La versione di Serse Cosmi "Salvo il Venezia e poi..."

Pubblicato venerdì, 15 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

L’uomo del fiume è arrivato in laguna e ha ritrovato la serenità. Non perché Serse Cosmi al debutto nel Venezia ha pareggiato con il Palermo. Ma perché ha una panchina, il suo habitat naturale, dopo mesi di sconforto: la smorfia della moglie, quando ne parla, è eloquente. Ora una panchina ce l’ha. E ha anche il mare. "L’acqua è una componente che influisce su di me".E poi c’è Venezia."Una città di valore mondiale, ci sono stato tante volte, anche dopo il casino per il fuorionda di Striscia (marzo 2001, ndr): Gaucci mi diede tre giorni per distrarmi e venni qui".Inzaghi per due anni ha abitato a Mestre. Zenga invece a Cannaregio, nel cuore di Venezia."Per il lavoro preferisco stare a Mestre, ma non rinuncerò a conoscere meglio Venezia. Spero Poggi mi faccia da guida".Perché il mare l’ha segnata?"Dopo 14 anni tra Arezzo e Perugia la prima volta via da casa è stata Genova, stagione molto profonda. Poi a Lecce e Trapani esperienze meravigliose".Lì giocava per vincere, qui si deve salvare."La squadra ha le qualità per venirne fuori. Il problema è che gli avversari sono molto più forti rispetto al passato".L’anno scorso salvò l’Ascoli."Sette mesi incredibili, vissuti nella precarietà. Ascoli vive il calcio in maniera viscerale, come piace a me, però non è stata fatta nemmeno una cena di commiato. Con il cambio di proprietà è legittimo fare altre scelte, ma pensavo di restare e ho perso altre opportunità".
Si aspettava qualcosa di prestigioso?"Quest’anno sì. E mi aspettavo una chiamata prima, non da quattordicesima scelta. C’è stato un attimo in cui il mio livello nervoso stava debordando".La voleva il Verona."Faccio fatica a parlarne perché l’allena un ragazzo che ho allenato come Fabio Grosso e non è stato bello vivere quella situazione, che non ho creato io".Non è che ha accettato il Venezia perché era l’ultimo treno?"No, ho voglia di lavorare. Però preferirei partire dall’inizio, i risultati migliori li ho raggiunti così. Subentrando, come se chiamassero la Protezione Civile, non puoi lavorare bene".Se salva il Venezia avrà il contratto rinnovato."L’ha proposto la società, un gesto di fiducia che apprezzo".Tacopina è ambizioso, fa fatica a parlare di salvezza. E se le chiederà la A?"Oggi la salvezza è il primo e unico obiettivo, se poi il presidente mi chiederà la A sarà una prospettiva affascinante".Il Venezia dei playoff con Inzaghi giocava come quello del suo debutto: difesa e contropiede."Dovevamo stare più alti, non ci siamo riusciti per il valore del Palermo, che nell’ultima mezzora ci ha schiacciati, e per il timore che ha chi non fa risultati: cosa da eliminare in fretta".Con Inzaghi è amico?"Sì, da Formentera, dove riusciamo a non parlare di calcio. Gli ho chiesto qualche consiglio sui giocatori, è stato gentile".E con Zenga?"Ho sempre avuto un buon rapporto con lui. Ora non è il caso di parlarne".Il Palermo l’ha entusiasmata: andrà in A col Brescia?"Per struttura è più forte di tutti. Il Brescia è più libero mentalmente, è l’anno giusto: bravo Cellino, passare da Caracciolo a Donnarumma non era facile. Ma Benevento e Verona hanno rose top, e il Lecce gioca bene".Corini a parte, sono squadre allenate da suoi cavalli..."Grosso, Bucchi, Liverani, Stellone: sfidarli mi fa sentire più giovane. Mi rivedo in Liverani: allena un calcio di strada. Come gestione direi Stellone. Bucchi e Grosso forse sono un po’ troppo integralisti".Cosa ha fatto in questi mesi?"Ho visto tante partite e il più bel calcio l’ho visto dal Trapani di Italiano. Mi ha colpito il Milan, bello come Gattuso sta migliorando la comunicazione".E’ cambiato il suo mestiere?"Sì, perché sono cambiati i d.s. Una volta erano loro a volerti, ora non li capisco: o hanno estrazioni diverse, o decidono i presidenti ascoltando i procuratori. L’unico d.s. vecchio stile tra i giovani è Faggiano".Pioli ha deciso di allenare fino a 65 anni. Lei che è alle soglie dei 61 (5 maggio) si pone un limite?"Smetterò quando non sentirò dentro niente, tra uno o 10 anni. Ora ho ancora motivazioni".La B resta laboratorio tattico?"Dopo il calcio fantastico dell’Empoli di Andreazzoli, oggi solo nel Lecce c’è qualcosa di spensierato. E voglio elogiare il Cosenza di Braglia: non è vero che il calcio spettacolare lo possano fare solo i giovani!".Voi annusate prima i problemi."Vale per tutti i mestieri. Io negli anni ho perso un po’ di follia, adesso sono solo... insensato. Saggio non lo sarò mai".

