Gli embrioni di squalo nuotano nell'utero materno. A caccia di cibo

Pubblicato mercoledì, 09 gennaio 2019 ‐ Focus.it

Non è difficile vedere il filmato di uno squalo che si aggira guardingo negli oceani, a caccia di cibo. Più inusuale è osservare lo stesso comportamento all'interno del corpo di una femmina: nel 2016, è accaduto a Kiyomi Murakumo, biologa e ricercatrice dell'Okinawa Churaumi Aquarium, in Giappone.

 

Mentre stava esaminando una femmina incinta di squalo nutrice fulvo (Nebrius ferrugineus) con una macchina ecografica subacquea, Kiyomi ha notato la sagoma di un embrione di squalo che non stava semplicemente rigirandosi nel corpo della madre, ma sembrava nuotare da un utero all'altro (le madri questa e altre specie ne hanno due, entrambi funzionali).

 

Gravidanze movimentate. Nei due anni successivi, il team scientifico dell'acquario ha osservato questo genere di migrazioni in tre altre femmine di squalo nutrice. Le loro osservazioni scientifiche sono confluite in un articolo scientifico dal titolo: Locomotion is not a privilege after birth ("la locomozione non è un privilegio di dopo la nascita").

 

In alcuni casi, un embrione si palesava in un utero durante un'ecografia, e nell'altro nella successiva; in altri, i quattro embrioni si distribuivano nell'uno o nell'altro utero, a volte in modo equo e a volte affollandosi in uno soltanto; in un caso uno squaletto è stato visto nuotare da un utero all'altro alla velocità di 7,5 cm al secondo.

 

Dove le avrà nascoste? Ma a cosa servono questi movimenti? Secondo gli etologi, a procacciarsi cibo. In un'altra specie di squalo, lo squalo toro (Carcharias taurus), i primi embrioni a uscire dalle uova fecondate, ancora all'interno dell'utero materno, divorano tutte le altre uova presenti nello stesso utero, prima ancora che possano schiudersi. L'embrione risultante azzera così la concorrenza nella gestione delle risorse nutritive (le uova non fertilizzate), e alla nascita è già in forze, perfettamente in grado di difendersi dalla maggior parte dei predatori.


15 cose che forse non sai sul cannibalismo



Vattene, intruso! Questi squali non ancora nati sono talmente attivi che Stewart Springer, il primo biologo a scoprire la loro tattica di sopravvivenza, fu morsicato da uno di essi, mentre introduceva la mano nel canale della nascita di una femmina incinta. Gli embrioni di squalo nutrice non mangiano i fratelli ma si nutrono comunque delle uova non fertilizzate rilasciate dalla madre: potrebbe essere questo il motivo delle nuotate viste con l'ecografia.

 

Un'anticipazione. Il comportamento degli squali prima della nascita è comunque materia ancora piuttosto misteriosa. In una delle femmine studiate dal team giapponese, incinta di quattro esemplari, un embrione si è brevemente affacciato al canale del parto materno, come stesse osservando il mondo esterno. I biologi sono riusciti a osservarne la faccia, quasi stesse alla finestra, ma il motivo di questo comportamento rimane sconosciuto.

 

I 10 squali dai nomi più improbabili


Vai alla gallery (10 foto)

Tag: #Ambiente

Altri articoli pubblicati da Focus.it

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Focus.it

Nuova Via della Seta è l'espressione coniata dalla stampa italiana per raccontare la Belt and Road Initiative (BRI), un ambizioso programma del governo cinese che vuole finanziare con oltre 1.000 miliardi di...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Focus.it

Un piccolo studio preliminare compiuto dai ricercatori dell'Imperial College London fornisce nuovi indizi sul perché un trattamento usato per lenire i sintomi del Parkinson su pazienti che non trovano giovamento dai farmaci sia somministrato, con buoni...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Focus.it

I batteri pericolosi che popolano gli scarichi fognari e i liquami di allevamento e agricoltura possono "scroccare" un passaggio sulle innumerevoli microplastiche che ormai abitano i nostri mari, e portarsi così da un capo all'altro della...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Focus.it

Il Sole ci investe con un flusso continuo di particelle, un flusso talvolta molto energetico. Tra le conseguenze più spettacolari, le aurore polari sono fenomeni innocui, che tuttavia possono "accompagnarsi" a problemi più seri quando...

