Big match Treviso-Forlì Vale il 2° posto a Est

Pubblicato venerdì, 07 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Se escludiamo la Fortitudo, sono finora le due migliori del girone Est di A-2: con sedici punti, frutto di otto vittorie e due sconfitte, si spartiscono il secondo posto in classifica, ad appena due lunghezze dalla corazzata bolognese. Entrambe hanno giocato (e vinto) mercoledì scorso il recupero della decima giornata, accorciando il distacco dalla capolista, caduta la scorsa domenica in casa della Bakery: Treviso ha schiacciato Imola al Palaverde, in una gara a senso unico; Forlì ha faticato parecchio davanti al proprio pubblico con l’Assigeco Piacenza, ma alla fine ha trovato carattere e coraggio per conquistare i due punti. Non c’era momento migliore per uno scontro diretto e il calendario dell’undicesima giornata sembra pensato apposta per 40’ di spettacolo ed emozioni: si gioca domenica a Treviso alle 18, in palio il secondo posto in solitaria.
QUI TREVISO
È un gran momento per la squadra veneta, che contro Imola ha giocato probabilmente la miglior gara della propria stagione, allungando a cinque il filotto di vittorie: evidentemente il gruppo aveva bisogno di un periodo di rodaggio per amalgamarsi e digerire il credo cestistico di coach Max Menetti, mentre ora sta entrando a regime. L’avvio di stagione poco brioso è costato relativamente poco alla squadra trevigiana: il crollo nella trasferta contro Cento (unica vera debacle) è fisiologico; più pesante la sconfitta casalinga contro la Fortitudo, che potrebbe rivelarsi decisiva in chiave promozione diretta. Il punto di forza dei veneti è la consistenza del gruppo in entrambi i lati del campo, che sopperisce in modo determinante alla mancanza di stelle riconosciute. In attacco i protagonisti continuano a variare e c’è spazio per tutti, anche insospettabili come Chillo e Lombardi: non esistono terminali prioritari prestabiliti e questo offre pochi punti di riferimento alle avversarie. La vera differenza però è la difesa, da cui è nata la maggior parte delle vittorie: dopo Cento il gruppo si è compattato e ha cambiato letteralmente marcia; nessuno si tira indietro, dall’indiavolato Uglietti al sorprendente Imbrò, non noto per essere cintura nera della difesa. Ora anche gli americani stanno iniziando a girare: discorso che vale soprattutto per Wayns, finora poco integrato nel collettivo. E con l’anno nuovo tornerà in campo anche Giovanni Tomassini…
QUI FORLì
Sono tre le vittorie consecutive per la squadra di coach Giorgio Valli, che nelle prossime settimane capirà in modo drastico se fin qui è stato soltanto un gioco molto bello ma insostenibile nel lungo periodo, oppure se può iniziare a ragionare da big. Dipende da come uscirà dal trittico di appuntamenti che la accompagnano al Natale: dopo Treviso, c’è Udine in casa e la F al PalaDozza. L’obiettivo è restare agganciati alla testa della classifica e conquistare le Final Eight di coppa Italia. Mercoledì scorso contro l’Assigeco - squadra in forma e dal notevole talento offensivo - sono emersi pregi e difetti della formazione romagnola: il gruppo non è ancora maturo e consapevole dei propri mezzi né dei propri limiti, per cui tende ad esagerare nell’aggressività e fatica a mantenere il controllo del match. L’assenza di un punto di riferimento come Giachetti, out per un problema al polso che non si risolverà a brevissimo, ha acuito queste criticità. Per contro coach Valli ha un gruppo di giovani davvero scatenati, che stanno diventando ormai sistematicamente la marcia in più nei momenti caldi dei match: Pierpaolo Marini, Daniel Donzelli e Tommaso Oxilia (che ha risolto con canestri importanti nei momenti chiave). In un roster non profondissimo ma di qualità, le alternative in attacco sono davvero molteplici, se si contano anche Lawson e Johnson. A Treviso si attende un esodo di forlivesi, visto che la piazza si sta incendiando: ormai all’Unieuro Arena le presenze sono stabilmente oltre 4mila e le dimostrazioni d’affetto verso i giocatori non hanno precedenti.

