No di Conte ad altre maggioranzeMa Renzi: intesa con noi o lasci

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

ROMA Un possibile show down nella maggioranza appare sempre più vicino, fra una settimana sia il Pd che Italia viva terranno le rispettive assemblee e i leader prenderanno la parola per dire la loro sulla possibilità di andare avanti con l’esecutivo nella forma in cui lo conosciamo oggi.
Ufficialmente nessuno vuole una crisi e ieri da Palazzo Chigi è arrivata una nota sia per smentire che Conte sia alla ricerca di una nuova maggioranza, senza Italia Viva, sia per affermare per c’è ancora uno spazio di lavoro congiunto con il partito di Matteo Renzi: «Si chiarisce che il presidente non è alla ricerca di altre maggioranze diverse da quella che attualmente sostengono il governo», si legge nella nota: «Conte è impegnato con i tavoli di lavoro per l’agenda di governo 2023, tavoli a cui partecipano tutte le forze di maggioranza, IV inclusa. L’unico pensiero del presidente è rilanciare l’azione di governo per far partire le tante riforme che il Paese aspetta».



Ma se questa è la parte ufficiale, c’è una versione ufficiosa, anche alla luce del lungo incontro fra il premier e il presidente della Repubblica di sabato mattina. Nel Palazzo del governo hanno sondaggi, di cui non fanno mistero, secondo i quali Italia Viva sarebbe al 2%, con un margine di errore proprio di due punti, quindi «potrebbero essere prossimi anche allo zero». Una costatazione che fa il paio con la certezza di spuntare un voto di fiducia anche al Senato, in caso di conflitto aperto con Renzi. Si parla anche di messaggi «registrati» in cui parecchi renziani si dichiarano pronti a tornare nel Pd pur di evitare una crisi di governo. Insomma vari fattori che rendono al momento Giuseppe Conte piuttosto sicuro di poter proseguire nell’azione di governo, con e senso il sostegno del partito di Renzi.
Dall’altra parte invece la tesi è completamente capovolta. Italia Viva è convinta di essere decisiva nella partita che si sta aprendo per il governo e per questo Matteo Renzi invita tutti a non cadere nelle provocazioni dei deputati democratici, «sempre più vicini ai grillini che al riformismo», evidenziano fonti di Iv. «Più ci attaccano più significa che abbiamo vinto», assicura l’ex premier.Nel frattempo, fanno sapere le fonti del partito, Renzi ha confermato che parteciperà anche alla conferenza stampa sul piano shock di 120 miliardi di euro per l’economia previsto per giovedì mattina.
Ma non è finita qui, c’è anche un messaggio molto duro: «Se davvero Conte non riuscisse a portare a casa i responsabili, ed è difficile immaginare che il tentativo riesca, per il premier ci sarebbero solo due strade. O un accordo con quel Renzi che fino ad oggi è stato attaccato dalle veline di Chigi e direttamente dal premier o le dimissioni», aggiungono ancora fonti di Italia viva.
Insomma la parola tregua è al momento quantomeno fuori luogo, Conte non ha alcuna intenzione di farsi logorare come in passato è accaduto a Bersani, o a Letta e Gentiloni, promette che d’ora in poi risponderà per le rime ad ogni dichiarazione polemica dell’ex premier, è convinto che quello di Italia Viva sia solo un bluff perché i numeri del Senato direbbero che l’esecutivo verrà comunque tenuto in piedi da tutti coloro che vedono le urne anticipate come il fumo negli occhi.
Già oggi Conte ha convocato tre tavoli di lavoro, su Scuola, Salute e Sicurezza: un primo test da cui si vedrà se i rappresentanti di Italia Viva parteciperanno, quale sarà il clima, se davvero esistono modi per ricomporre la frattura fra Conte e Renzi.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: #Politica

