Big match Treviso-Forlì Vale il 2° posto a Est

Pubblicato venerdì, 07 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Se escludiamo la Fortitudo, sono finora le due migliori del girone Est di A-2: con sedici punti, frutto di otto vittorie e due sconfitte, si spartiscono il secondo posto in classifica, ad appena due lunghezze dalla corazzata bolognese. Entrambe hanno giocato (e vinto) mercoledì scorso il recupero della decima giornata, accorciando il distacco dalla capolista, caduta la scorsa domenica in casa della Bakery: Treviso ha schiacciato Imola al Palaverde, in una gara a senso unico; Forlì ha faticato parecchio davanti al proprio pubblico con l’Assigeco Piacenza, ma alla fine ha trovato carattere e coraggio per conquistare i due punti. Non c’era momento migliore per uno scontro diretto e il calendario dell’undicesima giornata sembra pensato apposta per 40’ di spettacolo ed emozioni: si gioca domenica a Treviso alle 18, in palio il secondo posto in solitaria.
QUI TREVISO
È un gran momento per la squadra veneta, che contro Imola ha giocato probabilmente la miglior gara della propria stagione, allungando a cinque il filotto di vittorie: evidentemente il gruppo aveva bisogno di un periodo di rodaggio per amalgamarsi e digerire il credo cestistico di coach Max Menetti, mentre ora sta entrando a regime. L’avvio di stagione poco brioso è costato relativamente poco alla squadra trevigiana: il crollo nella trasferta contro Cento (unica vera debacle) è fisiologico; più pesante la sconfitta casalinga contro la Fortitudo, che potrebbe rivelarsi decisiva in chiave promozione diretta. Il punto di forza dei veneti è la consistenza del gruppo in entrambi i lati del campo, che sopperisce in modo determinante alla mancanza di stelle riconosciute. In attacco i protagonisti continuano a variare e c’è spazio per tutti, anche insospettabili come Chillo e Lombardi: non esistono terminali prioritari prestabiliti e questo offre pochi punti di riferimento alle avversarie. La vera differenza però è la difesa, da cui è nata la maggior parte delle vittorie: dopo Cento il gruppo si è compattato e ha cambiato letteralmente marcia; nessuno si tira indietro, dall’indiavolato Uglietti al sorprendente Imbrò, non noto per essere cintura nera della difesa. Ora anche gli americani stanno iniziando a girare: discorso che vale soprattutto per Wayns, finora poco integrato nel collettivo. E con l’anno nuovo tornerà in campo anche Giovanni Tomassini…
QUI FORLì
Sono tre le vittorie consecutive per la squadra di coach Giorgio Valli, che nelle prossime settimane capirà in modo drastico se fin qui è stato soltanto un gioco molto bello ma insostenibile nel lungo periodo, oppure se può iniziare a ragionare da big. Dipende da come uscirà dal trittico di appuntamenti che la accompagnano al Natale: dopo Treviso, c’è Udine in casa e la F al PalaDozza. L’obiettivo è restare agganciati alla testa della classifica e conquistare le Final Eight di coppa Italia. Mercoledì scorso contro l’Assigeco - squadra in forma e dal notevole talento offensivo - sono emersi pregi e difetti della formazione romagnola: il gruppo non è ancora maturo e consapevole dei propri mezzi né dei propri limiti, per cui tende ad esagerare nell’aggressività e fatica a mantenere il controllo del match. L’assenza di un punto di riferimento come Giachetti, out per un problema al polso che non si risolverà a brevissimo, ha acuito queste criticità. Per contro coach Valli ha un gruppo di giovani davvero scatenati, che stanno diventando ormai sistematicamente la marcia in più nei momenti caldi dei match: Pierpaolo Marini, Daniel Donzelli e Tommaso Oxilia (che ha risolto con canestri importanti nei momenti chiave). In un roster non profondissimo ma di qualità, le alternative in attacco sono davvero molteplici, se si contano anche Lawson e Johnson. A Treviso si attende un esodo di forlivesi, visto che la piazza si sta incendiando: ormai all’Unieuro Arena le presenze sono stabilmente oltre 4mila e le dimostrazioni d’affetto verso i giocatori non hanno precedenti.

