Milano, scatta la sorveglianza speciale per il marito-padrone Diceva: non mi faranno nulla

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Una «pluralità di condotte marcatamente e parossisticamente violente, sviluppatesi con sistematicità e continuità in un arco temporale di 10 anni, evidenziando nel marito una sorta di rapporto proprietario nei confronti della moglie»: primo caso di misura di prevenzione applicata a un incensurato in base al cosiddetto «codice rosso» (legge 69 del 19 luglio 2019) che ha esteso anche ai soggetti indiziati di «maltrattamenti in famiglia» questo tipo di misura, la quale può prescindere da pendenze penali ma trova fondamento unicamente nel giudizio di «pericolosità sociale» tratto da una serie di indicatori di fatto. E cioè, in questo caso, dalle «reiterate condotte vessatorie ai danni della moglie che, esasperata da continui maltrattamenti e lesioni personali subìti nel corso degli anni, ha deciso di interrompere la relazione sentimentale ed avviare le pratiche per la separazione: decisione non accettata dal marito, che ha tenuto condotte ossessive ed aggressive tali da costringere la donna a recarsi diverse volte al pronto soccorso, causandole un perdurante stato di ansia e paura».
A giudizio del collegio presieduto da Fabio Roia con i giudici Veronica Tallarida e Ilario Pontani, «non appare irragionevole la scelta operata dal legislatore di considerare il reato di maltrattamenti in famiglia come dotato di particolare offensività, e quindi intrinsecamente pericoloso per le aspettative di tutela sociale non solo della singola vittima, ma anche di altri soggetti quali quelli legati da relazioni affettive», specie in una tutela rafforzata delle vittime di violenza domestica «declinata proprio in un’ottica di prevenzione anche di fatti di femminicidio che costituiscono sempre un fenomeno strutturato e allarmante».
Tra gli episodi emersi, quello del 20 settembre scorso, costato al marito l’arresto e pochi giorni fa anche una condanna in primo grado a 4 anni e 2 mesi per aver colpito la moglie alla testa con un peso da palestra da 8 kg durante l’ennesima lite: «Il mio ex compagno, quando si è reso conto che la mia decisione era definitiva e non sarebbe cambiata, ha preso un peso da palestra posizionato sotto uno sgabello nel corridoio e, avvicinandosi con sguardo cattivo, mi ha colpito sulla testa - racconta la donna -. Per proteggermi dal colpo ho tentato di coprirmi con le mani, ma non è stato sufficiente per evitare il contatto. Dopo il colpo sono caduta a terra e non ricordo più niente».



«Nel corso dei miei anni di vita - conferma uno dei tre figli - il nucleo familiare ha subìto molteplici abusi portando mio padre a manifestare con estrema violenza il suo carattere nei nostri confronti. Io più volte sono stato vittima di numerosi atti di violenza, di cui uno ancora vivo, risalente all’età di 7 anni quando mi procurò la rottura del femore sferrandomi un calcio. In merito a quell’evento, come in molti altri casi, non fu sporta alcuna denuncia contro mio padre, esclusivamente per timore».

«Mio marito principalmente mette in pratica violenza psicologica -aggiunge la moglie dell’uomo -. Lui mi minaccia spesso, dicendo che verrò sgozzata, che mi butterà l’acido in faccia, che mi darà fuoco, che sarò la prossima protagonista di Amore Criminale (programma televisivo), e che in Italia ci sono delle leggi di schifo e che non gli faranno nulla”». Insieme ai due anni di sorveglianza speciale, la misura di prevenzione gli imporrà (una volta che sia terminata l’attuale custodia cautelare) il divieto di frequentare i luoghi (residenza, dimora, lavoro, luoghi di vacanza o di viaggio) normalmente frequentati dalla moglie, l’obbligo comunque di mantenersi in ogni caso ad almeno un chilometro di distanza.

