Taranto: non solo Ilva, 1 euro per salvare la Città vecchia

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

C’era una volta una città compressa in un chilometro di lunghezza per 300 metri di larghezza. Circondata dal mare. Che alla fine dell’Ottocento, con la costruzione dell’Arsenale, raggiunse i 40 mila abitanti. Oggi è abitata da meno di 3 mila persone e l’amministrazione ha deciso di ripopolarla, cedendo immobili a 1 euro. Non è la prima volta che accade, l’Italia è piena di piccoli centri con offerte analoghe. Ma in questo caso l’iniziativa è della 17esima città italiana, Taranto. Che pur sfiorando i 200 mila abitanti, ha un cuore che non pulsa più da oltre quarant’anni, da quando nel 1975 il crollo di una palazzina in Vico Reale distrusse un’intera famiglia, dando via al fuggi fuggi dal Borgo antico.
Adesso Taranto ha deciso di ridare vita al suo cuore, un insieme di vicoli angusti con abitazioni pericolanti: la Città vecchia. Collegata al resto della città con due ponti, il «girevole» e quello «di pietra». Presidiata dal Castello Aragonese e dal Municipio, con al centro la Cattedrale di San Cataldo. «Quello è il cuore di Taranto», spiega il regista Sergio Rubini, che nella città dei due mari ha girato il suo ultimo film Il grande spirito, «e senza il cuore un luogo non può vivere. I centri storici sono la memoria delle città e, al di là dell’Ilva, Taranto non può che ripartire dal centro storico, come già hanno fatto altre città pugliesi».



E infatti l’obiettivo dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Rinaldo Melucci è riportare sull’Isola 25 mila abitanti. «È il nucleo da cui deve ripartire Taranto», spiega l’assessora al Patrimonio e alle Politiche abitative, Francesca Viggiano, «non vogliamo più che la città venga associata solo all’Ilva, ma che abbia uno sviluppo alternativo». Un’idea che piace anche a Roma: il Mibact ha assegnato a Taranto 90 milioni per il centro storico. Una pioggia di denaro che di certo aiuterà, con il potenziamento dei servizi di acqua e fogna e il rifacimento dei waterfront e altre infrastrutture, la rinascita della Città vecchia. Per la quale, però, l’amministrazione comunale vuole partire dalla più modesta cifra di 1 euro.
Lo scorso 9 gennaio, infatti, il Comune ha annunciato la prossima pubblicazione di un bando per la cessione di immobili pubblici a questa cifra simbolica. E grazie al tam tam dei social è bastato il semplice annuncio per suscitare interessi anche da lontano. «Mi sono già arrivate», spiega Viggiano, «numerose mail: in particolare una richiesta di informazioni da New York e altre da Milano e Roma». Le risposte ai quesiti arriveranno con il bando, che sarà pronto nel giro di quindici giorni. Ma l’amministrazione ha già fissato alcuni paletti: per evitare speculazioni, chi rileverà l’immobile dovrà dimostrare di viverci dopo averlo restaurato a proprie spese oppure adibirlo a casa vacanza o a residenza universitaria, senza poterlo vendere. E le procedure per il restauro (nel rispetto dei vincoli della soprintendenza) dovranno essere avviate entro due mesi dalla cessione della titolarità degli immobili.
I palazzi comunali sull’Isola sono circa 1.300. «Per ora partiremo con i primi tre», conclude l’assessora, «dai quali si possono ricavare quindici unità abitative, per ciascuna delle quali la richiesta simbolica è di 1 euro: due immobili sono su Postierla Immacolata, traversa di via Duomo, nei pressi di palazzo Delli Ponti, l’altro di fronte a palazzo d’Ayala. È realistico immaginare che i costi di ristrutturazione vadano da 300 a 800 mila euro per l’intero edificio cielo-terra». Se l’esperimento andrà bene, l’iniziativa si allargherà ad altri edifici. E se le richieste saranno numerose, verranno scelte quelle con il maggiore impatto sullo sviluppo economico, fine ultimo dell’amministrazione. Che dopo l’insediamento della facoltà di Giurisprudenza, della caserma dei Carabinieri e di numerose attività commerciali su via Duomo, vuole riportare i tarantini nel Borgo antico. Perché la rinascita dell’Isola di una volta possa diventare una favola da raccontare.

