Le più antiche tracce fossili di vita "mobile" sulla Terra

Pubblicato lunedì, 11 febbraio 2019 ‐ Focus.it

La notizia arriva con un tempismo perfetto, per celebrare il Darwin Day - il giorno dedicato al padre della teoria dell'evoluzione Charles Darwin, che oggi compirebbe 210 anni: in un deposito fossile del Gabon, in Africa centrale, sono state scoperte le più antiche evidenze fossili di movimento mai ritrovate sul nostro pianeta. Furono lasciate sul fondo del mare da organismi multicellulari 2,1 miliardi di anni fa, circa un miliardo e mezzo di anni prima rispetto alle tracce più antiche note finora (di 570 milioni di anni fa).

 



I tunnel scavati nel fondale dai più antichi organismi cui siamo in grado di attribuire la capacità di locomozione. | A. El Albani / IC2MP / CNRS - Université de Poitiers


Un nuovo tesoro. Il sito geologico è lo stesso in cui, qualche anno fa, un gruppo di ricercatori francesi coordinato da Abderrazak El Albani, del CNRS/Université de Poitiers, aveva scoperto le prime prove fossili di organismi multicellulari sulla Terra, retrodatando la loro comparsa da 600 milioni di anni fa a 2,1 miliardi di anni fa. L'apparizione di questi organismi su quello che un tempo era un placido e poco profondo fondale marino era stata ricollegata a un noto picco di ossigenazione dell'atmosfera, avvenuto 2,083 miliardi di anni fa.


La vita sulla Terra: molto più antica del previsto



prove di scavi. In quegli stessi sedimenti, nel Bacino di Franceville, gli scienziati francesi hanno ora individuato una serie di "gallerie" sinuose di forma tubolare e del diametro di pochi millimetri, che attraversano i più sottili strati di rocce sedimentarie. I "tunnel" sembrerebbero di origine biologica e potrebbero essere stati lasciati da organismi marini primitivi, ma abbastanza evoluti da muoversi strisciando nel fango del fondale.

 

Nel video qui sotto trovate una ricostruzione delle tracce, realizzata con la tomografia micro-computerizzata, una tecnica non distruttiva che crea immagini ai raggi X tridimensionali (il testo prosegue sotto il filmato).

 



 

A caccia di cibo. I trafori si trovano vicino a fossili di biofilm (aggregazioni) microbici, forse prodotti da cianobatteri, minuscoli e primitivi abitanti del plancton: l'idea è che gli organismi multicellulari si spingessero verso queste aree, strisciando in cerca di cibo e ossigeno (elementi nutritivi prodotti dai cianobatteri) come fanno, oggi, le amebe.

 

La scoperta di una capacità sofisticata come il movimento così indietro nel tempo, porta a chiedersi se quello osservato fosse già il preludio di forme di moto più complesse, o un semplice e precoce esperimento evolutivo, facilitato da condizioni atmosferiche benevole.

 

10 cose che credi di sapere sull'evoluzione


Vai alla gallery (11 foto)

Tag: #Scienza

Altri articoli pubblicati da Focus.it

Pubblicato domenica, 17 febbraio 2019 ‐ Focus.it

Gli esperti di salute pubblica sono tra i primi a preoccuparsi, nei periodi di crisi economica. I Paesi più ricchi sono in genere quelli con le migliori aspettative di vita: un maggiore benessere permette di assicurarsi, per esempio, cure mediche di...

Pubblicato sabato, 16 febbraio 2019 ‐ Focus.it

Negli ambienti bui e isolati delle caverne si incontrano le più curiose e tenaci forme di vita, ma quella di recente scoperta in un paio di grotte carsiche canadesi sembra batterle tutte, quanto a resilienza. L'animale, un piccolo artropode del tutto...

Pubblicato sabato, 16 febbraio 2019 ‐ Focus.it

Ammettiamolo: se c’è una cosa a cui proprio non diamo valore sono... le feci. E non a caso nel linguaggio parlato diventano spesso metafora di cose o persone di nessun valore. Siccome anche le feci non sfuggono al postulato di...

