Test sulla ISS: i batteri per estrarre metalli sugli asteroidi

Pubblicato venerdì, 23 agosto 2019 ‐ Focus.it

È opinione comune che molti asteroidi siano una miniera di metalli preziosi, utili e rari, tanto che l'estrazione spaziale potrebbe diventare in futuro un business al pari dell'odierna estrazione petrolifera. Per aprire la strada verso questa nuova e pericolosa frontiera si pensa alla bioestrazione (biomining), che impiega batteri e funghi per estrarre metallo da minerale grezzo - metodo col quale oggi al mondo si estrae il 15% di tutto il rame, per esempio.

 



Per saperne di più sulla bioestrazione: Minatori microscopici, una breve relazione di Alfredo Galassini, ingegnere biomedico, ex direttore di Apparecchi e Sistemi Medicali Siemens.


La bioestrazione viene usata dagli anni '50 per attività minerarie in siti considerati esauriti per le attività tradizionali e per la decontaminazione di terreni industriali, in presenza di sostanze tossiche. Come minatori, questi microrganismi funzionano bene con molti metalli, dall'oro all'uranio, in genere solubilizzandoli e separandoli così dal grezzo.

 

Nessuno però sa come si comporterebbero in assenza di gravità.

 



I microorganismi si trovano già da tempo sulla ISS, in tutta libertà: c'è muffa, per esempio, dove gli astronauti appendono le tute dopo la ginnastica. Per approfondire: la muffa immortale della Stazione spaziale. | NASA


 



I contenitori degli esperimenti prima di partire per la ISS, il 27 luglio scorso, a bordo di una capsula Dragon (SpaceX). | Rosa Santomartino


Per scoprirlo, un team di astrobiologi delle Università di Edimburgo (Scozia) e Stanford (Usa) ha studiato una serie di esperimenti da condurre nello Spazio. Così, particolari batteri e funghi, separati in 18 contenitori, sono approdati sulla Stazione spaziale internazionale, dove, in microgravità, saranno nutriti a base di varie rocce basaltiche simili a quelle tipiche di Marte e della Luna.

 

Lo studio mira innanzi tutto a capire se è possibile utilizzare la bioestrazione nello Spazio, ma, afferma l'astrobiologa Rosa Santomartino (Università di Edimburgo), potrà anche dare informazioni più generali sia su come si possono usare i batteri nello Spazio, sia sulla loro evoluzione sulla Terra.

Tag: #Scienza

Altri articoli pubblicati da Focus.it

Pubblicato mercoledì, 16 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Nei campi coltivati di qualunque latitudine, la biodiversità è un alleato prezioso, che aumenta la resa del raccolto: la conferma dell'importanza di paesaggi eterogenei, ricchi di specie vegetali e animali, arriva da uno studio...

Pubblicato mercoledì, 16 ottobre 2019 ‐ Focus.it

La fine dell’ultima era glaciale, 11.700 anni fa, segnò anche la fine della fortuna dei mammut lanosi (Mammuthus primigenius). L'aumento delle temperature e la difficile convivenza con l'uomo guidarono i...

Pubblicato mercoledì, 16 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Se vi piacciono i videogiochi, soprattutto quelli di guida, nel giro di qualche anno potreste trasformare la vostra passione in un lavoro, e probabilmente anche ben pagato, perché camion, furgoni e altri mezzi che percorrono ogni giorno centinaia di...

Pubblicato mercoledì, 16 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Mentre noi ci godevamo l'estate, molti australiani erano a letto con la febbre. Tra poco toccherà a noi e, se è vero che spesso la stagione influenzale australiana dà un'idea di cosa aspettarsi sopra l'equatore, non ce la passeremo...

Pubblicato martedì, 15 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Contenuto a cura del Consorzio del Parmigiano Reggiano   Buonissimo al palato, dal gusto sapido, armonico e persistente: quando si assaggia una scaglia di Parmigiano Reggiano ci si chiede come sia possibile che da soli...

Pubblicato martedì, 15 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Quando Alfred Percival Maudslay arrivò a Palenque, nel sud del Messico, quella che era stata una grandiosa città-stato dei Maya era semi-nascosta dalla giungla, che l'aveva inghiottita circa un millennio prima. Tra il '700 e l'800, pochi si erano...

Pubblicato martedì, 15 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Circa il 14% di tutto il cibo prodotto al mondo diventa immangiabile prima ancora di raggiungere gli scaffali di negozi e supermercati, per problemi che insorgono "sul campo" nelle aziende produttrici, durante le fasi di stoccaggio o di trasporto. A fare ...

Pubblicato martedì, 15 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Aksor! Gridavano le donne. Questa parola - deportazione - suscitò in mia madre un urlo di disperazione. Lei sapeva. Era il luglio del 1915 e a ricordare è Varvar, che allora aveva 6 anni e che in seguito raccontò alla figlia, giornalista e...

Pubblicato martedì, 15 ottobre 2019 ‐ Focus.it

L’equazione "Marte = possibilità di vita" è un ritornello ormai comune da quando è stato dimostrato che un tempo l’acqua scorreva abbondante sul Pianeta Rosso e che dal suolo viene rilasciato metano (che potrebbe forse avere origini organiche)....

Pubblicato martedì, 15 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Un nuovo farmaco progettato, testato e prodotto per una persona soltanto ha portato agli estremi le potenzialità della medicina di precisione, suscitando allo stesso tempo domande importanti sull'etica e le regole per i medicinali....

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Focus.it

La storia dell'Alto Adige - Tirolo in breve 1. L’Alto Adige/Südtirol è diventato tedesco dalla caduta dell’Impero romano d’Occidente (476 d. C.).2. Austriaco fino alla fine della Prima guerra mondiale...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Abhijit Banerjee, Esther Duflo e Michael Kremer hanno vinto il Premio Nobel per l'Economia 2019 "per il loro approccio sperimentale nell'affrontare il problema della povertà globale" - una delle sfide più complesse per i legislatori di ...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Un giovane di 30 anni, Thibault, che quattro anni fa si spezzò l'osso del collo in una caduta che lo lasciò completamente paralizzato, è tornato a camminare: il merito è di un esoscheletro, di un team di scienziati che hanno inventato un...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Li chiamano "orsi d'acqua", o "maiali di muschio", ma accostamenti a parte, nessun animale può reggere il confronto con i tardigradi. Questi minuscoli invertebrati sopportano estreme condizioni di pressione e temperatura, se la cavano...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Oggi è l'anniversario della nascita del fisico e astronomo belga Joseph Antoine Ferdinand Plateau, nato a Bruxelles il 14 ottobre 1801 (morto a Gand il 15 settembre 1883). Google lo celebra col doodle di oggi perché i suoi studi nel...