Tag: #Basket

Altri articoli pubblicati da Gazzetta.it

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Un primo passo che lascia perplessi, ma è pur sempre un primo passo. Dopo un 2018 disastroso (prima eliminazione nella fase a gironi dei mondiali, retrocessione nella Nations League e ben 6 sconfitte su 13 partite) la Germania nel 2019 ha deciso di...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

REAL MADRID-MILANO 92-89 Milano perde la dodicesima gara di fila contro il Real Madrid ma la sua è una serata di altissimo livello perché per i primi 20’ dà spettacolo, subendo poi la rimonta degli spagnoli ma restando in partita fino al termine:...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

perugia-dinamo mosca 3-0 (25-21, 25-16, 25-17) — Una Sir Safety Perugia completamente diversa da quella vista una settimana fa a Reims passa, travolgendo lo Chaumont di Prandi, in semifinale di Champions League dove trova, di nuovo,...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Un piccolo miracolo sportivo: nel riminese c’è una società, la CVM Utensiltecnica, che sta esaltando le bocce dell’Emilia Romagna. Montegridolfo, paesino di mille abitanti, sogna in grande. Dopo avere conquistato lo scudetto nel 2010, con una...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Sembra fantascienza, ma per lo scienziato Arcadi Navarro non lo è: "Con le tecniche attuali, Leo Messi può essere clonato". L'esperto di genetica spagnolo, intervenuto sulla radio Cadena SER, si è detto sicuro: "Potremmo ottenere un essere umano molto ...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Cristiano Ronaldo scatena strani fenomeni. Domenica ha riposato contro il Genoa e molti tifosi rossoblu, invece di sorridere, hanno protestato. Cagliari, dove la Juventus giocherà il 2 aprile, si fa la stessa domanda: Cristiano ci sarà? Per i tifosi...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

“Costruire lo stadio è un nostro diritto”. A Sky, dopo una giornata intensa che ha visto un nuovo terremoto abbattersi sul Campidoglio e sul progetto Stadio della Roma, arriva la voce ufficiale della società giallorossa. A parlare è il vice...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Novanta giorni all’Europeo e due partite per schiarirsi forse definitivamente le idee. Gigi Di Biagio arriva con la spedizione dell’Under 21 poco prima dell’ora di cena a Trieste, dove domani alle 18.30 gli azzurrini affrontano l’Austria. Nome...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

L’Arezzo al fianco dell’"Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti". Far vivere le emozioni di una partita di calcio a chi in realtà una partita non l’ha mai vista e mai la potrà vedere con i propri occhi. Una radiolina per far capire tramite la...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Aydin bbsk-saugella monza 0-3 (15-25, 23-25, 17-25) — La Saugella Monza domina la finale d’andata di Coppa Challenge sul campo dell’Aydin BBSK. In Turchia Ortolani e compagne soffrono esclusivamente nella prima parte del secondo...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

In vista del via della stagione 2019 di F.2 (partenza in Bahrain nel week end del 30 marzo), dove debutta portando in dote il titolo dell'Euro F.3, Mick Schumacher analizza prospettive, ambizioni e sensazioni del suo passaggio al piano superiore, dove...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Annunciati gli iscritti alla 110ª Milano-Sanremo di sabato, che vedrà al via molti campioni del pedale a partire dal vincitore della passata edizione, Vincenzo Nibali. Tra i nomi di spicco l’iridato Alejandro Valverde, i vincitori delle passate...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Giovani. Parola magica e anche molto ripetuta negli ultimi anni. Soprattutto se si abbina all’aggettivo “italiano” o anche “italiana”. Quanto giocano i giovani italiani/e e ancora quando li vedremo all’opera. Quanti sono quelli che giocano in ...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

Il sole ha accolto i protagonisti della tappa conclusiva di Coppa del mondo sulla celebre collina di Holmenkollen. La squadra azzurra ci arriva sulla scorta delle magnifiche cinque medaglie dei Mondiali di Oestersund e di un bottino impressionante di...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

C’è un tempo da recuperare ed è quello che gli è stato necessario per riprendersi, completamente, dall’infortunio patito nella scorsa estate, con la rottura del tendine di Achille. E’ breve la storia napoletana di Amin Younes, 26 anni da...