«Rapinato nel tuo hotel»,  «Non hai pagato»: lite in tribunale Farah-Gebreselassie

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Potrebbero giocarsi la vittoria sfidandosi nella loro specialità, il mezzofondo. Ma a mettere insieme la mole di accuse, repliche, insinuazioni, minacce di querela, richieste di danni e persino vecchie storie emerse con un tempismo perfetto (o sospetto, dipende dai punti di vista), ecco a mettere insieme tutto questo forse non basta nemmeno una maratona. Sir Mo Farah, britannico di origine somala, e l’etiope Haile Gebrselassie — due dei nomi più noti e premiati dell’atletica leggera — sono da qualche giorno coinvolti in una polemica che di sportivo non ha nulla. Mercoledì scorso, nella conferenza stampa di presentazione della maratona di Londra, il 36enne Farah ha detto di essere stato derubato il 23 marzo, giorno del suo compleanno, in Etiopia allo «Yaya Africa Athletics Village», centro di allenamento in altura vicino ad Addis Abeba e di proprietà del 46enne Gebrselassie. I ladri sarebbero entrati in stanza e avrebbero portato via circa tremila euro di contanti, due telefonini e un orologio regalato dalla moglie «con un grande valore sentimentale e che non può di certo essere sostituito».
Il sir mezzofondista sostiene di aver denunciato il furto, di aver contattato Gebrselassie, «ma senza successo, nonostante fosse il suo albergo, così ho chiamato la polizia che è arrivata e ha preso la denuncia». Cinque impiegati della struttura — due donne, tre uomini — sono stati arrestati e poi liberati in poco meno di un mese. Nel frattempo Farah ha pensato bene di inviare un messaggio minaccioso: «Caro Haile ti voglio informare che sono dispiaciuto che tu non abbia fatto ogni sforzo per trovare il mio denaro e soprattutto il mio orologio. Sappi che non sono responsabile di ciò che andrò a dire durante la conferenza stampa che si terrà a Londra e sul tipo di influenza che avrà sulla tua persona e sui tuoi affari».



Tutte accuse che Gebrselassie respinge e bolla come «ingannevoli» in un comunicato. «Il nostro hotel ha una chiara policy con i suoi clienti — ricostruisce l’etiope —: devono dichiarare se hanno più di 350 dollari in contanti così da ricevere una cassetta di sicurezza. Ironicamente Mo Farah l’ha rifiutato, quindi non siamo legalmente responsabili di quanto accaduto». Ma siccome si tratta di un campione mondiale, continua Gebrselassie, «il nostro hotel gli ha concesso uno sconto del 50% sul prezzo della permanenza. Sfortunatamente, però, Mo se n’è andato senza pagare un conto di 3.000 dollari». Fin qui, si potrebbe quasi dire «ordinaria amministrazione» tra un cliente arrabbiato e uno staff sotto accusa. Ma Gebrselassie getta benzina sul fuoco e svela che Farah si sarebbe reso protagonista di «molteplici e vergognose condotte che non ci si aspetterebbe da una persona del suo calibro»: «È stato segnalato alla polizia per aver attaccato una donna sposata in palestra. Solo grazie al mio intervento di mediazione la denuncia è stata evitata».
I dettagli emergono dai quotidiani britannici: a gennaio Farah avrebbe aggredito «con calci e pugni» dentro il «Yaya Africa Athletics Village» un uomo e sua moglie. Secondo l’allenatore dell’atleta, Gary Lough, «Farah si stava difendendo dalla coppia», replica al Guardian. Poche ore dopo un altro istruttore, Chala Diriba, rivela all’Ap di essere stato afferrato per il collo da sir Farah un anno prima. Dopo questo botta e risposta il nuovo capitolo potrebbe essere ambientato in tribunale: «Visto quello che è successo la questione sarà trattata dai miei avvocati con le conseguenze del caso», ha anticipato Gebrselassie. Con tanti saluti allo spirito sportivo.

Tag: #Sport

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato mercoledì, 21 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Tiene il tempo dell’emozione il ToDays Festival di Torino (23-25 agosto, quartiere Barriera, biglietti singoli da euro 5 a 30, pacchetti da euro 40 a 100, todaysfestival.com). Format consolidato nella scena indie, per la quinta edizione ha una lineup...