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Le previsioni del tempo sono un argomento classico di discussione. In giorni normali vogliamo sapere se a Pasqua si potrà andare al mare. Oggi ci chiediamo se il caldo primaverile ucciderà il coronavirus? Non è un argomento da bar (d’altra parte i...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Un’applicazione per verificare le code davanti ai supermercati che utilizza lo stesso principio di Waze, l’app più conosciuta per monitorare le file in autostrada grazie alla collaborazione degli automobilisti che le segnalano. Quella che può...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

A Liverpool, Bill Shankly è entrato direttamente nella leggenda. Qui da noi, l’allenatore che tra il 1959 e il 1974 portò i Reds dalla Seconda Divisione alla grandezza mai più tramontata, è entrato solo nella storia per una frase: «Alcuni credono...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Cosa si può fare ma soprattutto cosa non si può fare nell’intimità durante l’emergenza che stiamo vivendo? Se lo chiedono in molti: abbiamo girato le domande più comuni a due esperti, la sessuologa Roberta Rossi, presidente della Federazione...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Bari. Pausa pranzo. Una vocina mi dice di non essere sarcastico sull’essenzialità del mio lavoro, quindi scriverò semplicemente che sono in ufficio. Stamattina sveglia presto, ho infornato il pane che avevo preparato ieri e l’ho portato caldo e...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Quando esplodono drammi impensati e dirompenti, capaci di stravolgere le nostre attività quotidiane, lo spavento, l’ansia e la visione catastrofica del domani spazzano via tutto, circondando di ombre letali anche le cose che fino al giorno prima...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

La Lega perde 2 punti in 2 mesi, cioè da quando è scattata l’emergenza Coronavirus, e ora si attesta al 26,5%. Italia viva, il partito dell’altro Matteo (Renzi), crolla al 2,2%. Il Pd, nello stesso arco di tempo, rosicchia quasi altri 3 punti ed...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Il 25 marzo del 1300 iniziava il viaggio ultraterreno dell’Alighieri nell’aldilà (data concordata dagli studiosi) attraverso il capolavoro senza tempo della Commedia. E in quella stessa data inizia il viaggio del Dantedì, la prima giornata...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Il Papa tutti i giorni su Rai1. Nei momenti duri, si sa, in tanti riscoprono la preghiera e le chiese tornano a riempirsi. Ma in questo caso per legge le chiese devono restare vuote e dunque, grazie alla tecnologia, chiese e preghiere entrano nelle case, ...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

«Il coronavirus? Come essere travolti da un camion», dice adesso Pepe Reina, ancora sconvolto dall’esperienza. Tra i calciatori che in Europa sono stati contagiati c’è anche l’ex portiere spagnolo di Napoli e Milan, oggi in Premier League...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Il co-design coordinator del team Luna Rossa Prada Pirelli Horacio Carabelli che spiega come è nato (e come è stato sviluppato) il progetto del battello che, Coronavirus permettendo, parteciperà alla Coppa America nel 2021. Poi dei documentari che...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

E’ presto per fare un bilancio sulla pandemia scatenata dal virus Sars-Cov-2 a partire dalla fine di dicembre. Ma alcune cose le abbiamo già imparate. Fra queste sicuramente l’importanza dei dati e delle tecnologie di «contact tracing»,...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Il blocco dei rifornimenti finirebbe per paralizzare quei trasporti necessari per tenere in piedi il Paese. Un problema serissimo. Il Garante per gli scioperi chiede di revocare la protesta, ma i sindacati rispondono che non si tratta di uno sciopero,...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

L’immagine di una bimba di quattro anni che bacia il suo papà attraverso il vetro di una finestra è diventata l’emblema dell’importanza dell’isolamento nella lotta al coronavirus. Lei si chiama Mila Sneddon, abita con la famiglia a Falkirk, in...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Si chiama Aurora e pesa 3 chili e mezzo la bambina più piccola di Moncenisio, il comune meno popoloso d’Italia, trentanove abitanti più una neonata, la figlia di Jonida ed Enrico Perottino, l’escavatorista della zona. Il primo fiocco rosa dopo...