Dalla Samp a Juve e Lazio Milan, la verità in un mese

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Per certi versi somiglia a un déjà-vu, e i tifosi del Milan sperano di rivivere esattamente tutto allo stesso modo. Perché sabato 30, alla ripresa dalla sosta per le nazionali, il Diavolo ripartirà dalla Sampdoria a Marassi, proprio come era accaduto dopo la pausa di gennaio. Allora i rossoneri si presentarono nello stadio dei blucerchiati per gli ottavi di Coppa Italia arrivando da un finale di 2018 tutt’altro che sereno: dal k.o. in casa con la Juve a novembre all’ultima giornata di andata le vittorie erano state appena due, contro Parma e Spal, ed erano sommerse da una lunga sfilza di pareggi (4, di cui 3 0-0) e dal k.o. interno con la Fiorentina. Gattuso era un allenatore in bilico e Higuain un centravanti con le valige, gli umori rossoneri al minimo. Il 2-0 ai supplementari contro i blucerchiati ha segnato il punto di svolta: dopo la sconfitta con la Juve in Supercoppa, il Milan versione 2019, rigenerato dai gol di Piatek e dalla sostanza di Paquetà, ha cominciato a correre con un passo da Champions e si è arrampicato fino al terzo posto infilando una striscia di 8 risultati utili consecutivi in A, impreziosita dalle 5 vittorie di fila prima dello scivolone nel derby.
punti critici
Il 2-3 con l’Inter ha buttato Romagnoli e compagni giù dal podio, ma non dal treno Champions: il quarto posto è ancora al sicuro a patto di riprendere subito il cammino fatto fino a domenica scorsa. L’apprensione più grande di Gattuso – che nel frattempo ha rinsaldato la propria posizione in panchina e può concentrarsi sul piazzamento in campionato e sulla Coppa Italia – è proprio questa, come aveva spiegato lo stesso Rino alla vigilia della sfida con i nerazzurri: “Sono preoccupato riguardo a quello che potrebbe succedere a livello mentale se le cose andassero male”. Un Milan smarrito e ferito oltremodo dal k.o. di San Siro rivivrebbe i fantasmi di fine anno, e l’ipotesi va scongiurata perché a 10 gare dalla fine del campionato non ci sarebbe tempo a sufficienza per recuperare: come successo a metà gennaio, anche la prossima trasferta di Genova diventa decisiva. Lì andranno testate personalità e certezze della squadra. Il Diavolo è tornato ad allenarsi oggi a Milanello: su cosa lavorerà Gattuso? Quello che si ripresenterà in campo tra dieci giorni dovrà essere un Milan di nuovo solido (i 3 gol incassati dall’Inter sembrano un’enormità, se confrontati ai 3 subiti nelle precedenti 8 partite di A del 2019) e soprattutto ispirato: lasciare Piatek abbandonato a se stesso come accaduto nel derby sarebbe uno spreco clamoroso visto il potenziale da Champions che il polacco può garantire in termini di reti; recuperare la brillantezza di Suso sarà una delle missioni da portare a termine per l’allenatore rossonero. Dopo la rissa sfiorata tra Kessie e Biglia, poi, il gruppo dovrà dare prova di grande compattezza: anche grazie alle doti umane di Rino, lo spogliatoio unito è stato uno dei punti di forza del Milan e perdere coesione nella fase cruciale della stagione sarebbe rischiosissimo.
prossimi esami
Dopo la Samp, il calendario proporrà l’Udinese a San Siro e il doppio big match contro Juve (allo Stadium) e Lazio (in casa) in un mese verità: nuovi esami di maturità nei quali i rossoneri saranno chiamati a invertire la tendenza stagionale, visto che negli scontri diretti contro le prime 7 in classifica i gattusiani hanno raccolto appena 10 punti sui 30 disponibili, vincendo solo contro la Roma al Meazza e l’Atalanta a Bergamo. Per un Milan finalmente convincente (e vittorioso) contro le grandi, il rush finale da metà aprile in poi si metterebbe decisamente in discesa.

