WhatsApp, attenzione al virus di San Valentino: come difendersi

Pubblicato venerdì, 14 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Non sarà certo la più romantica delle constatazioni, ma questo 14 febbraio potrebbe essere ricordato come il San Valentino dei virus . Non solo quello sviluppatosi a Wuhan sul punto di raggiungere il suo picco in Cina, ma anche un pericoloso malware che sta mettendo a repentaglio i nostri dati sensibili via WhatsApp (che ha appena tagliato il traguardo dei due miliardi di utenti). Consiglio numero uno: non rispondere, inoltrare né cliccare mai su link o codici provenienti da numeri sconosciuti e non identificabili. Potrebbe costare molto caro.

Le segnalazioni, in aumento di ora in ora, descrivono la stessa dinamica. Tutto inizia con l’improvvisa ricezione di un messaggio da parte di un utente non presente in rubrica. Il testo è variabile, ma contiene sempre un codice a sei cifre che il destinatario viene invitato a inoltrare di nuovo al mittente, generalmente tramite Sms. Ebbene, nel momento in cui si commette l’errore di inviare il messaggio richiesto, il malintenzionato avrà la possibilità di fare dell’account WhatsApp preso di mira tutto ciò che vuole: accedere alla chat, agli archivi, modificare il profilo o addirittura cancellarlo, ma anche – pare – azzerare il credito residuo sulla Sim. Qualora vi capitasse dunque di ricevere un messaggio del genere, sarà bene non rispondere, cancellare subito la chat e magari segnalare quanto accaduto alla polizia postale.



Consapevole delle possibili truffe veicolabili dall’app, il team di sicurezza di WhatsApp ha individuato sei generi di messaggi a cui prestare la massima attenzione. Come riportato nelle Faq , si tratta di quelli che «contengono molti errori ortografici o grammaticali; ti chiedono di cliccare su un link; ti chiedono di condividere informazioni personali; ti chiedono di inoltrare il messaggio ad altre persone; ti chiedono di cliccare un link per “attivare” una nuova funzionalità; affermano che devi pagare per usare WhatsApp». Toccando il nome del contatto sospetto sarà inoltre possibile bloccarlo e segnalarlo alla piattaforma stessa. In questo caso WhatsApp «riceve i messaggi più recenti che ti sono stati inviati da un contatto o un gruppo segnalati, nonché informazioni sulle tue recenti interazioni con l’utente segnalato» e, in presenza di violazioni dei termini del servizio, potrebbe decidere di sospendere l’account incriminato .
Quelle via messaggio non sono le uniche truffe informatiche in aumento nel periodo di San Valentino. In prossimità del giorno degli innamorati, infatti, cresce in tutto il mondo l’interesse verso gli incontri amorosi, e di conseguenza l’uso di app di dating. In questo senso i ricercatori di Kaspersky (tra le più affermate aziende di cybersecurity) hanno calcolato che nel 2019 sono stati diffusi 1963 tipi di virus sotto le spoglie di venti piattaforme legittime . Di questi, 1262 facevano riferimento a Tinder, altri 263 a Badoo. «Raccomandiamo agli utenti di utilizzare le versioni legali delle applicazioni disponibili – hanno suggerito gli analisti –, controllare sempre i permessi delle app per vedere cosa è consentito fare» e «bloccare l'installazione di programmi da fonti sconosciute nelle impostazioni dello smartphone».

Tag: #Tecnologia

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Le previsioni del tempo sono un argomento classico di discussione. In giorni normali vogliamo sapere se a Pasqua si potrà andare al mare. Oggi ci chiediamo se il caldo primaverile ucciderà il coronavirus? Non è un argomento da bar (d’altra parte i...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Un’applicazione per verificare le code davanti ai supermercati che utilizza lo stesso principio di Waze, l’app più conosciuta per monitorare le file in autostrada grazie alla collaborazione degli automobilisti che le segnalano. Quella che può...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

A Liverpool, Bill Shankly è entrato direttamente nella leggenda. Qui da noi, l’allenatore che tra il 1959 e il 1974 portò i Reds dalla Seconda Divisione alla grandezza mai più tramontata, è entrato solo nella storia per una frase: «Alcuni credono...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Cosa si può fare ma soprattutto cosa non si può fare nell’intimità durante l’emergenza che stiamo vivendo? Se lo chiedono in molti: abbiamo girato le domande più comuni a due esperti, la sessuologa Roberta Rossi, presidente della Federazione...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Bari. Pausa pranzo. Una vocina mi dice di non essere sarcastico sull’essenzialità del mio lavoro, quindi scriverò semplicemente che sono in ufficio. Stamattina sveglia presto, ho infornato il pane che avevo preparato ieri e l’ho portato caldo e...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Quando esplodono drammi impensati e dirompenti, capaci di stravolgere le nostre attività quotidiane, lo spavento, l’ansia e la visione catastrofica del domani spazzano via tutto, circondando di ombre letali anche le cose che fino al giorno prima...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

La Lega perde 2 punti in 2 mesi, cioè da quando è scattata l’emergenza Coronavirus, e ora si attesta al 26,5%. Italia viva, il partito dell’altro Matteo (Renzi), crolla al 2,2%. Il Pd, nello stesso arco di tempo, rosicchia quasi altri 3 punti ed...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Il 25 marzo del 1300 iniziava il viaggio ultraterreno dell’Alighieri nell’aldilà (data concordata dagli studiosi) attraverso il capolavoro senza tempo della Commedia. E in quella stessa data inizia il viaggio del Dantedì, la prima giornata...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Il Papa tutti i giorni su Rai1. Nei momenti duri, si sa, in tanti riscoprono la preghiera e le chiese tornano a riempirsi. Ma in questo caso per legge le chiese devono restare vuote e dunque, grazie alla tecnologia, chiese e preghiere entrano nelle case, ...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

«Il coronavirus? Come essere travolti da un camion», dice adesso Pepe Reina, ancora sconvolto dall’esperienza. Tra i calciatori che in Europa sono stati contagiati c’è anche l’ex portiere spagnolo di Napoli e Milan, oggi in Premier League...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Il co-design coordinator del team Luna Rossa Prada Pirelli Horacio Carabelli che spiega come è nato (e come è stato sviluppato) il progetto del battello che, Coronavirus permettendo, parteciperà alla Coppa America nel 2021. Poi dei documentari che...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

E’ presto per fare un bilancio sulla pandemia scatenata dal virus Sars-Cov-2 a partire dalla fine di dicembre. Ma alcune cose le abbiamo già imparate. Fra queste sicuramente l’importanza dei dati e delle tecnologie di «contact tracing»,...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Il blocco dei rifornimenti finirebbe per paralizzare quei trasporti necessari per tenere in piedi il Paese. Un problema serissimo. Il Garante per gli scioperi chiede di revocare la protesta, ma i sindacati rispondono che non si tratta di uno sciopero,...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

L’immagine di una bimba di quattro anni che bacia il suo papà attraverso il vetro di una finestra è diventata l’emblema dell’importanza dell’isolamento nella lotta al coronavirus. Lei si chiama Mila Sneddon, abita con la famiglia a Falkirk, in...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Si chiama Aurora e pesa 3 chili e mezzo la bambina più piccola di Moncenisio, il comune meno popoloso d’Italia, trentanove abitanti più una neonata, la figlia di Jonida ed Enrico Perottino, l’escavatorista della zona. Il primo fiocco rosa dopo...