Mick: "Paragone con papà? Io sono solo onorato"

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

In vista del via della stagione 2019 di F.2 (partenza in Bahrain nel week end del 30 marzo), dove debutta portando in dote il titolo dell'Euro F.3, Mick Schumacher analizza prospettive, ambizioni e sensazioni del suo passaggio al piano superiore, dove correrà con la Prema. Per affrontare la nuova categoria, già ampiamente assaggiata nei test della F.2 al Montmelò, il giovane tedesco, figlio del 7 volte iridato Michael, non ha lasciato alcunché al caso, a cominciare dalla preparazione. "Ho apportato alcune differenze al mio programma di lavoro - ha detto Mick in un video diffuso dalla stessa Prema -, perché mi troverò a lottare con piloti ancora più preparati e ho quindi intensificato corsa, bici, ginnastica e allenamenti per essere ancora più pronto. Il mio obiettivo sarà di imparare quante più cose possibili e ottenere il meglio di quello che ho a disposizione: adesso ho più persone che gravitano attorno alla vettura, ciascuna con un proprio compito, e poter lavorare insieme e ben affiatati è molto importante".
chiave gomme
La prima impressione con la nuova categoria è stata "molto positiva" con alcune differenze marcate: "Le monoposto qui sono più aggressive, grandi e veloci di quelle di F.3 e sono in un certo senso più pigre e meno dirette in curva. Si avverte il maggiore carico, soprattutto nelle curve più ampie, ma più che il passo avanti per la velocità, cambia molto il funzionamento delle gomme. La vera chiave è comprenderne il grip e le giuste temperature di esercizio: devi capirle al 100% per essere sicuro che facciano un buon lavoro e questa è la mia sfida principale".
famiglia fda
Il suo ingresso nella Ferrari Driver Academy è un'investitura importante, ma anche pesante e prestigiosa per il suo futuro: "Per il punto di carriera in cui mi trovo è un fattore molto positivo, che può portarmi tanta esperienza e da cui voglio ottenere il massimo possibile. La Ferrari, poi, è stata molto aperta nell'accogliermi al meglio, come in una famiglia, e per me è molto bello".
papà idolo
Il simbolo del Cavallino sulla sua maglia non può non portare all'ingombrante accostamento con il papà Michael: "Essere paragonato a mio padre non è mai stato un problema, ma per me è semplice - chiude Mick -. Essere paragonato al miglior pilota della storia della F.1 è l'obiettivo che voglio raggiungere. Era un idolo ed era mio padre, sono onorato di essere accostato a lui ed è speciale: posso solo imparare e cercare di migliorare".

Tag: #Auto

Altri articoli pubblicati da Gazzetta.it

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

C’è il pullman rossonero parcheggiato all’ingresso del centro sportivo di Milanello: il Milan è pronto alla partenza per Parma, altro snodo cruciale nella corsa Champions. Ma prima c’è la conferenza stampa di Rino Gattuso: “All’andata non...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

La Toyota e l’operatore giapponese delle telecomunicazioni SoftBank, assieme all’azienda di componenti auto Denso, investiranno un miliardo di dollari in Uber per incrementare la collaborazione nel settore avanzato della guida autonoma, e nei servizi ...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

È l’uomo più cercato da mezza Europa. Da ieri ad Alessandro Cattelan arrivano messaggi da Milano, Roma, Torino, Parigi e Monaco di Baviera, tutti con la stessa domanda: “Ma dove va Conte?”. Mentre parla al telefono con la “Gazzetta” lo cerca, ...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

"Martedì abbiamo giocato meglio che ad Amsterdam, l'Ajax ha vinto per le quattro palle cha abbiamo perso da polli, ma noi abbiamo giocato meglio di una settimana prima, non è stato l'Ajax straordinario, hanno giocato meglio in Olanda" dice l'allenatore ...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

“La Roma è una delle società più importanti d’Italia e non cerco altro. Poi ci sono delle dinamiche che non sei l’unico a gestire, ma restare mi renderebbe orgoglioso. E vogliamo vincere contro l’Inter per arrivare in Champions”. Dal...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

La caduta degli dei. Real Madrid, Manchester City, Psg, Juventus: squadre ambiziose, capaci di grandi investimenti, eppure fuori dalla Champions League 2019. Proprio nel momento in cui si discute di una Super Champions più elitaria, con vista sul 2024,...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Lo aveva annunciato e ha mantenuto fede ai suoi piani. Roger Federer ha ripreso ad allenarsi sulla terra battuta dopo tre anni. Atmosfera da primo giorno di scuola per il Magnifico, che ha documentato via Instagram l’atterraggio sul rosso. Dopo aver...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Il car sharing è un successo di proporzioni mondiali. Ma non ha la capacità di attecchire in tutte le città. Come ad esempio è accaduto a Catania: Enjoy ha deciso di lasciare la città siciliana a partire dalla fine maggio a causa dei troppi furti,...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

“Da che parte sto? Voglio tanto bene a entrambe, ma se avessi un desiderio da esprimere sceglierei la salvezza del Bologna. Loro sì, hanno bisogno di un aiuto”. Risposta bella, che ci può stare. D’altronde 124 centri in 291 presenze ufficiali...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Fuori dall’Europa League di fronte alla rimontona dell’Eintracht, ma comunque in vetrina per tutte le grandi del Continente. Joao Felix, gioiellino del Benfica eliminato giovedì sera a Francoforte, resta l’uomo del momento e non solo per la...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

La stanchezza del Masters, dove ha chiuso al quinto posto dietro Tiger Woods dopo essere stato in testa fino a poche buche dalla fine, si è fatta sentire per Francesco Molinari. Il torinese numero 7 al mondo ha girato tre colpi sopra il par (74) nella...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Ci sono quattro inglesi, due spagnoli, un tedesco, un olandese e purtroppo non è una barzelletta. Per noi italiani, d’altronde, c’è ben poco da ridere. Escluso dalle semifinali europee, il nostro calcio deve porsi delle domande partendo dal...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Un’occasione da non farsi sfuggire. Per giocarsi un finale di stagione da protagonista. Milan Badelj rincorre la ribalta nella Lazio che domani affronta il Chievo. Il 30enne croato è candidato a sostituire lo squalificato Leiva in cabina di regia. Gli ...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Il declino del calcio italiano, fuori dalla fase clou delle coppe europee, va oltre i risultati sportivi. Nell’era della trasformazione del gioco in un business planetario la Serie A è rimasta ferma. L’interesse del pubblico è cresciuto ovunque,...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Dopo i risultati dei quarti di Champions, anche quelli di Europa League hanno regalato un sorriso amaro all’Inter: l’Eintracht ha ribaltato il Benfica, conquistando un posto nelle semifinali e facendo aumentare il rammarico in casa nerazzurra....