Pubblicato sabato, 16 febbraio 2019 ‐ Focus.it

Negli anni della Guerra Fredda l'arcipelago russo di Novaya Zemlya, nel Mare Glaciale Artico oltre il Circolo polare, fu usato per compiere numerosi esperimenti atomici (inclusa l'esplosione, nel 1961, della Bomba Zar, il più potente ordigno atomico mai ...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Focus.it

Sono stati pubblicati i risultati preliminari di un esperimento sociale durato due anni, condotto in Finlandia, con l'obiettivo di valutare nuove forme di contrasto alla disoccupazione. La Social Insurance Institution (FSII) del Paese ha reso noti gli...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Focus.it

Anzianotti e conservatori: è questo, in estrema sintesi, il profilo tipico del pubblicatore seriale di fake news che ha seminato zizzania sui social durante la campagna elettorale per le elezioni presidenziali americane del 2016. È quanto emerge da uno ...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Focus.it

È stato un saluto commovente, anche se atteso, quello dedicato dai ricercatori della NASA al rover Opportunity, prima investito e poi messo fuori uso dalla più violenta tempesta di sabbia mai documentata sul Pianeta Rosso. L'amarezza...

Pubblicato giovedì, 14 febbraio 2019 ‐ Focus.it

Nato a Pisa il 15 febbraio 1564 da famiglia di antiche origini ma mezzi modesti, Galileo Galilei era il maggiore dei sette figli di Vincenzo Galilei e Giulia Ammannati, il padre fiorentino della borghesia decaduta, la madre con due porpore cardinalizie...

Pubblicato giovedì, 14 febbraio 2019 ‐ Focus.it

Immigrazione, Europa, terrorismo e populismo. Sono quattro questioni spinose che stanno caratterizzando questo inizio del 2019. Focus Storia ne ha parlato con Stefano Polli, vicedirettore dell’Ansa. A partire dalla sfida epocale che riguarda i...

Pubblicato giovedì, 14 febbraio 2019 ‐ Focus.it

Difficile che in ambito scientifico si parli di amore senza citare a stretto giro l'ormone che sembra regolare ogni tipo di relazione affettiva: sull'ossitocina, negli ultimi 10-15 anni, si è scritto molto (spesso con enfasi...

Pubblicato giovedì, 14 febbraio 2019 ‐ Focus.it

La tradizione di San Valentino quale protettore degli innamorati risale  all'epoca romana,  nel 496 d. C., quando l’allora papa Gelasio I volle porre fine ai lupercalia, gli antichi riti pagani dedicati al dio della fertilità...

Pubblicato giovedì, 14 febbraio 2019 ‐ Focus.it

Come molte loro simili, le api del Capo (Apis mellifera capensis), una sottospecie di ape mellifera sudafricana, vivono in colonie in cui l'unico individuo fertile è la regina, che ritorna dai suoi voli d'amore per deporre le uova da cui...

Pubblicato giovedì, 14 febbraio 2019 ‐ Focus.it

Il Sistema Solare è soltanto un piccolo mucchio di polvere rapportato all'intero Universo, ma incredibilmente vasto rapportato a noi o anche all'intero pianeta Terra. Con il glossario degli oggetti del Sistema Solare abbiamo raccontato di meteore,...

Pubblicato mercoledì, 13 febbraio 2019 ‐ Focus.it

La ricerca farmacologica è divisa tra le due opposte esigenze di trovare nuovi composti per la cura di nuove e vecchie malattie, e investire in prodotti che garantiscano ricavi più o meno sicuri: capita spesso, quindi, che i farmaci appena approdati...

Pubblicato mercoledì, 13 febbraio 2019 ‐ Focus.it

Al primo posto le Filippine, al secondo il Brasile e terza la Thailandia. Solo 22° posto per l’Italia che si piazza tra Hong Kong e la Polonia. È la sintesi del Global Digital Report 2019, il...