Rissa sugli spalti  a Firenze, Galli:  «I genitori dall’educatore»

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Corriere.it

Sarà un allenamento atipico, stavolta. Poco calcistico e molto pedagogico. Perché in campo non scenderanno solo i baby calciatori ma i loro genitori. Anzi babbi e mamme, mentre i figli giocheranno a porte chiuse e in santa pace la partita, dovranno partecipare a una riunione rieducativa e ascoltare i consigli di psicologi, dirigenti sportivi e pedagogisti, su come ci si comporta sugli spalti e quali valori sportivi devono essere trasmessi ai figli. Insomma, una lezione sull’educazione del «tifoso quasi perfetto» e soprattutto del babbo (e della mamma) capaci di guardare una partita dei loro ragazzini senza dare in escandescenze.
A lanciare l’idea, subito accettata da società di calcio e Federazione, è stato Giovanni Galli, un passato da portiere della Nazionale, numero uno di Milan, Napoli e Fiorentina e un’esperienza politica da candidato sindaco di Firenze. Galli oggi è responsabile tecnico dell’Affrico, tra le più importanti polisportive del capoluogo toscano, che ogni anno educa centinaia di ragazzini allo sport, ed è uno degli esponenti più brillanti dello sport pedagogico, sano e puro. Così, l’ex portierone, si è molto arrabbiato domenica mattina quando un gruppo di genitori si è azzuffato sugli spalti durante la partita di esordienti, un vero e proprio derby, tra Affrico e Cattolica Virtus. «Non è successo niente di grave per fortuna — racconta Galli —. Qualche spintone, un po’ di offese, ma quelle intemperanze non possono avere scusanti. Alcuni dei ragazzini si sono messi a piangere in campo, altri hanno chiesto di giocare a porte chiuse e di cacciare via quegli adulti scorretti. Abbiamo interrotto la partita e adesso, quando sarà ripetuta, questi genitori non la vedranno ma parteciperanno a un corso di formazione, come del resto prevedono anche le regole della federazione». Giovanni Galli, classe 1958, racconta di appartenere a una generazione che aveva rispetto delle regole. «Il maestro era il signor maestro, la professoressa la signora professoressa — ricorda — e la disciplina non si discuteva. Ma i genitori erano i primi a dare il buon esempio e se io prendevo una nota a scuola o facevo arrabbiare il mister sul campo, a casa erano guai seri». Secondo l’ex portiere, oggi più che proteggere il figlio si cerca di tutelarlo a priori contro tutti e contro tutto senza capire dove sta la ragione. E su quel ragazzino si generano aspettative insostenibili, soprattutto nel calcio. «Ecco perché vogliamo occuparci non solo dei bambini ma anche dei genitori — spiega ancora Galli —. Non devono esercitare pressione psicologica sui figli e loro per primi devono dare il buon esempio. Io sono cresciuto negli spogliatoi, in campo mi hanno insegnato non solo a vincere ma a rispettare ideali ed etica. Questo è il vero calcio».

Tag: #Cronache

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Il procuratore della Figc Giuseppe Pecoraro ha appena firmato, apprende l’Ansa, il patteggiamento per il caso del gesto di scherno dei milanisti Kessie e Bakayoko nei confronti del laziale Acerbi, dopo la partita di sabato scorso. Il provvedimento è...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Revocato il sequestro dei beni Torlonia richiesto da Carlo Torlonia. Così hanno deciso i giudici dell’ottava sezione del Tribunale civile di Roma. La monumentale collezione di famiglia al centro di una faida sulla successione tra i fratelli Carlo,...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Jackson il figlio primogenito adottato da Charlize Theron (di circa 9 anni) si veste da femmina da almeno un anno: porta la gonna e capelli lunghi con le treccine. Alcune immagini del 2018 mostrano il bambino con look femminile insieme alla mamma e alla...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Corriere.it

«Ciao Roma, non so quanti siate ma siete davvero tanti. Dovete essere orgogliosi di voi stessi»: Greta Thunberg saluta così le migliaia di ragazzi (25mila secondo gli organizzatori, 3.500 secondo la questura) arrivati da tutta Italia a piazza del...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Corriere.it

In tempi nei quali nazionalismi rialzano la testa, e assetti geo-politici dati per scontati sembrano meno saldi di prima, è decisione avveduta portare diplomatici di nuova generazione a una mostra su come si comportarono i loro predecessori durante le...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Il terribile incendio che ha devastato il tetto della basilica di Notre Dame, a Parigi, ha distrutto buona parte della copertura. Ma miracolosamente ha lasciato intatte tre arnie che si trovavano su uno dei terrazzi. Non solo: le api che le occupavano...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Negati gli arresti domiciliari per Kyra Kole, la 34enne ungherese in carcere a San Vittore con l’accusa di sfruttamento della prostituzione, per aver gestito un centro massaggi a luci rosse in via Amedeo Colombo a Carate Brianza. Il tribunale del...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Neanche lei si è salvata dalla furia del compagno della madre. È sopravvissuta sì, Noemi, la sorella di Giuseppe Dorice, ucciso a Cardito dal convivente della madre Tony Essobti Badre. Ma anche lei ha vissuto l’orrore quotidiano che si consumava fra ...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Corriere.it

L’annuncio dell’attrice arriva il 15 settembre 2018, con una foto su Instagram in cui si dichiara «grata e felice di essere ancora viva, ma molto triste per la perdita dei capelli» dovuta alle cure per uno dei tipi più rari di cancro, quello...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Lo avrà anche fatto per una buona causa: nella fattispecie, per promuovere la messa al bando della plastica, in favore dell'alluminio completamente riciclabile. Ma per i suoi fan è stato un brutto colpo lo stesso, perché Jason Momoa senza barba è...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Pesava 1.500 kg ed era in grado di affrontare animali delle dimensioni di elefanti e ippopotami. Ricercatori internazionali hanno studiato i resti di uno dei più grandi mammiferi carnivori che sia mai comparso sulla Terra. Ribattezzato "Simbakubwa...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Corriere.it

C’è un mondo zen sotto una volta di argilla blu che viene dal pliocene, tre milioni di anni fa, quando a Bolgheri nuotavano le balene. Un mondo sotterraneo di acciaio, legno e vetro. È la casa del Masseto, uno dei Merlot più costosi al mondo. Per 32 ...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Corriere.it

«Salva il mondo, salva le api». Se l’allarme per salvare i piccoli insetti impollinatori dal cambiamento climatico, l’abuso di pesticidi e la distruzione del loro habitat è già stato lanciato da tempo, l’aiuto può arrivare anche dai più...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Gli italiani che si sposteranno in auto durante le feste di Pasqua e per i prossimi ponti del 25 aprile e 1 maggio dovranno però mettere in conto una stangata con rincari complessivi per 110 milioni di euro per la benzina. Lo scrive in una nota il...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Debutta a Shanghai la prima macchina di serie firmata da Giorgetto e Fabrizio Giugiaro dopo l’uscita dal gruppo Volkswagen. Per il nome bisogna decifrare gli ideogrammi scritti sul posteriore, che porta delle linee e una firma europea nella Terra del...