Trump attacca le deputate radicali: «Odiano il nostro Paese»

Pubblicato lunedì, 15 luglio 2019 ‐ Corriere.it

«Chi non è contento degli Stati Uniti, può anche andarsene». Donald Trump va allo scontro totale con «le quattro parlamentari socialiste»: Alexandria Ocasio Cortez, distretto di New York; Rashida Tlaib del Michigan; Ayanna Pressley del Massachusetts e, in particolare, Ilhan Omar del Minnesota. Il presidente ha risposto con un’invettiva durissima alle domande dei giornalisti. Se l’è presa soprattutto con Omar, 36 anni, l’unica delle quattro a non essere nata negli Usa. È arrivata a New York nel 1992, quando il governo americano ha accolto la domanda di asilo dei genitori somali, di Mogadiscio. Ilhan è diventata cittadina americana nel 2000, si è laureata nell’Università del North Dakota e nel novembre 2008 è stata eletta deputata. Trump le ha rinfacciato brutalmente di essere un’ingrata: «Viene da un Paese fallimentare come la Somalia. Qui è diventata una deputata del Congresso. Una cosa mai vista. E adesso non fa altro che lamentarsi degli Stati Uniti. L’ho vista gonfiare il petto quando parla di Al Qaeda, minimizzare la strage dell’11 settembre, disprezzare Israele e gli ebrei. Parliamoci chiaro: queste sono persone che odiano il nostro Paese. Ma se ne possono pure andare».In un paio di giorni, quindi, Trump ha fatto a pezzi le regole di rispetto, almeno formale, tra le istituzioni. Il suo obiettivo era speculare sulle divisioni del partito democratico. Il risultato è l’opposto: moderati e radicali si sono ricompattati, accusando il presidente di usare metodi e linguaggio razzisti. La Speaker della Camera dei rappresentanti, Nancy Pelosi, ha annunciato che porterà in aula «una risoluzione di condanna dei tweet xenofobi del presidente», chiedendo l’appoggio dei repubblicani: molti di loro sono in grande imbarazzo.


L’escalation è cominciata domenica 14 luglio quando Trump si era scagliato, ma senza nominarle, contro le quattro neoparlamentari democratiche che si sono soprannominate «la squadra». Ecco il tweet del presidente: «È così interessante vedere queste deputate democratiche “progressiste”, che provengono da Paesi i cui governi sono una completa e totale catastrofe, i peggiori, i più corrotti e inetti del mondo... spiegare alla popolazione degli Stati Uniti come dovrebbe essere guidato il governo... Ma perché non se ne tornano a casa e aiutano a sistemare i luoghi devastati e infestati dal crimine da cui provengono?». Pelosi aveva risposto con un breve messaggio: «Quando Trump dice a quattro parlamentari democratiche di tornare nei loro Paesi, conferma che il suo slogan “Make America Great Again” è in realtà un piano per rendere l’America White Again». Ocasio-Cortez, è stata più esplicita, sempre via Twitter: «Trump si sente a suo agio nel condurre il Partito repubblicano in pieno territorio razzista e questo dovrebbe preoccupare l’America». Nei giorni scorsi aveva tenuto banco l’aspro confronto tra Pelosi e «la Squadra». Le neodeputate avevano criticato la decisione della Speaker di accettare il pacchetto di aiuti di 4,6 miliardi di dollari da destinare al confine, lasciando mano libera all’amministrazione. «Pensano di essere venute qui a preparare il paté, ma il più delle volte noi dobbiamo fare una salsiccia», avrebbe commentato Pelosi. «La Speaker critica in modo selettivo le parlamentari di colore», aveva replicato Ocasio-Cortez. Trump aveva provato a mettere un po’ di sale sulle divisioni, prendendo le parti di «Nancy»: «una stupidaggine dire che è razzista». Ma poi ha tracimato e così siamo tornati al solito schema: tutti contro Trump.

