul secondo palo il traversone basso di Eder, Perisic si procurò anche il rigore del 3-0, sgusciando a Rugani con uno scatto prepotente e facendosi atterrare in area.
ILLUSIONI
Nella stagione successiva l’Inter ripartì da De Boer e dal suo 4-3-3 che faceva grande affidamento sulle ali, a partire da Perisic e dal nuovo acquisto Candreva. L’avventura dell’allenatore olandese fu fallimentare, tranne che per un pomeriggio, tanto spettacolare quanto episodico. Il 18 settembre 2016, a San Siro, l’Inter subì lo 0-1 della Juve al 66': gol di Lichtsteiner. Dopo due minuti arrivò il pareggio di Icardi su corner. Perisic, entrato in campo subito dopo, fissò il punteggio sul 2-1 svettando su Barzagli e impattando di testa il cross del numero 9 dell’Inter. Una gioia effimera, visto l'esito di quel campionato, come breve fu la gioia vissuta dai nerazzurri nell’ultimo confronto con la Juve. Nella scorsa stagione, dopo lo 0-0 dell'andata allo Stadium, i nerazzurri, in 10 uomini per l’espulsione di Vecino, riuscirono a rimontare il gol di Douglas Costa, ancora grazie a Icardi e Perisic, che quella volta fece impazzire Cuadrado e mise dentro un tiro-cross deviato in porta da Barzagli. Poi, però subirono il ritorno juventino, timbrato dall'autogol di Skrinar e da Higuain. Oggi, il nuovo capitolo: chissà che Perisic non scelga ancora la Juve per ricordarsi, e ricordare ai suoi tifosi, quello che può fare su un campo da calcio.

Tag: #Calcio

Altri articoli pubblicati da Gazzetta.it

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Il sogno-Champions del Napoli evapora nella notte di Anfield. Non è arrivata quella ciliegina che si augurava Carlo Ancelotti, arrivato nella tana del Liverpool con due risultati su tre a disposizione ma piegato da un avversario che è stato capace di...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

È un Luciano Spalletti calmo ma rammaricato, amaro ma lucido. La sua Inter è da poco uscita dalla Champions, pareggiando 1-1 col Psv. L'analisi del tecnico a caldo: "Non siamo riusciti a mantenere la tranquillità, dopo il loro gol ci siamo...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Amarissimo Anfield per il Napoli, ma l’eliminazione maturata nell’unica sconfitta, di misura, subita non significa che sia tutto da buttare. il top — La squadra ha saputo lasciare da parte timori reverenziali e paure e a...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Nona sconfitta in Eurocup per la Fiat Torino. I gialloblù, già eliminati, non riescono ad avere la meglio su Vilnius, nonostante un grandissimo quarto periodo che illude i tifosi e allunga la partita fino all’overtime. Torino parte bene colpendo...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Inter delusa dopo il pari col Psv che condanna i nerazzurri alla “retrocessione” in Europa League. Ecco top e flop della sfida contro gli olandesi. Top icardi — Letale e decisivo, come sempre. Quarto centro in Champions in sei...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Il Psg sbanca il Maracanà di Belgrado battendo 4-1 la Stella Rossa e si prende la vetta del gruppo C. I francesi aprono e chiudono la prima frazione con due reti: al 9’ passano con Cavani, che da pochi metri appoggia in rete l’assist perfetto...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Il Napoli ci mette tutto il cuore e l'intensità che chiedeva Ancelotti, ma non basta. Il Liverpool vince 1-0, con un gol del solito Salah: un verdetto crudele, che lancia i Reds agli ottavi di Champions e condanna il Napoli all'eliminazione e alla...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

L'Inter pareggia 1-1 col Psv e getta al vento la qualificazione. Lo stesso punteggio a Barcellona promuove il Tottenham. La squadra di Spalletti va così in Europa League. I nerazzurri iniziano forte: Perisic di testa su invito di Icardi colpisce il palo ...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Al Camp Nou si materializzano gli incubi dei tifosi interisti, che temevano un Barcellona con il freno a mano tirato a causa della qualificazione già assicurata. Dopo un gran primo tempo, i blaugrana cedono terreno nella ripresa e si fanno mettere sotto ...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

È il Borussia Dortmund a sorridere all’ultima giornata del Gruppo A di Champions League. I tedeschi piegano 2-0 il deludente Monaco e raggiungono a 13 punti l’Atletico Madrid, rimasto impantanato 0-0 in Belgio sul campo del Bruges. Saranno gli...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Girandola di emozioni nelle ultime due partite del Gruppo D di Champions League, dove già erano sicure le prime due qualificate agli ottavi di finale, Porto e Schalke 04. In palio dunque c’era il terzo posto nel girone per l’accesso ai sedicesimi di ...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Tragedia in Inghilterra. Un ragazzo di 14 anni di origini italiane, Luca Campanaro, ha perso la vita dopo uno scontro di gioco. Il giovane, orfano della madre, era il portiere della squadra giovanile del Bedgrove Dynamos di Aylesbury, nel...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

"L'avversario è molto impegnativo, non ha mai perso, anzi, le ha vinte tutte tranne una ma noi andremo a giocarcela alla grande, al meglio e poi vedremo". Urbano Cairo è già in atmosfera derby. Sabato si affrontano Torino e Juventus e il presidente...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Non sono giorni belli, qui di Eusebio Di Francesco, ma la grinta non manca. Il Viktoria Plzen è avvisato. “Ho poche parole, i momenti di crisi fanno parte del nostro lavoro. Che io sia qui è perché c’è dall’altra parte la consapevolezza che qui ...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Roma nell'occhio del ciclone: i risultati e l'atteggiamento in campo della squadra hanno aperto alla contestazione dei tifosi giallorossi, ma Monchi sembra tenere il polso della situazione: è stato lui a decidere il secondo ritiro stagionale per la...