Di Fra: "Fazio è recuperato Ma Manolas è in dubbio"

Pubblicato venerdì, 07 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Smaltita la rabbia per l'ennesimo infortunio (lo stop di Lorenzo Pellegrini) e chiamato in causa il santuario del Divino Amore come amuleto contro la sfortuna, Eusebio Di Francesco si tuffa anima e corpo nella trasferta di Cagliari. La Roma ha bisogno di vincere a tutti i costi, ma non sarà facile, visto che i sardi in sei partite casalinghe non ancora mai perso una volta. "Con l'Inter ho visto tante cose positive, ad iniziare dalla reazione, ma ora a Cagliari abbiamo la possibilità di dimostrare che abbiamo fatto un salto mentale - dice il tecnico della Roma - A centrocampo stiamo crescendo negli automatismi, anche se dobbiamo diventare più bravi nel proteggere la nostra linea difensiva e nel concedere meno conclusioni ai nostri avversari".
Tra pericoli e infortuni
È chiaro che domani il pericolo numero uno sarà allora Pavoletti, che Di Francesco conosce bene: "L'ho allenato due anni, so quanto è bravo sulle palla alte e nel terzo tempo. In generale è la loro qualità migliore, dovremo stare molto attenti su calci piazzati e falli laterali". Anche perché, contro l'Inter, proprio così è arrivato il gol del 2-1 nerazzurro, quello di Icardi. "Al di là della qualità di un giocatore straordinario come l'argentino, lì è stato un errore nostro in marcatura, soprattutto come posizionamento dei due centrali. Di solito sugli angoli marchiamo a zona, ma per esempio in quell'occasione Manolas è saltato con tutti e due i piedi, invece che staccare con un solo, che ti permette di avere più potenza nello stacco". Già, Manolas, a forte rischio per questa gara. "Ha preso un colpo durante la partitella, ad oggi le possibilità che giochi sono del 50%, quasi non cammina. Magari dovremmo farci un giro al Divino Amore. Fazio l'ha fatto ed è recuperato al cento per cento". E allora la grande novità di Cagliari potrebbe essere Marcano: "Si è allenato benissimo, sto seriamente valutando di farlo giocare", ammette Di Francesco. Per Perotti e Pastore, invece, solo spazio in corsa: "Di certo più Pastore di Perotti, ma nessuno dei due dal via". E Pellegrini? "Forse siamo stati troppo frettolosi, c'era la voglia mia e quella del ragazzo di giocare a Cagliari. A volte si gioca sul filo del rasoio, dobbiamo correre meno rischi in futuro".
Soluzioni e Var
Ed allora con tante partite all'orizzonte, bisognerà trovare alternative anche alla coppia Cristante-Nzonzi. "Abbiamo due soluzioni: o mettere un difensore in più (e quindi passare a tre, ndr) o lavorare su Riccardi, un ragazzo che mi piace tantissimo. Ma è un 2001, bisogna fare attenzione perché a Roma è facile farlo passare come fenomeno dell'anno o buttarlo giù in un attimo. Ma forse la cosa migliore, ripeto, è fare una preghiera in più sugli infortuni". La chiusura è sul Var e sulle polemiche arbitrali del rigore non concesso su Zaniolo contro l'Inter: "Non voglio crearmi alibi, ma i rimpianti possono essere mille, obiettivamente nei nostri confronti sono stati commessi tanti errori. Mi dispiace solo che si sia parlato tanto di disponibilità della Var e poi non si fa nulla per aiutarsi. Alla fine si chiede scusa, ma il concetto è sempre lo stesso, perché poi le partite sono compromesse e ci rimettono gli allenatori. Mi auguro che in futuro si evitino certi errori, perché c'è uno strumento per farlo, soprattutto quando sono così evidenti".

