Milano, dov’è la difesa? Micov-James: poi il vuoto

Pubblicato venerdì, 07 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Anche se Simone Pianigiani non vuol sentir parlare di crisi, la terza sconfitta consecutiva in Eurolega, soprattutto col rischio concreto che la quarta sia dietro l’angolo visto che giovedì l’AX farà visita al Fenerbahce Istanbul di coach Obradovic, Datome e Melli, fa scattare un campanello d’allarme. Non è ancora arrivato il momento di farsi prendere dal panico, ma preoccuparsi è lecito.
fattorE NEMANJA
Impossibile non partire dalle assenze, anzi, dall’assenza. Nemanja Nedovic in pochissimo tempo era già diventato uno dei leader della squadra. Con Micov e James aveva formato un terzetto che si era meritato il titolo di “tre tenori”. Le stecche senza il serbo non hanno tardato ad arrivare. In Eurolega l’Olimpia era 3-1 con lui, senza è 3-4. Non è certo un caso. Anche perché il suo buco (che va ben oltre i 14.1 punti a partita) non è stato tappato da chi avrebbe dovuto farlo. Era lecito aspettarsi un passo avanti da chi non porta sulle spalle cucito il nome “Micov” o “James”. Poteva essere la grande occasione di Amedeo Della Valle, ma pure lui si è fatto male. Curtis Jerrells è riuscito nell’impresa al contrario di chiudere le ultime due partite a secco. “Non posso negare che in questo momento non sia un giocatore in fiducia - ha detto Pianigiani dopo il k.o. col Gran Canaria -, ma ha più di trent’anni, è esperto, conosce l’allenatore, l’ambiente, tutti gli vogliono bene qui, magari gli basta solo mettere un paio di tiri, può farlo, per sbloccarsi. E’ chiaro che ci serve, poi se vincessimo si noterebbe meno, se ci fosse Nedovic ancora meno. Comunque non farei drammi, abbiamo sei vittorie, vorrei vincerne almeno una per girare a sette e giocarmi tutto nel girone di ritorno partendo alla pari, magari con tutti i giocatori”. Anche Brooks deve diventare un fattore in attacco: 6.6 punti di media sono il suo minimo in 4 stagioni d’Eurolega, così come il 45.7% da due.
cifre
La stanchezza è un altro mattone che pesa. Vero è che Milano gioca lo stesso numero di partite delle altre, anche se la nostra Serie A pone ostacoli ben diversi dalla Lega Adriatica o dai campionati lituano e greco (tolte Pana e Oly, il resto è fuffa), e quindi richiede sforzi ben maggiori. Ragionamento che non regge se si parla di spagnole e forse anche turche, seppure in minor misura. I numeri parlano chiaro: nelle prime 8 partite Milano viaggiava a 88 punti di media, concedendone 83.6. Nei 3 k.o. consecutivi, ne realizza 81.3 (un calo quindi di 6.7 punti a gara), lasciandone ben 89 (+5.4). Che la difesa faccia acqua (in assoluto, prima delle gare di stasera, è la terza peggiore con 85.1) non è quindi una novità. Quindi un differenziale negativo di 12.1. Una delle chiavi della vittoria del Gran Canaria sono stati i 23 assist (primato di club) concessi. “Dobbiamo evolvere, migliorare, essere più cinici anche quando non siamo brillanti perché questo ci renderà una squadra migliore” ha aggiunto il tecnico dell’Olimpia.
CONSOLAZIONE
Milano può consolarsi con la grandissima prestazione di Gudaitis, che contro gli spagnoli ha chiuso con 17 rimbalzi (primato di squadra e massimo in carriera), 10 dei quali d’attacco (a uno dal record d‘Eurolega condiviso da Travis Watson, Quadre Lollis e Gregor Fucka). Aspettando il ritorno del profeta Nemanja. Anche se pensare che basti quello per tornare a vincere sarebbe un errore.

