Benetton, beffa nel finale Il Munster vince 15-13

Pubblicato sabato, 04 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

MUNSTER – TREVISO 15-13 Il sogno celtico di Treviso si interrompe a 4 minuti dalla fine. Nel quarto di finale del Pro 14, Munster si impone di misura 15-13,in casa propria, in rimonta, a suon di calci piazzati. Risveglio brusco, ma addolcito da una doppia consapevolezza. Perché ai Leoni biancoverdi rimane comunque una stagione formidabile, con la prima, storica qualificazione di un’italiana ai playoff del torneo e una competitività ormai certificata con l’elite del campionato. E anche questa volta hanno giocato alla pari con una delle corazzate del rugby europeo, anzi per lunghi tratti l’hanno messa alle corde.
INDISCIPLINA
Sarà dunque la Red Army a disputare la semifinale, tutta irlandese, contro i rivali del Leinster, a Dublino il prossimo 18 maggio: sarà la quarta volta che i rossi di Limerick arrivano al penultimo atto in cinque anni (e per due volte è andata in finale, anche se l’ultimo successo risale al 2011). Dati che testimoniano la forza della corazzata cremisi: nel proprio fortino è imbattuta in questa stagione e nel 2019, in Pro14, ha perso solo un match. Treviso è superiore nel possesso (53%) e nei metri corsi (381 a 337), soprattutto segna l’unica meta dell’incontro. A condannare Allan e compagni, a conti fatti, è l’indisciplina: 13 falli commessi, contro sei. Il piano partita dei venti è palese: placcare con aggressività e mettere le mani nei raggruppamenti per rallentare le ripartenze letali della Red Army e limitarne il più possibile l’abilità nel gioco rotto, che tanti problemi aveva creato nella vittoria irlandese a Monigo, a metà aprile. La missione riesce alla grande nella prima frazione. La gara è subito ruvida, a riprova della tensione per la posta in palio (sì, la sentono anche i padroni di casa). Munster si installa nei 22 del Benetton, andando per due volte vicina allo sfondamento con Sweetnam (che all’ultimo ha sostituito all’ala l’internazionale Earls), ma la diga regge, complice, nel secondo caso, anche un’irregolarità degli attaccanti. Dopo un tentativo di drop – abbastanza velleitario – di Scannell, al 22’ è Bleyndall a punire un fallo trevigiano. La squadra della Marca, però, pian piano torna ad avanzare: il guadagno frutta il piazzato del pareggio, firmato 3 minuti dopo da Allan. Ora il baricentro è nella metà campo del XV di van Graan e proprio allo scadere ecco la fiammata: trasmissione al largo Hayward (che già poco prima aveva procurato un bel break) – Zanon – Tavuyara, l’ala ex Waikato, uno degli uomini chiave di questa stagione, fa girare le gambe e si tuffa in bandierina, schiacciando ad una mano. Allan trasforma. Treviso avanti 8-3 nel tempio ovale di Limerick, dopo i primi 40’: chi l’avrebbe detto?
iniziativa
Anzi, nonostante Bleyndaal accorci ancora dalla piazzola, sono i Leoni a predominare nell’iniziativa anche nel secondo tempo. Peccato che a Steyn e a Faiva sfugga l’ultimo passaggio, mentre già vedevano avanti a sé l’area. Crowley aumenta la dose di esperienza nel pack inserendo Herbst e Budd, oltre a Sgarbi. Meglio, intanto, mettere altri punti sul tabellone: ci pensa ancora Allan. Thomond Park è ammutolito, a cantare è lo spicchio di tifosi biancoverdi (una cinquantina di fedelissimi sono giunti direttamente con il charter della squadra). Sono, però, i trevigiani a difettare maggiormente nella disciplina: con due punizioni in rapida successione, Hanrahan, subentrato all’apertura, riporta i suoi ad una lunghezza (12-13) ad un quarto d’ora dalla fine. Battaglia finale senza quartiere. I biancoverdi di Marca hanno ancora energie per affondare i multifase, senza però riuscire a finalizzare, perdendo un paio di ghiotti palloni. Così sul ribaltamento, Munster conquista l’ennesimo calcio al 36’: l’implacabile Hanrahan trova mira e potenza per mandare a bersaglio da metà campo il sanguinoso sorpasso in volata.
I DROP
E’ il primo vantaggio degli irlandesi dopo i minuti iniziali, ma sarà quello decisivo. L’estremo assalto trevigiano è commovente, fino a quattro minuti oltre l’80’: sia il drop di Rizzi, a un minuto dallo scadere, sia quello di Hayward a cronometro ormai fermo, non centrano i pali. Il sogno rimane comunque bellissimo.
MARCATORI: pt 22’ cp. Bleyndaal (M), 25’ cp. Allan (T), 39’ m. Tavuyara tr. Allan (T); st 3’ cp. Bleyndaal (M), 19’ cp. Allan (T), 22’, 26’ 36’ cp. Hanrahan (M).

