L'ultimo pasto del Microraptor: una nuova specie di lucertola

Pubblicato venerdì, 23 agosto 2019 ‐ Focus.it

Tra i resti fossili di un piccolo dinosauro con quattro ali vissuto attorno a 125 milioni di anni fa, un Microraptor zhaoianus, poco più grande di un corvo, sono stati rivenuti i resti non ancora digeriti del suo ultimo pasto, una nuova specie di lucertola, battezzata Indrasaurus wangi: la scoperta, ad opera di un team di paleontologi cinesi, è riportata su Current Biology. L'insieme (Microraptor e lucertola) è stato rinvenuto nell'area del biota di Jehol, uno dei più importanti depositi fossiliferi al mondo, nella Cina nord-orientale. La prima parte del nome della lucertola, Indrasaurus, prende ispirazione da una leggenda, secondo la quale la divinità vedica Indra venne inghiottita da un drago durante una battaglia; l'appellativo wangi, invece, è stato conferito in onore del paleontologo Yuan Wang, direttore del Museo paleozoologico cinese.


Il biota di Jehol è uno dei più importanti depositi fossiliferi al mondo: una Pompei del Mesozoico dove flora e fauna sono state perfettamente conservate dalle ceneri di violente eruzioni vulcaniche, 120-140 milioni di anni fa



In un sol boccone. Liping Dong (Chinese Academy of Sciences, Pechino), che ha nel tempo condotto estese analisi filogenetiche sulle "lucertole del Cretaceo", ha scoperto che la dentatura della Indrasaurus wangi è di tipo brachiodonte, differente da ogni altra specie nota rinvenuta nella regione del biota di Jehol, perciò doveva essere differente anche la sua dieta.

 



Il nuovo fossile rinvenuto nell'area del biota di Jehol, in Cina. | Jingmai O'Connor


 

È la quarta volta che viene scoperto un fossile di Microraptor con la pancia piena, e l'evidenza dimostra che l'animale, appartenente al gruppo dei Paraves, che comprende i dinosauri, gli odierni uccelli e i loro antenati, amasse variare menu: predava mammiferi, uccelli, pesci e lucertole (era un predatore generalista), che deglutiva senza masticare, partendo dalla testa, proprio come fanno ancora oggi i rapaci, per esempio. A differenza di questi ultimi, però, non aveva la capacità di espellere la borra, il che significa che l'evoluzione dei dinosauri in uccelli è stata caratterizzata da una omoplasia estrema, ossia dalla presenza di caratteri comuni non ereditati da antenati comuni.


Perché i dinosauri sono diventati uccelli?



Questo nuovo ritrovamento aiuta i ricercatori a decifrare la catena alimentare e le sue interazioni (rapporti trofici) nel biota di Jehol, dove i pesci erano probabilmente la principale fonte di cibo per i consumatori secondari (carnivori che si cibano di erbivori) e terziari (carnivori che si cibano sia di erbivori che di carnivori).

 

Atopodentatus unicus, l'aspirapolvere di mare


Vai alla gallery (6 foto)

Tag: #Ambiente

Altri articoli pubblicati da Focus.it

Pubblicato mercoledì, 16 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Nei campi coltivati di qualunque latitudine, la biodiversità è un alleato prezioso, che aumenta la resa del raccolto: la conferma dell'importanza di paesaggi eterogenei, ricchi di specie vegetali e animali, arriva da uno studio...

Pubblicato mercoledì, 16 ottobre 2019 ‐ Focus.it

La fine dell’ultima era glaciale, 11.700 anni fa, segnò anche la fine della fortuna dei mammut lanosi (Mammuthus primigenius). L'aumento delle temperature e la difficile convivenza con l'uomo guidarono i...

Pubblicato mercoledì, 16 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Se vi piacciono i videogiochi, soprattutto quelli di guida, nel giro di qualche anno potreste trasformare la vostra passione in un lavoro, e probabilmente anche ben pagato, perché camion, furgoni e altri mezzi che percorrono ogni giorno centinaia di...

Pubblicato mercoledì, 16 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Mentre noi ci godevamo l'estate, molti australiani erano a letto con la febbre. Tra poco toccherà a noi e, se è vero che spesso la stagione influenzale australiana dà un'idea di cosa aspettarsi sopra l'equatore, non ce la passeremo...

Pubblicato martedì, 15 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Contenuto a cura del Consorzio del Parmigiano Reggiano   Buonissimo al palato, dal gusto sapido, armonico e persistente: quando si assaggia una scaglia di Parmigiano Reggiano ci si chiede come sia possibile che da soli...

Pubblicato martedì, 15 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Quando Alfred Percival Maudslay arrivò a Palenque, nel sud del Messico, quella che era stata una grandiosa città-stato dei Maya era semi-nascosta dalla giungla, che l'aveva inghiottita circa un millennio prima. Tra il '700 e l'800, pochi si erano...

Pubblicato martedì, 15 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Circa il 14% di tutto il cibo prodotto al mondo diventa immangiabile prima ancora di raggiungere gli scaffali di negozi e supermercati, per problemi che insorgono "sul campo" nelle aziende produttrici, durante le fasi di stoccaggio o di trasporto. A fare ...

Pubblicato martedì, 15 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Aksor! Gridavano le donne. Questa parola - deportazione - suscitò in mia madre un urlo di disperazione. Lei sapeva. Era il luglio del 1915 e a ricordare è Varvar, che allora aveva 6 anni e che in seguito raccontò alla figlia, giornalista e...

Pubblicato martedì, 15 ottobre 2019 ‐ Focus.it

L’equazione "Marte = possibilità di vita" è un ritornello ormai comune da quando è stato dimostrato che un tempo l’acqua scorreva abbondante sul Pianeta Rosso e che dal suolo viene rilasciato metano (che potrebbe forse avere origini organiche)....

Pubblicato martedì, 15 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Un nuovo farmaco progettato, testato e prodotto per una persona soltanto ha portato agli estremi le potenzialità della medicina di precisione, suscitando allo stesso tempo domande importanti sull'etica e le regole per i medicinali....

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Focus.it

La storia dell'Alto Adige - Tirolo in breve 1. L’Alto Adige/Südtirol è diventato tedesco dalla caduta dell’Impero romano d’Occidente (476 d. C.).2. Austriaco fino alla fine della Prima guerra mondiale...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Abhijit Banerjee, Esther Duflo e Michael Kremer hanno vinto il Premio Nobel per l'Economia 2019 "per il loro approccio sperimentale nell'affrontare il problema della povertà globale" - una delle sfide più complesse per i legislatori di ...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Un giovane di 30 anni, Thibault, che quattro anni fa si spezzò l'osso del collo in una caduta che lo lasciò completamente paralizzato, è tornato a camminare: il merito è di un esoscheletro, di un team di scienziati che hanno inventato un...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Li chiamano "orsi d'acqua", o "maiali di muschio", ma accostamenti a parte, nessun animale può reggere il confronto con i tardigradi. Questi minuscoli invertebrati sopportano estreme condizioni di pressione e temperatura, se la cavano...

Pubblicato lunedì, 14 ottobre 2019 ‐ Focus.it

Oggi è l'anniversario della nascita del fisico e astronomo belga Joseph Antoine Ferdinand Plateau, nato a Bruxelles il 14 ottobre 1801 (morto a Gand il 15 settembre 1883). Google lo celebra col doodle di oggi perché i suoi studi nel...