Tag: #Eurolega

Altri articoli pubblicati da Gazzetta.it

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Un primo passo che lascia perplessi, ma è pur sempre un primo passo. Dopo un 2018 disastroso (prima eliminazione nella fase a gironi dei mondiali, retrocessione nella Nations League e ben 6 sconfitte su 13 partite) la Germania nel 2019 ha deciso di...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

REAL MADRID-MILANO 92-89 Milano perde la dodicesima gara di fila contro il Real Madrid ma la sua è una serata di altissimo livello perché per i primi 20’ dà spettacolo, subendo poi la rimonta degli spagnoli ma restando in partita fino al termine:...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

perugia-dinamo mosca 3-0 (25-21, 25-16, 25-17) — Una Sir Safety Perugia completamente diversa da quella vista una settimana fa a Reims passa, travolgendo lo Chaumont di Prandi, in semifinale di Champions League dove trova, di nuovo,...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Un piccolo miracolo sportivo: nel riminese c’è una società, la CVM Utensiltecnica, che sta esaltando le bocce dell’Emilia Romagna. Montegridolfo, paesino di mille abitanti, sogna in grande. Dopo avere conquistato lo scudetto nel 2010, con una...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Sembra fantascienza, ma per lo scienziato Arcadi Navarro non lo è: "Con le tecniche attuali, Leo Messi può essere clonato". L'esperto di genetica spagnolo, intervenuto sulla radio Cadena SER, si è detto sicuro: "Potremmo ottenere un essere umano molto ...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Cristiano Ronaldo scatena strani fenomeni. Domenica ha riposato contro il Genoa e molti tifosi rossoblu, invece di sorridere, hanno protestato. Cagliari, dove la Juventus giocherà il 2 aprile, si fa la stessa domanda: Cristiano ci sarà? Per i tifosi...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

“Costruire lo stadio è un nostro diritto”. A Sky, dopo una giornata intensa che ha visto un nuovo terremoto abbattersi sul Campidoglio e sul progetto Stadio della Roma, arriva la voce ufficiale della società giallorossa. A parlare è il vice...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Novanta giorni all’Europeo e due partite per schiarirsi forse definitivamente le idee. Gigi Di Biagio arriva con la spedizione dell’Under 21 poco prima dell’ora di cena a Trieste, dove domani alle 18.30 gli azzurrini affrontano l’Austria. Nome...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

L’Arezzo al fianco dell’"Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti". Far vivere le emozioni di una partita di calcio a chi in realtà una partita non l’ha mai vista e mai la potrà vedere con i propri occhi. Una radiolina per far capire tramite la...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Aydin bbsk-saugella monza 0-3 (15-25, 23-25, 17-25) — La Saugella Monza domina la finale d’andata di Coppa Challenge sul campo dell’Aydin BBSK. In Turchia Ortolani e compagne soffrono esclusivamente nella prima parte del secondo...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

In vista del via della stagione 2019 di F.2 (partenza in Bahrain nel week end del 30 marzo), dove debutta portando in dote il titolo dell'Euro F.3, Mick Schumacher analizza prospettive, ambizioni e sensazioni del suo passaggio al piano superiore, dove...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Annunciati gli iscritti alla 110ª Milano-Sanremo di sabato, che vedrà al via molti campioni del pedale a partire dal vincitore della passata edizione, Vincenzo Nibali. Tra i nomi di spicco l’iridato Alejandro Valverde, i vincitori delle passate...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Giovani. Parola magica e anche molto ripetuta negli ultimi anni. Soprattutto se si abbina all’aggettivo “italiano” o anche “italiana”. Quanto giocano i giovani italiani/e e ancora quando li vedremo all’opera. Quanti sono quelli che giocano in ...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Il sole ha accolto i protagonisti della tappa conclusiva di Coppa del mondo sulla celebre collina di Holmenkollen. La squadra azzurra ci arriva sulla scorta delle magnifiche cinque medaglie dei Mondiali di Oestersund e di un bottino impressionante di...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

C’è un tempo da recuperare ed è quello che gli è stato necessario per riprendersi, completamente, dall’infortunio patito nella scorsa estate, con la rottura del tendine di Achille. E’ breve la storia napoletana di Amin Younes, 26 anni da...