Salvini: «I miei figli vaccinati». Ma è scettico sul patto di Burioni

Pubblicato venerdì, 11 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

«Più fatti, meno patti». Matteo Salvini lo ammette di buon grado: non ha ancora letto il «patto per la scienza» lanciato da Roberto Burioni e Guido Silvestri. Quello che impegna le forze politiche a non «sostenere o tollerare in alcun modo forme di pseudoscienza e/o di pseudomedicina che mettono a repentaglio la salute pubblica (negazionismo dell’Aids, anti-vaccinismo, terapie non basate sull’evidenza scientifica, etc.)». Beppe Grillo lo ha firmato, suscitando le furie degli stellati anti vaccini, e lo stesso ha fatto Matteo Renzi. Salvini promette: nei prossimi giorni leggerà «certamente» il testo dell’appello, ma di firme a scatola chiusa non intende darne. «Io sono grato alla scienza, so bene quale sia l’importanza della ricerca e dell’attività medica». Però, «non posso ignorare le grida d’allarme dei cittadini». Quelle, appunto, sui vaccini: «Io non sono un No vax, i miei figli sono entrambi vaccinati e va bene così. Però, quando parlo con le mamme che non possono portare i figli a scuola perché non sono vaccinati, non posso rimanere sordo».
Ma il problema non è proprio quello che i bambini non vaccinati contribuiscono a diminuire l’«immunità di gregge» della popolazione? Secondo il leader leghista, «in Italia per fortuna abbiamo una copertura vaccinale molto estesa. Il punto è che in tante realtà estere si spiega e non si obbliga». Salvini cita la Svizzera: «Non credo che là siano tutti terrapiattisti o anti vaccini. Semplicemente, si fanno campagne di informazione e la gente sceglie». Inoltre, «in parecchi paesi i vaccini non si fanno tutti e non si fanno tutti insieme. Io sono convinto che ci sono vaccini che salvano vite, è evidente che servano. Ma altri sono più discussi. E il tutto o niente, in questo campo, non mi pare l’alternativa giusta». Quindi leggerà sì il patto ma «la cosa importante sono i fatti, più che i patti. Con la manovra ci saranno 1.000 ricercatori in più e 600 specializzati che prima non c’erano. Il punto è allargare la possibilità di diventare medici, troppi italiani sono costretti a curarsi in Albania o negli Usa. Il mio impegno per la scienza lo dimostro con i fatti. Ma da vaccinato padre di figli vaccinati difendo il diritto per tutti i bambini di andare a scuola».


Salvini è a Milano per l’inaugurazione della nuova sede dell’Ugl, il sindacato di destra erede della Cisnal, da cui proviene anche Claudio Durigon, il sottosegretario al Lavoro che infatti lo accompagna. Il segretario generale Paolo Capone offre il destro per parlare di attualità politica salutando con favore «la manovra “più a sinistra” degli ultimi anni poiché cerca di combattere seriamente la povertà con il reddito di cittadinanza e dà un forte contributo al ricambio generazionale con “quota 100”». Salvini annuisce e scommette sulla tenuta del governo: «Vogliono mandarci a casa facendoci litigare ma non ci riusciranno. Non mangeremo una colomba sola, ne mangeremo cinque», quelle della legislatura completa. Ma il leader leghista continua a tornare alla vicenda del padre di una delle vittime della tragedia di Rigopiano multato per avere portato fiori al figlio violando i sigilli. E così, il 18 gennaio Salvini sarà in Abruzzo per la commemorazione. E promette: «Stiamo lavorandoci. Spero per quel giorno di aver risolto questa cosa incredibile».