Tag: #Calcio

Altri articoli pubblicati da Gazzetta.it

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Tre lampadine accese nel buio. Le prestazioni di Pepe Reina, Mattia Caldara e Patrick Cutrone sono le uniche note liete della semifinale di ritorno di Coppa Italia persa dal Milan contro la Lazio. Un buon segnale da chi ha passato quasi una stagione...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Pareggio scialbo per il Real Madrid, che al Coliseum Alfonso Perez compromette ulteriormente le già poche chance di soffiare il secondo posto in classifica ai cugini dell'Atletico. Il derby contro il Getafe termina infatti a reti inviolate, rafforzando...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

La favola Atalanta continua. La squadra nerazzurra strappa il pass per la finale della Coppa Italia contro la Lazio del prossimo 15 maggio. La missione sarà riportare il trofeo a Bergamo dopo 56 anni. Per Gasperini si tratta della prima finale della...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Lazio-Atalanta è la finale della Coppa Italia 2018-19. Chi vince, si qualificherà direttamente alla fase a gruppi di Europa League, a meno che... champions? — A meno che la squadra che alzerà il trofeo il 15 maggio all'Olimpico...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Guadagnano milioni di stipendio ma non lasciano la mancia ai fattorini. Neanche in giornate di pioggia battente. La singolare denuncia arriva dai lavoratori delle app di delivery food, abituati a consegnare cibo a domicilio anche alle celebrità. In...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Rigoldi resta re. L’unico italiano campione europeo. In una categoria, i supergallo, che proprio lui aveva riportato in casa, 25 anni dopo Vincenzo Belcastro. A Brescia, il campione respinge ai punti 12 e con verdetto unanime (120-108, 120-108,...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Sarà l'Atalanta a contendere alla Lazio la Coppa Italia nella finale dell'Olimpico del 15 maggio, dopo la vittoria per 2-1 nel ritorno della semifinale con la Fiorentina. Ecco i migliori e i peggiori visti in campo nella serata di Bergamo. TOP...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Un’altra accusa. Poi un attacco diretto a Haile Gebresellasie, mito del mezzo fondo. Mo Farah è nell’occhio del ciclone mentre prepara la Maratona di Londra. E ha aperto una clamorosa battaglia con Gebresellasie. accuse — Farah...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

E l'Atalanta, al quarto tentativo, ritrova la finale di Coppa Italia dopo averla vinta nel 1963 col Torino e persa nel 1987 col Napoli e nel 1996 con la Fiorentina. Lo fa superando proprio i viola in una partita complicata, cominciata male e finita in...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Avrebbe potuto partecipare alla prima storica Coppa d'Africa del Burundi, la sua nazione. E invece, a 28 anni e a circa due mesi dall'inizio del torneo, il centrocampista Papy Faty è morto, proprio su un campo di calcio. A porre fine alla sua esistenza...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Buon sangue non mente. E in quello di Larissa Iapichino, la figlia di Fiona May e Gianni Iapichino, nel sangue c’è l’atletica. L’ultima impresa della figlia d’arte è arrivata a La Spezia, dove a portato a 41”96 il primato italiano Under 18...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Walter Sabatini se ne era innamorato cinque anni fa, vedendolo giocare a La Spezia insieme ad un altro ragazzo, Sadiq. Dei due, Abdullahi Nura, era quello che più lo aveva colpito, perché vedere un terzino destro di 17 anni con quei mezzi fisici non...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Missione compiuta. A Kaunas, vincendo 99-82 gara-4, il Fenerbahce si guadagna la quinta apparizione consecutiva alle Final Four, raggiungendo il Real Madrid nel weekend che a Vitoria, dal 17 al 19 maggio, assegnerà l’Eurolega 2019 (Cska e Efes domani...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

SCANDICCI - NOVARA 2-3 (16-25, 25-21, 25-13, 21-25, 19-21) Il terzo tiebreak in quattro gare premia Novara che raggiunge Conegliano in finale dopo una battaglia di oltre due ore. Serve una super Egonu (39 punti) per venire a capo della matassa Scandicci, ...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

SERIE A LE PROBABILI FORMAZIONI  Ultime 5 giornate di campionato. Si fa sul serio in Serie A e anche nei tornei di fantacalcio. Lo Scudetto lo ha già vinto la Juve, ma sono ancora in ballo i posti per Champions ed Europa League, così come resta...