Un sistema di AI traduce i pensieri direttamente in discorso parlato

Pubblicato lunedì, 11 febbraio 2019 ‐ Focus.it

Un gruppo di neuroscienziati della Columbia University ha creato un'interfaccia capace di tradurre quanto udito da un paziente in un discorso scandito da un sintetizzatore vocale, ben comprensibile a un ascoltatore esterno. Si tratta di un passo importante che potrebbe aprire la strada a nuove forme di comunicazione mediate da computer per le persone impossibilitate a parlare, perché affette da malattie neurodegenerative o reduci da lesioni cerebrali.

 

La svolta dell'AI. Lo studio, descritto su Scientific Reports, è stato possibile grazie a un sistema di intelligenza artificiale che ha imparato a riconoscere i tratti ricorrenti delle onde cerebrali e a tradurle in parola. Ogni volta che parliamo o immaginiamo di parlare, infatti, il cervello produce schemi caratteristici di onde cerebrali, e lo stesso succede quando ascoltiamo qualcuno che parla, o immaginiamo di ascoltare.

 

Finora i tentativi di decodificare le onde cerebrali si basavano sull'analisi computerizzata di spettrogrammi - le rappresentazioni grafiche delle frequenze sonore - ma i risultati lasciavano a desiderare. Nima Mesgarani, primo autore dello studio, ha pensato invece di utilizzare un vocoder, un sistema che produce linguaggio parlato dopo essersi "istruito" su registrazioni di persone che parlano. «È la stessa tecnologia utilizzata da Amazon Echo e da Siri per fornire risposte verbali alle nostre domande», spiega.

 

Dall'ascolto alla parola. Per addestrare il vocoder, Mesgarani ha collaborato con un neurochirurgo che trattava pazienti epilettici, coinvolti in interventi di routine. Gli elettrodi impiantati nel cervello di questi pazienti a scopo terapeutico hanno anche permesso di registrare la loro attività cerebrale mentre ascoltavano brevi storie narrate da quattro diversi lettori.

 

A questo punto, quando l'algoritmo del vocoder era ormai sufficientemente "allenato", gli stessi pazienti hanno ascoltato uno speaker che pronunciava i numeri da 0 a 9. Il vocoder ha analizzato le onde cerebrali prodotte nella loro corteccia uditiva, e le ha usate per tradurre in parola quei pensieri che aveva "ascoltato" . Il suono prodotto è stato analizzato e ripulito da un sistema di reti neurali, un tipo di AI che imita struttura e funzionalità dei neuroni nel cervello umano. Ascoltatori esterni hanno riconosciuto i numeri elencati dalla voce robotica nel 75% dei casi, la prova che il segnale era ben riconoscibile. 

 

Un ponte per comunicare. I prossimi passi saranno testare il sistema con frasi più articolate, ma soprattutto provarlo con i segnali cerebrali emessi quando una persona parla, prova a parlare o immagina di parlare. Se funzionasse, si potrebbe immaginare che in futuro - si parla di un decennio almeno -, un impianto (invasivo) a base di elettrodi cerebrali simile a quello di alcuni pazienti epilettici permetterà di tradurre i pensieri del paziente direttamente in parole.

 

10 applicazioni di intelligenza artificiale che già utilizzi (e forse non lo sai)


Vai alla gallery (10 foto)

Tag: #Comportamento

Altri articoli pubblicati da Focus.it

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Focus.it

Lo Stratolaunch, l'aereo con l'apertura alare più ampia ad aver mai volato, ha appena svolto un ottimo volo di prova. Ha superato i 300 km/h e raggiunto un'altitudine di 5,8 km. Ma il suo obiettivo è arrivare a 10 km, per "lanciare" satelliti...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Focus.it

Oumuamua, l’asteroide interstellare che ha fatto parlare tanto di sé, potrebbe non essere il primo visitatore del nostro sistema solare proveniente da un’altra stella. Una meteora, che bruciò nell’atmosfera terrestre nel 2014, potrebbe averlo...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Focus.it

Volete prestare un libro a un amico? Facile, non dovete fare altro che consegnarglielo (sperando che poi si ricordi di restituirvelo!). Ma che succede se invece voleste prestargli un ebook? La questione è più complicata. Talmente complicata che... in...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Focus.it

Pasqua e Natale sono festività della Chiesa Cattolica che si accompagnano a giorni di festa e di vacanza in quasi tutti i Paesi del mondo, osservate anche da confessioni e fedi diverse e da non credenti. Quando cadono, esattamente? Per il Natale non ci...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Focus.it

Gli aborti selettivi in base al genere praticati negli ultimi decenni hanno causato una distorsione imprevista nel rapporto numerico tra maschi e femmine. È quanto emerge da uno studio quinquennale su genere dei nuovi nati e popolazione...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Focus.it

La conferma arriva dalla Spagna: il calabrone bicolore (Vespa bicolor), un imenottero asiatico dalla colorazione particolarmente brillante, si riproduce in Spagna, nella provincia di Malaga, e potrebbe aver stabilito così una...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Focus.it

Nella serie televisiva Homeland il protagonista uccide il Vicepresidente degli Stati Uniti manomettendo da remoto il suo pacemaker. Ma quanto è reale questo rischio? È davvero possibile che un hacker riesca ad accedere a un dispositivo medico...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ Focus.it

Le più antiche, elementari forme di vita sulla Terra sorsero probabilmente nei laghi poco profondi, e non negli oceani primordiali. Lo sostiene uno studio del MIT pubblicato su Geochemistry, Geophysics, Geosystems, che prende in considerazione...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ Focus.it

Il ruolo del microbiota intestinale nella salute dell'organismo è sempre più spesso sotto le lenti degli scienziati: di particolare interesse sono gli studi sul cosiddetto asse intestino-cervello, che indagano la capacità dei microrganismi digerenti...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ Focus.it

Uno sbiadito bagliore, molto breve, proveniente da una galassia lontanissima, ha permesso agli astronomi di assistere a una prima assoluta: la nascita di un sistema binario di stelle di neutroni (compact neutron star binary)....

Pubblicato mercoledì, 17 aprile 2019 ‐ Focus.it

L'85 per cento trova subito un impiego e il 45 per cento un contratto a tempo indeterminato: sono alcune delle cifre che rendono la formazione professionale il fiore all'occhiello della Regione Lombardia. “Costruendo voi stessi oggi, costruirete il...

Pubblicato mercoledì, 17 aprile 2019 ‐ Focus.it

La capacità dei batteri di sviluppare resistenza agli antibiotici è ben conosciuta: meno spesso si dice che anche i funghi hanno sviuppato questo super potere. È forse anche per questo che un fungo...

Pubblicato mercoledì, 17 aprile 2019 ‐ Focus.it

Lo Spazio non ha riguardi per il corpo umano: da quel poco che sappiamo sulle missioni spaziali di lunga durata, appreso nell'ambiente ancora relativamente protetto della ISS, il nostro organismo risente delle condizioni di microgravità, delle...

Pubblicato mercoledì, 17 aprile 2019 ‐ Focus.it

I flussi piroclastici sono le valanghe di cenere, gas e rocce che possono precipitare a valle da alcuni vulcani durante un'eruzione, così velocemente che sembrano violare le leggi della fisica. I materiali di cui sono composti dovrebbero fare...

Pubblicato martedì, 16 aprile 2019 ‐ Focus.it

Le origini dell’uovo di cioccolato sono da ricondurre al re Sole, Luigi XIV. Fu lui che per primo, a inizio Settecento, fece realizzare un uovo di crema di cacao al suo chocolatier di corte. L'usanza di regalare le uova a...