Trump attacca le deputate radicali: «Odiano il nostro Paese»

Pubblicato lunedì, 15 luglio 2019 ‐ Corriere.it

«Chi non è contento degli Stati Uniti, può anche andarsene». Donald Trump va allo scontro totale con «le quattro parlamentari socialiste»: Alexandria Ocasio Cortez, distretto di New York; Rashida Tlaib del Michigan; Ayanna Pressley del Massachusetts e, in particolare, Ilhan Omar del Minnesota. Il presidente ha risposto con un’invettiva durissima alle domande dei giornalisti. Se l’è presa soprattutto con Omar, 36 anni, l’unica delle quattro a non essere nata negli Usa. È arrivata a New York nel 1992, quando il governo americano ha accolto la domanda di asilo dei genitori somali, di Mogadiscio. Ilhan è diventata cittadina americana nel 2000, si è laureata nell’Università del North Dakota e nel novembre 2008 è stata eletta deputata. Trump le ha rinfacciato brutalmente di essere un’ingrata: «Viene da un Paese fallimentare come la Somalia. Qui è diventata una deputata del Congresso. Una cosa mai vista. E adesso non fa altro che lamentarsi degli Stati Uniti. L’ho vista gonfiare il petto quando parla di Al Qaeda, minimizzare la strage dell’11 settembre, disprezzare Israele e gli ebrei. Parliamoci chiaro: queste sono persone che odiano il nostro Paese. Ma se ne possono pure andare».In un paio di giorni, quindi, Trump ha fatto a pezzi le regole di rispetto, almeno formale, tra le istituzioni. Il suo obiettivo era speculare sulle divisioni del partito democratico. Il risultato è l’opposto: moderati e radicali si sono ricompattati, accusando il presidente di usare metodi e linguaggio razzisti. La Speaker della Camera dei rappresentanti, Nancy Pelosi, ha annunciato che porterà in aula «una risoluzione di condanna dei tweet xenofobi del presidente», chiedendo l’appoggio dei repubblicani: molti di loro sono in grande imbarazzo.


L’escalation è cominciata domenica 14 luglio quando Trump si era scagliato, ma senza nominarle, contro le quattro neoparlamentari democratiche che si sono soprannominate «la squadra». Ecco il tweet del presidente: «È così interessante vedere queste deputate democratiche “progressiste”, che provengono da Paesi i cui governi sono una completa e totale catastrofe, i peggiori, i più corrotti e inetti del mondo... spiegare alla popolazione degli Stati Uniti come dovrebbe essere guidato il governo... Ma perché non se ne tornano a casa e aiutano a sistemare i luoghi devastati e infestati dal crimine da cui provengono?». Pelosi aveva risposto con un breve messaggio: «Quando Trump dice a quattro parlamentari democratiche di tornare nei loro Paesi, conferma che il suo slogan “Make America Great Again” è in realtà un piano per rendere l’America White Again». Ocasio-Cortez, è stata più esplicita, sempre via Twitter: «Trump si sente a suo agio nel condurre il Partito repubblicano in pieno territorio razzista e questo dovrebbe preoccupare l’America». Nei giorni scorsi aveva tenuto banco l’aspro confronto tra Pelosi e «la Squadra». Le neodeputate avevano criticato la decisione della Speaker di accettare il pacchetto di aiuti di 4,6 miliardi di dollari da destinare al confine, lasciando mano libera all’amministrazione. «Pensano di essere venute qui a preparare il paté, ma il più delle volte noi dobbiamo fare una salsiccia», avrebbe commentato Pelosi. «La Speaker critica in modo selettivo le parlamentari di colore», aveva replicato Ocasio-Cortez. Trump aveva provato a mettere un po’ di sale sulle divisioni, prendendo le parti di «Nancy»: «una stupidaggine dire che è razzista». Ma poi ha tracimato e così siamo tornati al solito schema: tutti contro Trump.

Tag: #Corriere

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato venerdì, 17 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

Lutto nel mondo del calcio: è morto all’età di 71 anni Pietro Anastasi che fu centravanti per molte stagioni di Juventus, Inter e della Nazionale. Aveva esordito in serie A con il Varese debuttando in serie A nel campionato 1967-68. Con gli azzurri...