Tag: #Calcio

Altri articoli pubblicati da Gazzetta.it

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

"L'intera partita è stata troppo, è stata "sopraffacente" - dice un entusiasta Jurgen Klopp, dopo il ribaltone del suo Liverpool per 4-0 al Barcellona - Abbiamo giocato contro quella che è forse la miglior squadra al mondo. Vincere è difficile, ma...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

I protagonisti che non ti aspetti, Georginio Wijnaldum e Divock Origi. Prima di stasera, messi assieme, avevano segnato un solo gol in Champions League, quello dell’olandese nella semifinale di ritorno un anno fa contro la Roma. Poi stasera il mondo...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

È successo ancora. Non è logico, non è sensato. Ma è successo ancora. Come la Roma 2017-2018, così il Liverpool 2018-2019. Il Barcellona si fa rimontare di nuovo e nel modo più incredibile. Dopo il 3-0 del Camp Nou, i Reds di Klopp asfaltano i...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

È successo per davvero. Senza Firmino e Salah, ribaltando il 3-0 rimediato a Barcellona, il Liverpool va in finale di Champions League. Per Anfield un sogno a occhi aperti, quando tutto sembrava perso, quando tutte le speranze sembravano sepolte dopo i...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Riscatto Ragusa. Che allunga la serie. La Passalacqua di Gianni Recupido batte il Famila (67-62) e si porta sul 2-1. Ma giovedì avrà ancora una chance in casa per portarsi sul 2-2 e tentare il tutto per tutto a Schio domenica, come già le è successo...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Esposito-Panada, l’Italia Under 17 c’è. E conquista la seconda vittoria su altrettante partite agli Europei di Irlanda: gli Azzurrini sono aritmeticamente ai quarti di finale con un turno d’anticipo. I ragazzi di mister Nunziata superano...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Prima punture di spillo, poi le bordate e ora timidi segnali di pace, con tanto di invito a cena. È l'evoluzione della querelle tra il vicepremier, ministro dell'Interno e tifoso rossonero Matteo Salvini e il tecnico del Milan, Gennaro Gattuso. Una...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Italia – Cina Under 23 3-2 (17-25, 25-20, 25-19, 22-25, 15-7) — Il proverbiale ghiaccio è stato rotto per la nazionale italiana femminile. La prima delle due amichevoli contro la Cina Under 23 (la seconda si giocherà domani,...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

King Roger torna sulla terra con una vittoria quasi troppo facile contro Gasquet 6-2 6-3 al Master 1000 di Madrid. Inizia con un break l’atteso rientro di Roger Federer sulla terra contro Gasquet che parte contratto. In un attimo lo svizzero è sul...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Ennesimo capitolo della comunicazione social di Mauro Icardi e Wanda Nara. E potrebbe trattarsi della fine degli scatti “hot” che stanno invadendo da giorni le bacheche dei follower del duo argentino. I due hanno pubblicato la nona foto della serie,...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Ultimo giorno di riposo alla Continassa prima della ripresa dei lavori: dopo i quattro giorni di pausa concessi da Massimiliano Allegri, la Juventus ricomincerà ad allenarsi per preparare la gara di domenica prossima (alle 20,30) con la Roma. Si...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Biglia, Paquetà e naturalmente Bakayoko. Un trio di centrocampo del Milan che non vedremo sabato prossimo al Franchi contro la Fiorentina: con la Champions ancora in ballo e una sfida da vincere a tutti i costi, Rino Gattuso dovrà fare i conti con...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Milinkovic e Radu verso la finale di Coppa Italia. Superati gli ultimi controlli, oggi pomeriggio il centrocampista e il difensore sono tornati a lavorare sul campo, alla ripresa degli allenamenti della Lazio a Formello. Anzi, il difensore, fermatosi il...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Non potrà mettere piede nello stadio della Juventus per cinque anni il tifoso ripreso sabato sera nel derby mentre mimava il volo di un aereo, gesto offensivo verso il Grande Torino alla vigilia del settantesimo anniversario della tragedia di Superga....

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Un largo sorriso illumina il volto di Walter Mazzarri quando vede comparire Iago Falque sul prato del Filadelfia per l’allenamento pomeridiano che inaugura la preparazione in vista del Sassuolo. Lo spagnolo, non accusando più dolore al ginocchio...