Tag: #Corriere

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Le sirene della Lega si affievoliscono, quelle del voto si fanno sentire ancora forte, mentre il dialogo con il Partito democratico continua a sembrare l’unica via di uscita per uscire dalla crisi. Il Movimento 5 Stelle tiene le caete coperte, giocando ...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Fuochi d’artificio ed entusiasmo al Franchi per la prima di campionato tra Fiorentina e Napoli. E non solo per la curiosità verso i nuovi arrivi - debuttano Boateng e Ribéry - e per i due rigori assegnati con il nuovo regolamento. Vincono gli azzurri ...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Corriere.it

BIARRITZ Mentre tra Hendaye e Irun, alla frontiera franco-spagnola, migliaia di manifestanti sfilavano contro il G7 contestando l’idea stessa di un club che riunisce una volta l’anno i leader delle sette democrazie più ricche, all’Hotel du Palais...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Ne ha viste tante Americo Lanciottti, 69 anni, in tutta la sua vita di pastore. Persino cose che con le greggi avevano poco a che fare. Eh sì, perché qui, a 1800 metri d’altitudine, al Lago della Duchessa - nell’omonima Riserva, sotto il Monte...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Dietro il primo (presunto) crimine umano nello Spazio si nasconde una vicenda piuttosto terra terra. Una comune e dolorosa separazione di coppia, benché tra due donne, e non qualunque: le protagoniste sono Summer Worden, ex agente dell’intelligence...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Una banda perfetta, composta da una dozzina di persone. Una ciurma guidata da un paio di ufficiali di Marina, uno ucraino e l’altro russo. Per la polizia turca hanno rubato un gran numero di yacht e barche a vela di lusso nel Mediterraneo. Ora Ankara...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Ci sono foto che oltre a documentare un evento ne influenzano il corso, come quella della bambina vietnamita bruciata dal napalm, che affossò il sostegno degli americani alla guerra. Oggi, quella della foresta pluviale orlata dal fuoco: ritwittata più...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Corriere.it

J effrey Epstein adorava «la sensazione che provi quando trovi la risposta giusta a un rompicapo», come disse in un’intervista del 2003 con Bloomberg sulla sua isola privata di Little St. James. Incontrò il giornalista nel gazebo, perché nella...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Corriere.it

«Alighiero Noschese è stato il primo e unico uomo con cui ho diviso un programma 50 e 50 senza gelosie. Era un signore: in quel 1973 di austerity in cui facevamo Formula Due e non sempre si poteva circolare, lui aveva l’auto Rai e io no e passava a...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Esiste un legame tra livello di intelligenza di una persona e il suo stato di salute, con ripercussioni anche sulla longevità. In particolare, sembra esserci uno specifico rapporto tra il livello di intelligenza mostrato da bambini o da giovani e la...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Al matrimonio di una coppia di amici, Bill Duncan ha guardato la sua Anne e le ha detto commosso: «E noi, quando ci sposiamo?». Anne è rimasta sorpresa per due motivi: Bill, a causa della sua malattia, parla ormai pochissimo, non dice quasi più...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Pubblichiamo il racconto vincitore del Premio La Quara 2019, Meravigliosa memoria, di Davide Di Finizio. Il tema del Premio quest’anno è l’«Europa». Davide Di Finizio, classe 1986, è nato e vive a Napoli. Laureato in Lettere classiche, è...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Per fortuna che ci pensano Sua Maestà Elisabetta II e Kate Middleton a tenere alta la bandiera della popolarità della famiglia reale britannica presso i sudditi del Regno Unito. A giudicare dall'ultimo sondaggio condotto da YouGov su un campione di...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Mentre per alcuni lo shampoo secco è la panacea a tutti i mali, perché ne basta uno spruzzo (ok, magari più di uno) per regalare volume e consistenza ai capelli (il che è fantastico soprattutto per chi ha i capelli fini, che tendono ad appiattirsi...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Corriere.it

La nuova Juve riparte da una colonna del passato. Basta un gol da centravanti puro di Chiellini ai bianconeri per vincere al debutto a Parma e iniziare l’era Sarri, a casa per la polmonite, con tre punti importantissimi. Il capitano spinge i campioni...