Pubblicato venerdì, 17 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

«Rinunceremo alla piazza di Bibbiano solo se prima di noi lo farà la Lega». A dirlo sono le Sardine reggiane insieme al portavoce e fondatore del movimento anti-populisti, Mattia Santori, chiarendo la posizione sulla diatriba nata con il Carroccio in...

Pubblicato venerdì, 17 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

Un appartamento nel cuore di Trastevere costa circa 800 euro, poco di più se ci si sposta nel quartiere Prati una delle zone più prestigiose di Roma. Si concentrano sui canoni di affitto, ma soprattutto sui requisiti degli occupanti, le verifiche...

Pubblicato venerdì, 17 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

«Era settembre, passeggiavamo nel parco della villa, quando papà mi ha preso sottobraccio, davanti al laghetto che da bambino mi ero costruito da solo, scavando con la pala più alta di me, per tenerci i girini e i pesci acchiappati a mani nude nelle...

Pubblicato venerdì, 17 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

Venerdì prossimo sarà una data importante per il futuro del nostro Paese: verrà infatti presentato il Manifesto di Assisi che intende promuovere un’economia a misura d’uomo contro la crisi climatica. Il Manifesto, ideato dalla Fondazione Symbola e ...

Pubblicato venerdì, 17 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

Il protocollo prevede cinque passaggi obbligatori da parte dell’operatore di polizia: individuazione del pericolo, dichiarazione di essere armato di pistola elettrica, esposizione dell’arma, warning arc (scossa di avvertimento con puntamento della...

Pubblicato venerdì, 17 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

La gigantografia del volto di Alessandro Polizzi viene pazientemente srotolata: i genitori del ragazzo assassinato a Perugia nel 2013, Daniela Ricci e Giovanni Polizzi, presidiano la sede del ministero della Giustizia, per avere una risposta: «Possibile ...

Pubblicato venerdì, 17 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

«Mi dimetto perché sono costretta a fare cose non etiche. Mi dimetto perché un tempo il nostro compito era curare i malati, oggi ci viene chiesto di produrre ricoveri, un numero sempre maggiore di ricoveri in modo da fare soldi per l’ospedale. I...

Pubblicato venerdì, 17 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

Evidentemente non bastano i tweet o le sparate nei comizi contro «la bufala dell’impeachment» e «i nullafacenti democratici». Donald Trump rinforza gli argini assumendo come difensori due celebrità del diritto americano come Kenneth Starr e Alan...

Pubblicato venerdì, 17 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

Chi paga i danni se un gatto randagio provoca un incidente attraversando l’autostrada? La domanda suona strana, ma la risposta sposta rilevanti interessi economici (specie in caso di vittime): tanto che ora una sentenza della X sezione civile del...

Pubblicato venerdì, 17 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

Cent’anni fa entrava in vigore negli Stati Uniti il Proibizionismo: un focus su droghe, alcol e dipendenze apre il nuovo numero de «la Lettura», il #425 (in edicola nel weekend e fino a sabato 25 gennaio). Molto vivace la conversazione che apre il...

Pubblicato venerdì, 17 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

CITTÀ DEL VATICANO «Stasera ho incontrato Benedetto XVI. Abbiamo potuto constatare che non c’è stato alcun malinteso». Le parole del cardinale Sarah arrivano attraverso Twitter e mostrano che non è ancora finito il caso nato con la pubblicazione,...

Pubblicato venerdì, 17 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

«Sabato mattina WhatsApp diventerà a pagamento! Se hai almeno venti contatti manda questo messaggio a loro. Così risulterà che sei un utilizzatore assiduo e il tuo logo diventerà blu e resterà gratuito (ne hanno parlato al tg). Whatsapp costerà...

Pubblicato venerdì, 17 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

Un Sanremo che fa un passo di lato rispetto alle edizioni precedenti. Baglioni aveva cercato una sintonia con i nuovi suoni, l’indie e l’urban, il mondo delle piattaforme streaming; per questo Festival numero 70 Amadeus ha preferito la ricerca della...

Pubblicato venerdì, 17 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

Sabato 18 gennaio prenderà il via la 20ma giornata di serie A, primo turno del girone di ritorno: le prime due squadre protagoniste saranno Lazio e Sampdoria (Sky - ore 15.00) che si affronteranno allo stadio Olimpico. Sassuolo e Torino invece...