Tag: #Basket

Altri articoli pubblicati da Gazzetta.it

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Il sogno-Champions del Napoli evapora nella notte di Anfield. Non è arrivata quella ciliegina che si augurava Carlo Ancelotti, arrivato nella tana del Liverpool con due risultati su tre a disposizione ma piegato da un avversario che è stato capace di...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

È un Luciano Spalletti calmo ma rammaricato, amaro ma lucido. La sua Inter è da poco uscita dalla Champions, pareggiando 1-1 col Psv. L'analisi del tecnico a caldo: "Non siamo riusciti a mantenere la tranquillità, dopo il loro gol ci siamo...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Amarissimo Anfield per il Napoli, ma l’eliminazione maturata nell’unica sconfitta, di misura, subita non significa che sia tutto da buttare. il top — La squadra ha saputo lasciare da parte timori reverenziali e paure e a...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Nona sconfitta in Eurocup per la Fiat Torino. I gialloblù, già eliminati, non riescono ad avere la meglio su Vilnius, nonostante un grandissimo quarto periodo che illude i tifosi e allunga la partita fino all’overtime. Torino parte bene colpendo...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Inter delusa dopo il pari col Psv che condanna i nerazzurri alla “retrocessione” in Europa League. Ecco top e flop della sfida contro gli olandesi. Top icardi — Letale e decisivo, come sempre. Quarto centro in Champions in sei...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Il Psg sbanca il Maracanà di Belgrado battendo 4-1 la Stella Rossa e si prende la vetta del gruppo C. I francesi aprono e chiudono la prima frazione con due reti: al 9’ passano con Cavani, che da pochi metri appoggia in rete l’assist perfetto...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Il Napoli ci mette tutto il cuore e l'intensità che chiedeva Ancelotti, ma non basta. Il Liverpool vince 1-0, con un gol del solito Salah: un verdetto crudele, che lancia i Reds agli ottavi di Champions e condanna il Napoli all'eliminazione e alla...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

L'Inter pareggia 1-1 col Psv e getta al vento la qualificazione. Lo stesso punteggio a Barcellona promuove il Tottenham. La squadra di Spalletti va così in Europa League. I nerazzurri iniziano forte: Perisic di testa su invito di Icardi colpisce il palo ...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Al Camp Nou si materializzano gli incubi dei tifosi interisti, che temevano un Barcellona con il freno a mano tirato a causa della qualificazione già assicurata. Dopo un gran primo tempo, i blaugrana cedono terreno nella ripresa e si fanno mettere sotto ...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

È il Borussia Dortmund a sorridere all’ultima giornata del Gruppo A di Champions League. I tedeschi piegano 2-0 il deludente Monaco e raggiungono a 13 punti l’Atletico Madrid, rimasto impantanato 0-0 in Belgio sul campo del Bruges. Saranno gli...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Girandola di emozioni nelle ultime due partite del Gruppo D di Champions League, dove già erano sicure le prime due qualificate agli ottavi di finale, Porto e Schalke 04. In palio dunque c’era il terzo posto nel girone per l’accesso ai sedicesimi di ...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Tragedia in Inghilterra. Un ragazzo di 14 anni di origini italiane, Luca Campanaro, ha perso la vita dopo uno scontro di gioco. Il giovane, orfano della madre, era il portiere della squadra giovanile del Bedgrove Dynamos di Aylesbury, nel...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

"L'avversario è molto impegnativo, non ha mai perso, anzi, le ha vinte tutte tranne una ma noi andremo a giocarcela alla grande, al meglio e poi vedremo". Urbano Cairo è già in atmosfera derby. Sabato si affrontano Torino e Juventus e il presidente...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Non sono giorni belli, qui di Eusebio Di Francesco, ma la grinta non manca. Il Viktoria Plzen è avvisato. “Ho poche parole, i momenti di crisi fanno parte del nostro lavoro. Che io sia qui è perché c’è dall’altra parte la consapevolezza che qui ...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Gazzetta.it

Roma nell'occhio del ciclone: i risultati e l'atteggiamento in campo della squadra hanno aperto alla contestazione dei tifosi giallorossi, ma Monchi sembra tenere il polso della situazione: è stato lui a decidere il secondo ritiro stagionale per la...