Tag: #Milano #Cronaca

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Dalla setta australiana detta «Chiesa della Salute», finita in un’inchiesta per avere venduto come «Miracolosa soluzione minerale» anti-Covid una bibita a base di candeggina; alla Corea del Sud, dove i seguaci del culto Shincheonji, 300 mila...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

La wagon del Leone sta vivendo (bene) l’ultima parte di carriera: il prossimo anno dovrebbe essere presentata la nuova generazione, molto probabilmente con il debutto dell’ibrido. Intanto continua a riscuotere successo per la linea piacevole e un...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Un bambino di tre anni è caduto, intorno alle 10 di lunedì, dal balcone di casa, al quinto piano. È accaduto in una palazzina di via Cavallotti, a Casalpusterlengo, nel Lodigiano. Lo ha reso noto l’Areu, spiegando che il piccolo è stato soccorso in ...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Il Coronavirus ha dato una forte spallata a tutti i settori economici, ma l'alimentare è quello che si è maggiormente trovato coinvolto nel cambiamento repentino delle abitudini dei cittadini, anche per via delle restrizioni e delle misure di sicurezza ...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

L’11 maggio era un lunedì. «Fine del lockdown per noi professionisti. Sono risalito in sella a Ciconicco, frazione di Fagagna, Udine, dove mi ero chiuso a casa della mia fidanzata Elena (Cecchini, ndr). Qualche pedalata, una sensazione stranissima,...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

«È chiaro che io vorrei evitare chiusure a tutela di chi sta lavorando, però è altrettanto chiaro che questo weekend non è stato “sereno” e che non possiamo immaginarne un altro così». Beppe Sala tra poche ore incontrerà il prefetto di Milano ...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Si parla molto di assembramenti e luoghi a rischio contagio e non a torto si citano casi di focolai originatisi in chiese, palestre, ristorantie, in genere, luoghi chiusi e affollati dove si rimane per un certo periodo di tempo. Un gruppo di casi di...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Il libro Poter capire, voler spiegare. Walter Tobagi quarant’anni dopo, dedicato al giornalista ucciso dai terroristi il 28 maggio 1980, viene presentato in anteprima lunedì 25 maggio a Milano (ore 17) con un incontro, presso la Sala Buzzati, tramesso ...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Potrebbe essere un’incredibile storia di guerra. Oppure un’avvincente spy story, un intrigo internazionale. O forse il racconto di una sopravvivenza in condizioni al limite dell’impossibile. Di certo Saturn, alligatore di 84 anni morto l’altro...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Gli alunni che hanno frequentato quest’anno ormai giunto alle fasi finali sono dunque ammessi alla classe successiva, ha sancito l’ordinanza ministeriale del 16 maggio, anche quelli con insufficienze più o meno numerose o gravi, per i quali i...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Il test di Medicina quest’anno si farà sotto casa:«Stiamo mettendo a punto un sistema per cui gli studenti iscritti alla prova di ingresso possano svolgere il test nelle università della propria regione di residenza senza doversi spostare». Lo...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Un pollo è un pollo, qualcuno potrebbe pensarla semplicemente così. Ma per molte persone assume invece grande importanza il modo con cui è stato allevato. E per tanti motivi: etici, compassionevoli, salutistici o per la tutela dell'ambiente. Per...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Nei parchi, nelle spiagge libere e nelle zone della movida: un esercito di sessantamila volontari sta per essere schierato a vigilare «con gentilezza» nelle zone più a rischio assembramenti di città e luoghi di vacanza e sostenere la parte più...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Il rombo cupo e ritmato come il battito cardiaco non c’è più. Soppiantato da un ronzio più simile a un sibilo. L’Harley Davidson del futuro è silenziosa come un oggetto tecno a batteria. Si chiama LiveWire, ha un motore a magneti permanenti che...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Attualmente, in italia, abbiamo tre situazioni pensionistiche: con la riforma Dini, chi alla fine del 1995 aveva almeno 18 anni di contributi è rientrato nel sistema retributivo e, per la riforma Fornero, ha il calcolo della pensione contributiva solo a ...