Tag: #Rugby

Altri articoli pubblicati da Gazzetta.it

Pubblicato mercoledì, 01 gennaio 2020 ‐ Gazzetta.it

L'Nba come la conosciamo oggi ha una data di nascita ben precisa: 1 febbraio 1984, il giorno in cui David Stern ha iniziato il suo mandato come Commissioner. "Volevo semplicemente sopravvivere a quella giornata - ricorda negli uffici Nba di Londra, dove...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

"L'intera partita è stata troppo, è stata "sopraffacente" - dice un entusiasta Jurgen Klopp, dopo il ribaltone del suo Liverpool per 4-0 al Barcellona - Abbiamo giocato contro quella che è forse la miglior squadra al mondo. Vincere è difficile, ma...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

I protagonisti che non ti aspetti, Georginio Wijnaldum e Divock Origi. Prima di stasera, messi assieme, avevano segnato un solo gol in Champions League, quello dell’olandese nella semifinale di ritorno un anno fa contro la Roma. Poi stasera il mondo...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

È successo ancora. Non è logico, non è sensato. Ma è successo ancora. Come la Roma 2017-2018, così il Liverpool 2018-2019. Il Barcellona si fa rimontare di nuovo e nel modo più incredibile. Dopo il 3-0 del Camp Nou, i Reds di Klopp asfaltano i...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

È successo per davvero. Senza Firmino e Salah, ribaltando il 3-0 rimediato a Barcellona, il Liverpool va in finale di Champions League. Per Anfield un sogno a occhi aperti, quando tutto sembrava perso, quando tutte le speranze sembravano sepolte dopo i...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Riscatto Ragusa. Che allunga la serie. La Passalacqua di Gianni Recupido batte il Famila (67-62) e si porta sul 2-1. Ma giovedì avrà ancora una chance in casa per portarsi sul 2-2 e tentare il tutto per tutto a Schio domenica, come già le è successo...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Esposito-Panada, l’Italia Under 17 c’è. E conquista la seconda vittoria su altrettante partite agli Europei di Irlanda: gli Azzurrini sono aritmeticamente ai quarti di finale con un turno d’anticipo. I ragazzi di mister Nunziata superano...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Prima punture di spillo, poi le bordate e ora timidi segnali di pace, con tanto di invito a cena. È l'evoluzione della querelle tra il vicepremier, ministro dell'Interno e tifoso rossonero Matteo Salvini e il tecnico del Milan, Gennaro Gattuso. Una...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Italia – Cina Under 23 3-2 (17-25, 25-20, 25-19, 22-25, 15-7) — Il proverbiale ghiaccio è stato rotto per la nazionale italiana femminile. La prima delle due amichevoli contro la Cina Under 23 (la seconda si giocherà domani,...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

King Roger torna sulla terra con una vittoria quasi troppo facile contro Gasquet 6-2 6-3 al Master 1000 di Madrid. Inizia con un break l’atteso rientro di Roger Federer sulla terra contro Gasquet che parte contratto. In un attimo lo svizzero è sul...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Ennesimo capitolo della comunicazione social di Mauro Icardi e Wanda Nara. E potrebbe trattarsi della fine degli scatti “hot” che stanno invadendo da giorni le bacheche dei follower del duo argentino. I due hanno pubblicato la nona foto della serie,...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Ultimo giorno di riposo alla Continassa prima della ripresa dei lavori: dopo i quattro giorni di pausa concessi da Massimiliano Allegri, la Juventus ricomincerà ad allenarsi per preparare la gara di domenica prossima (alle 20,30) con la Roma. Si...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Biglia, Paquetà e naturalmente Bakayoko. Un trio di centrocampo del Milan che non vedremo sabato prossimo al Franchi contro la Fiorentina: con la Champions ancora in ballo e una sfida da vincere a tutti i costi, Rino Gattuso dovrà fare i conti con...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Milinkovic e Radu verso la finale di Coppa Italia. Superati gli ultimi controlli, oggi pomeriggio il centrocampista e il difensore sono tornati a lavorare sul campo, alla ripresa degli allenamenti della Lazio a Formello. Anzi, il difensore, fermatosi il...

Pubblicato martedì, 07 maggio 2019 ‐ Gazzetta.it

Non potrà mettere piede nello stadio della Juventus per cinque anni il tifoso ripreso sabato sera nel derby mentre mimava il volo di un aereo, gesto offensivo verso il Grande Torino alla vigilia del settantesimo anniversario della tragedia di Superga....