Pubblicato mercoledì, 21 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Quasi un mese intero in Italia per la famiglia Beckham che, al gran completo, ha scelto il nostro Paese per le vacanze estive. Non solo mare, con la Puglia come meta scelta, ma anche Firenze e l'hinterland per godersi il verde e i paesaggi italiani....

Pubblicato mercoledì, 21 agosto 2019 ‐ Corriere.it

L'espressione «basic» applicata alla moda fa spesso venire in mente «boring», ovvero noioso. Perché si parte dal presupposto che «classico» sia sinonimo di «noioso». Il che potrebbe anche essere vero in termini assoluti, ma nel nostro caso non...

Pubblicato mercoledì, 21 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Nella seconda giornata della settima edizione dei Mondiali juniores di nuoto, in svolgimento a Budapest, sono arrivate due gioie per i portacolori azzurri. A firmarle Thomas Ceccon e Benedetta Pilato. Alla Duna Arena il veneto Ceccon ha vinto i 100 dorso ...

Pubblicato mercoledì, 21 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Nelle prime due giornate di Premier League in cui la Var ha fatto il suo esordio, il calcio inglese è rimasto frastornato. In realtà il Video Assistant Referee sta creando più confusione di quanto ci si sarebbe aspettati e la maggioranza, tra...

Pubblicato mercoledì, 21 agosto 2019 ‐ Corriere.it

L’amministrazione Trump sta valutando seriamente la fine dello Ius soli. Lo afferma il presidente americano Donald Trump, sottolineando che sono in corso valutazioni sul mettere fine al diritto di cittadinanza per nascita da parte di non americani e...

Pubblicato mercoledì, 21 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Li aveva rimproverati perché stavano facendo troppo rumore mentre sostavano fuori dal locale per festeggiare un compleanno. Per questo un 41enne, titolare di un negozio a Casale Monferrato, è stato aggredito da una baby gang ossia due gemelli e altri...

Pubblicato mercoledì, 21 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Il permesso da Sua Maestà Elisabetta II deve ancora essere richiesto. Ma per Beatrice di York, una delle due figlie del principe Andrea (ora sotto i riflettori per lo scandalo sessuale legato al miliardario Jeffrey Epstein), la data del matrimonio...

Pubblicato mercoledì, 21 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Non solo il caso Neymar. Lo spogliatoio del Paris Saint -Germain assume sempre più i contorni di una polveriera, almeno stando alle ricostruzioni del quotidiano Le Parisien, che parla di una distanza sempre più marcata fra Thomas Tuchel e i suoi...

Pubblicato mercoledì, 21 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Ha rubato la macchina dei genitori, si è messo al volante in autostrada, a 140 chilometri all’ora. A rendere la storia decisamente degna di nota è il fatto che il «ladro» è un bimbo di otto anni. Siamo in Germania, vicino a Dortmund. Il piccolo...

Pubblicato mercoledì, 21 agosto 2019 ‐ Corriere.it

La mamma di Simon Gautier, la signora Delphine, intervistata l’altro giorno dal Corriere della Sera, se lo era auspicata. «Spero che sia davvero morto subito dopo aver chiamato i soccorsi — ci aveva detto —. L’idea di saperlo ferito, spaventato...

Pubblicato mercoledì, 21 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Fra le ore piccole non sembra essere un buon investimento per la salute. La conferma arriva da un nuovo studio pubblicato su Chronobiology International in cui i ricercatori di due università britanniche (Northwestern University e University of Surrey)...

Pubblicato mercoledì, 21 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Applausi degli ultrà laziali al passaggio dei familiari e dei circa cento partecipanti ai funerali di Diabolik al santuario del Divino Amore nel piazzale principale al termine delle esequie di Fabrizio Piscitelli, il leader degli «Irriducibili» ucciso ...

Pubblicato mercoledì, 21 agosto 2019 ‐ Corriere.it

«Mi piace perché è un circuito vecchio stile…». Prego astenersi dalle facili battute: Valentino Rossi ha sempre prediletto le piste «al naturale», quelle che seguono l’andamento del terreno, piuttosto che quelle disegnate al computer dai maghi...

Pubblicato mercoledì, 21 agosto 2019 ‐ Corriere.it

Un cuore in mezzo al Mediterraneo. Un’immagine virtuale quella disegnata sul mare dalla rotta della nave Ocean Viking. Per osservarla serve utilizzare un portale, come Marine Traffic, che fornisce informazioni in tempo reale sui movimenti delle navi....