Tag: #Politica

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Corsa contro il tempo per l’apertura di Matera 2019 Open Future. Turni rinforzati per concludere i lavori e prove in piazza per la serata evento di Raiuno, in diretta a partire dalle 18.55, nella quale il presidente della Repubblica Sergio Mattarella,...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

«Atteggiamento spocchioso», «Parole disarmanti», «Frase stupida», «C’è tutto il fallimento del Pd», «Si calpestano gli italiani», «Non sa che cosa vuol dire povertà e disperazione». Sono alcuni dei 2.270 commenti che su Twitter Maria...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Sarà Roberto Tomasi, già direttore generale, il nuovo amministratore delegato di Autostrade per l’Italia (Aspi), al posto di Giovanni Castellucci, dimissionario, dopo la catastrofe del crollo del Ponte Morando di Genova. Alla nomina procederà il...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

«Siamo europei. Il destino dell’ Europa è il destino dell’Italia». Così si apre il «Manifesto per la costituzione di una lista unica delle forze politiche e civiche europeiste alle elezioni europee» di Carlo Calenda. Con il sottotitolo-slogan:...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Alvaro Lojacono, uno dei due brigatisti rossi condannati per la strage di via Fani e l’omicidio Moro fino a oggi sfuggiti alla giustizia italiana (l’altro è Alessio Casimirri) rompe il suo silenzio: lo fa con un’intervista esclusiva pubblicata dal ...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Il corpo carbonizzato di una donna è stato trovato venerdì pomeriggio nella campagne di Erbusco, paese bresciano della Franciacorta, terra di pregiati vitigni. È stato un uomo che faceva jogging lungo via Lovere a lanciare l’allarme dopo aver...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Kalidou Koulibaly resta squalificato: respinto il ricorso dopo l’espulsione di San Siro. Il difensore del Napoli, che salterà il confronto di domenica sera con la Lazio, aveva perso la testa, a suo dire, per i cori razzisti subiti a San Siro durante...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Prima di tutto occorre sfatare il preconcetto che gli hotel di fascia alta siano immuni dai micro-organismi e che se si paga di più per una stanza, si ha la certezza di averla più pulita. «In realtà i reporter investigativi hanno scoperto che non è...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Il settore degli smartwatch non è mai realmente esploso. Però ci sono delle compagnie, come Fossil, che con la tecnologia al polso sono riuscite a diversificare la produzione. Il lavoro della texana è andato talmente avanti che un big dell’hi-tech...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Un uomo di 55 anni si è dato fuoco a Praga in piazza San Venceslao. Secondo alcuni testimoni, si è cosparso di un liquido infiammabile e poi ha acceso il rogo. Le fiamme sono state spente dai passanti. L’uomo è stato soccorso e portato in ospedale, ...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Sono stati condannati a pene comprese tra i 5 e i 9 anni di carcere i quattro giovani imputati per l’aggressione a coltellate, calci e pugni ai danni di Niccolò Bettarini, dello scorso 1° luglio davanti alla discoteca «Old Fashion» di Milano. Lo ha ...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Un decreto che scontenta tutti, al netto dei tassisti. Si tratta della riforma della disciplina degli «autoservizi pubblici non di linea» immaginata dal governo. Impone una serie di vincoli al noleggio con conducente che penalizza la concorrenza,...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Per i genitori di Mario, che non hanno mai creduto alla tesi del suicidio, è la notizia più attesa. Svolta nel caso della morte di Mario Biondo, il cameraman italiano trovato impiccato a Madrid nel maggio del 2013. Sarà indagato il medico legale che...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

LIVORNO – Sarà giudicata il 1 marzo Fausta Bonino, l’infermiera accusata di aver ucciso con iniezioni di eparina dieci pazienti ricoverati all’ospedale di Piombino. E’ stata l‘avvocato della Bonino, Cesarina Barghini, a chiedere e ottenere al...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Vedendo la foto sui social, in molti hanno pensato che il 71enne Arnold Schwarzenegger avesse deciso di accettare la #10YearsChallenge, postando un'immagine di se stesso in versione bodybuilder. Un errore del tutto comprensibile, visto che la posa e i...