Pubblicato domenica, 17 marzo 2019 ‐ Focus.it

Che cosa succede nel nostro cervello quando vediamo un'opera d'arte, o quando ci appassioniamo a un argomento? È possibile “manipolare” la nostra mente per convincerci a fare qualcosa? E come cambiano i nostri comportamenti quando ci sono di mezzo i ...

Pubblicato domenica, 17 marzo 2019 ‐ Focus.it

Da uno studio da poco pubblicato su Review of Economic Studies, che ci tocca da vicino e che ci vede tra i protagonisti, emerge che gli Stati USA che storicamente hanno accolto più migranti europei ci hanno guadagnato in innovazione,...

Pubblicato domenica, 17 marzo 2019 ‐ Focus.it

L’ultima in ordine di tempo è la scoperta, qualche giorno fa, di 1.500 tartarughe legate con lo scotch e stipate in 4 valigie: partite dall’aeroporto di Hong Kong sono arrivate fino a Manila, nelle Filippine, dove qualcuno le ha poi ...

Pubblicato domenica, 17 marzo 2019 ‐ Focus.it

Non esistono tecnologie né metodi che permettano di prevedere i terremoti: è meglio chiarirlo subito e, finché non cambierà qualcosa, tutte le volte che se ne parla. Ci sono però delle novità: l'evoluzione dei sistemi di...

Pubblicato sabato, 16 marzo 2019 ‐ Focus.it

In uno studio preliminare su un numero piuttosto ristretto di pazienti, i ricercatori dell'Imperial College London hanno analizzato gli spermatozoi di un gruppo di 50 uomini, le cui partner avevano vissuto tre o più aborti spontanei consecutivi....

Pubblicato sabato, 16 marzo 2019 ‐ Focus.it

Prima o poi sarebbe dovuto accadere. E così è stato: alcuni emoji col passare del tempo hanno assunto loro malgrado un significato equivoco. Succede con le parole e i gesti da sempre. Già Cicerone nelle sue lettere stigmatizzava la...

Pubblicato sabato, 16 marzo 2019 ‐ Focus.it

Che cosa succede quando due galassie si scontrano? La Via Lattea, la nostra galassia, e quella di Andromeda, per esempio, sono in rotta di collisione e tra 2-3 miliardi di anni si incontreranno in un abbraccio totale. Possiamo farci un'idea di quello che ...

Pubblicato venerdì, 15 marzo 2019 ‐ Focus.it

Greta Thunberg, la 16enne svedese che con i suoi sit-in davanti al Parlamento svedese ha dato vita al movimento dei #FridaysForFuture, sfociato nello sciopero mondiale per il clima di venerdì 15 marzo, è stata candidata al Nobel per la Pace. La...

Pubblicato venerdì, 15 marzo 2019 ‐ Focus.it

Ringiovanire anziché invecchiare. Riaggiustare un uovo scivolato dalle mani. Spingere indietro la lava eruttata da un vulcano. Il tornare indietro o, più in generale, i processi che permettono di tornare da un sistema caotico a uno ordinato, sono...

Pubblicato venerdì, 15 marzo 2019 ‐ Focus.it

Negli ultimi decenni abbiamo scoperto quasi 4.000 esopianeti: corpi più o meno grandi che orbitano attorno a stelle lontane. Sappiamo però che ci sono anche pianeti che vagano solitari nel cosmo, i pianeti interstellari: se ne...

Pubblicato venerdì, 15 marzo 2019 ‐ Focus.it

Nell'agosto 2018, Greta Thunberg, una ragazza svedese di 15 anni, cominciò una protesta solitaria per il clima davanti al Parlamento a Stoccolma: ogni venerdì si preparava per andare a scuola, ma poi sedeva in strada accanto a un cartello che chiedeva...