Tag: #Cronache

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Caro Aldo, lei non crede che in questo momento politico, mai come ora, ci potrebbe essere un grosso bacino di elettori che potrebbero premiare un partito centrista (che vada a prendere elettori di centrodestra e centrosinistra delusi dagli attuali...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Queste le pagelle del Milan dopo la vittoria per 1-0 sul Torino nel posticipo della 24ª giornata: 6 G. Donnarumma Sempre vispo quando serve. 5,5 Calabria Due partite in una: intraprendente nel primo tempo, inguaiato nel secondo. 6...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

«Ho cercato mio padre per due mesi e mezzo. Ho speso tutti i miei soldi per cercarlo e ho sperato fino all’ultimo di trovare qualcosa. Anche una scarpa mi sarebbe bastata. Lungo le coste albanesi mi sono fatto venti chilometri di scogliera rocciosa...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Strategie, cordate, big in campo e (anche) qualche idea. A quaranta giorni o poco più dagli Stati generali la situazione all’interno del Movimento è un groviglio difficile da dipanare. Il livello di tossicità, di veleni rimane elevato come le...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

E il prossimo 1° ottobre, come da programma, si potrà aprire il rubinetto del gas azero. Dal 10 febbraio, infatti, la nave Castoro Sei, man mano che si muove verso l’Albania, posa i tubi sotto il mare per completare il gasdotto. E in due mesi circa...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

ROMA Alla fine rimarranno in tredici. Fra loro il comandante Gennaro Arma. Con i suoi più stretti collaboratori. Altri 22 italiani a bordo della nave da crociera Diamond Princess, all’ormeggio da tre settimane in un molo del porto giapponese di...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Il Milan batte 1-0 il Torino nel posticipo della 24ª giornata con un gol di Rebic e i rossoneri agganciano così Verona e Parma a quota 35, in piena lotta per il sesto posto. Per i granata arriva la quinta sconfitta consecutiva, la seconda dell'era...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

A caccia di Romolo. Il Direttore del Parco Archeologico del Colosseo, Alfonsina Russo, parla di «eccezionale scoperta» emersa dagli scavi alla Curia-Comitium nel cuore del Foro Romano. Potrebbe trattarsi della Tomba di Romolo? Stiamo ai fatti...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Risvegliare il quartiere fantasma di Varosha, la zona turistica con le spiagge da sogno tanto amata da Richard Burton e Brigitte Bardot alla fine degli anni 60, disabitata dal luglio 1974 quando i turchi invasero Cipro per rispondere a un colpo di Stato...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

James Bond è tornato. Il 9 aprile uscirà nelle sale No Time to Die il venticinquesimo capitolo della fortunata saga nata dalla penna di Ian Fleming. A giudicare dal trailer il film promette il massimo dell’azione e naturalmente grande stile. Nelle...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Arrivano i primi paletti dell’Unione europea per limitare l’uso indiscriminato dell’intelligenza artificiale da parte delle imprese digitali e Mark Zuckerberg incontra a Bruxelles la vicepresidente della Ue con delega per la Concorrenza, Margrethe...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Occasione straordinaria e irripetibile per ammirare un Raffaello poco noto al grande pubblico. I Musei Vaticani espongono nella Cappella Sistina solo dal 17 al 23 febbraio, per il quinto centenario della morte di Raffaello Sanzio (1483-1520), i magnifici ...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

No alla cancellazione, sì a una modifica «profonda» dei decreti Salvini: è l’indicazione che emerge al termine del vertice di maggioranza conclusosi questa sera a palazzo Chigi. Verranno adottati due provvedimenti distinti, uno in materia di...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Si aprirà il prossimo 25 giugno il processo in Corte d’Assise per nove imputati accusati dei tragici fatti di piazza San Carlo, avvenuti la sera del 3 giugno 2017 durante la finale di Champions League Juventus-Real Madrid. Quella notte, una rapina con ...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Probabilmente ha perso l’equilibrio quando si è sporto da una finestra o dal balcone ed è caduto al suolo dal quarto piano. È morto così un 75enne. L’uomo è precipitato da una palazzina in via Fenestrelle, a Nichelino. In base alle prime...