Tag: #Calcio

Altri articoli pubblicati da Gazzetta.it

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Un piccolo miracolo sportivo: nel riminese c’è una società, la CVM Utensiltecnica, che sta esaltando le bocce dell’Emilia Romagna. Montegridolfo, paesino di mille abitanti, sogna in grande. Dopo avere conquistato lo scudetto nel 2010, con una...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Sembra fantascienza, ma per lo scienziato Arcadi Navarro non lo è: "Con le tecniche attuali, Leo Messi può essere clonato". L'esperto di genetica spagnolo, intervenuto sulla radio Cadena SER, si è detto sicuro: "Potremmo ottenere un essere umano molto ...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Cristiano Ronaldo scatena strani fenomeni. Domenica ha riposato contro il Genoa e molti tifosi rossoblu, invece di sorridere, hanno protestato. Cagliari, dove la Juventus giocherà il 2 aprile, si fa la stessa domanda: Cristiano ci sarà? Per i tifosi...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

“Costruire lo stadio è un nostro diritto”. A Sky, dopo una giornata intensa che ha visto un nuovo terremoto abbattersi sul Campidoglio e sul progetto Stadio della Roma, arriva la voce ufficiale della società giallorossa. A parlare è il vice...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Novanta giorni all’Europeo e due partite per schiarirsi forse definitivamente le idee. Gigi Di Biagio arriva con la spedizione dell’Under 21 poco prima dell’ora di cena a Trieste, dove domani alle 18.30 gli azzurrini affrontano l’Austria. Nome...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

L’Arezzo al fianco dell’"Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti". Far vivere le emozioni di una partita di calcio a chi in realtà una partita non l’ha mai vista e mai la potrà vedere con i propri occhi. Una radiolina per far capire tramite la...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Aydin bbsk-saugella monza 0-3 (15-25, 23-25, 17-25) — La Saugella Monza domina la finale d’andata di Coppa Challenge sul campo dell’Aydin BBSK. In Turchia Ortolani e compagne soffrono esclusivamente nella prima parte del secondo...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

In vista del via della stagione 2019 di F.2 (partenza in Bahrain nel week end del 30 marzo), dove debutta portando in dote il titolo dell'Euro F.3, Mick Schumacher analizza prospettive, ambizioni e sensazioni del suo passaggio al piano superiore, dove...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Annunciati gli iscritti alla 110ª Milano-Sanremo di sabato, che vedrà al via molti campioni del pedale a partire dal vincitore della passata edizione, Vincenzo Nibali. Tra i nomi di spicco l’iridato Alejandro Valverde, i vincitori delle passate...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Giovani. Parola magica e anche molto ripetuta negli ultimi anni. Soprattutto se si abbina all’aggettivo “italiano” o anche “italiana”. Quanto giocano i giovani italiani/e e ancora quando li vedremo all’opera. Quanti sono quelli che giocano in ...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Il sole ha accolto i protagonisti della tappa conclusiva di Coppa del mondo sulla celebre collina di Holmenkollen. La squadra azzurra ci arriva sulla scorta delle magnifiche cinque medaglie dei Mondiali di Oestersund e di un bottino impressionante di...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

C’è un tempo da recuperare ed è quello che gli è stato necessario per riprendersi, completamente, dall’infortunio patito nella scorsa estate, con la rottura del tendine di Achille. E’ breve la storia napoletana di Amin Younes, 26 anni da...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Un nuovo Toro grazie all'Inter, parola di Lautaro. L'attaccante originario di Bahia Blanca si gode il felice momento in maglia nerazzurra e, dal ritiro della nazionale argentina a Madrid (dove l'Albiceleste affronterà in amichevole il Venezuela)...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

“L’addio di Monchi ci ha sorpreso, non ce lo aspettavamo. E l’arrivo di Ranieri, anche se ci è dispiaciuto per Di Francesco, servirà a provare a mettere a posto le cose e a sistemare un po’ l’ambiente”. Patrik Schick è il primo giocatore...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Bojan Bogdanovic è una mosca bianca nell’ambiente Nba: non ama i riflettori e sta lontano dai social netwoork (l’ultimo tweet è datato febbraio 2017). Il 29enne croato ha altre priorità: continuare a giocare il miglior basket in carriera e...