L’ultimo dono di Annita a 88 anni: salvate due vite grazie ai suoi organi

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Corriere.it

ROMA Ogni 25 aprile Annita lo celebrava nello stesso modo. In piedi davanti alla lapide dei martiri di Pietralata, vittime della retata nazista del 1943. Suo papà Crispino fu uno dei deportati della borgata, rinchiuso prima a Regina Coeli e poi spedito nei campi di concentramento di Mauthausen e per ultimo Ebensee dove morì all’età di 47 anni. Lei ancora bambina si ritrovò all’improvviso capo famiglia e, mentre la madre Maria gestiva la bancarella di frutta nei pressi di piazza Vittorio, l’unica femmina di casa Santarelli cresceva i tre fratelli maggiori e i quattro minori.
Ieri però la grande Annita, figura storica del quartiere, ultima testimone dei rastrellamenti nazisti a Pietralata, non era fra coloro che si sono riuniti attorno al monumento. Se ne è andata venerdì 19 aprile nella terapia intensiva del Policlinico Umberto I dove era stata ricoverata qualche giorno prima all’età di 88 anni per problemi legati alla vecchiaia. Dopo una vita avventurosa, di guerra e sacrifici, questa donna forte e coraggiosa ha chiuso con un ultimo atto di generosità. Ha donato gli organi dietro il consenso dei figli Stefano e Giovanni che non hanno esitato a rispondere di sì alla richiesta dei medici, interpretando le volontà della loro grande mamma. Erano certi che se fosse stata lei a parlare non si sarebbe tirata indietro.



I suoi reni, in perfette condizioni, sono andati a due pazienti in attesa nell’ospedale romano. Il fegato invece non è stato possibile utilizzarlo perché ad esami più approfonditi non è risultato idoneo. Fra non molto i due trapiantati, che hanno superato i 60 anni, verranno dimessi e potranno tornare ad abitudini dimenticate. «Stanno bene — dice Pasquale Berloco direttore del dipartimento di chirurgia e trapianti dell’Umberto I che li ha operati —. Gli organi sono stati attentamente valutati e rigenerati con le macchine di riperfusione. Una volta trapiantati hanno ripreso a funzionare subito. Non bisogna sorprendersi se utilizziamo donatori tanto avanti negli anni. È sempre più frequente. Da una parte sono diminuiti, per fortuna, i giovani vittime di incidenti stradali, dall’altra sono migliorate le tecniche e le capacità di noi chirurghi. La qualità degli organi non dipende dall’anno di nascita ma da tanti altri fattori».
Quello di Annita non è un record. Ci sono precedenti in Italia di donatori ultra novantenni, anche se rari. Massimo Cardillo, direttore del Centro Nazionale Trapianti, da tecnico non si stupisce. Ha presentato recentemente i dati dell’attività 2018: «La media anagrafica dei donatori è 63 anni rispetto ai 52 del 2004. Il 10% degli organi utilizzati provengono da persone con più di 82 anni. La qualità dei reni non è legata all’età, più difficile il fegato. Il cuore invece non è quasi mai utilizzabile». Gli organi donati dagli anziani però vengono assegnati a pazienti sopra i 60 e non a quelli più giovani. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Tag: #Roma #Cronaca

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato mercoledì, 22 maggio 2019 ‐ Corriere.it

L’Accademia Nazionale dei Lincei sostiene il rilancio del progetto Riace. Il premio Antonio Feltrinelli per «un’impresa eccezionale di alto valore morale e umanitario» è stato conferito alla Associazione RETE DEI COMUNI SOLIDALI (ReCoSol). La...

Pubblicato mercoledì, 22 maggio 2019 ‐ Corriere.it

Cesare Battisti dovrà scontare l’ergastolo. La pena è stata confermata, mercoledì mattina, dalla Corte d’Assise d’Appello di Milano. Ma il terrorista tra meno di quattro anni potrà già chiedere dei permessi per uscire di cella. Si trattava del ...

Pubblicato mercoledì, 22 maggio 2019 ‐ Corriere.it

Violentata all’alba di domenica nei pressi di una discoteca di fronte allo Stadio Olimpico frequentata da giovani della Roma bene e anche rampolli stranieri. Un incubo per una ragazza etiope di 21 anni che ha chiesto aiuto alle quattro circa al...

Pubblicato mercoledì, 22 maggio 2019 ‐ Corriere.it

Come combattere efficacemente contro uno dei tumori più diffusi, quello che colpisce i polmoni: se ne parla nel forum tematico di Corriere Salute, rinnovato nella grafica. Rispondono ai lettori due specialisti dell’Istituto Clinico Humanitas di...

Pubblicato mercoledì, 22 maggio 2019 ‐ Corriere.it

Il Cacciatore di talenti, il Mago delle plusvalenze. Il Profeta, perfino. Una cosa è certa: a Luis Campos le etichette non mancano. Ma più che per i soprannomi, il Milan sempre più targato Elliott lo vuole perché lo considera l’uomo giusto al...

Pubblicato mercoledì, 22 maggio 2019 ‐ Corriere.it

Dopo l’ennesima porta in faccia ricevuta, ha scritto un post sui social per sfogarsi. «Questo mese ho girato come una matta per trovare un lavoro, ma ho incontrato solo gente, che io reputo ignorante, che mi ha guardata e mi ha detto che ho un aspetto ...

Pubblicato mercoledì, 22 maggio 2019 ‐ Corriere.it

«Se il rendimento dei titoli di Stato italiani si abbassa al livello di quelli spagnoli (circa 150 punti base in meno) già il prossimo anno si potrebbero risparmiare 5 miliardi di euro in spesa per interessi»., ha anche detto Boccia. «Se la crescita...

Pubblicato mercoledì, 22 maggio 2019 ‐ Corriere.it

Nei giorni scorsi è stata firmata una circolare da parte dell’Ispettorato nazionale del lavoro, organo controllato dal ministero del Lavoro e quindi dal relativo ministro, Luigi Di Maio. La circolare dà la sua interpretazione sui criteri che gli...

Pubblicato mercoledì, 22 maggio 2019 ‐ Corriere.it

Un altro grande gruppo tecnologico cinese sotto la lente di osservazione (mirino) negli Stati Uniti. La Hikvision di Hangzhou, 34 mila dipendenti, produce telecamere di sorveglianza. Ne ha piazzate centinaia di milioni in Cina e ne ha vendute in tutto il ...

Pubblicato mercoledì, 22 maggio 2019 ‐ Corriere.it

Black Mirror tornerà tra pochissimo: l'appuntamento con la quinta stagione è fissato per il 5 giugno su Netflix. Dopo l'esperimento Bandersnatch, il primo contenuto interattivo «per grandi» a esistere sulla piattaforma di streaming, la nuova stagione ...

Pubblicato mercoledì, 22 maggio 2019 ‐ Corriere.it

Due ore e mezza di coda (per fortuna sotto un cielo non più piovoso) per conquistare un posto alla prima mondiale del nuovo Quentin Tarantino, Once Upon a Time… in Hollywood, C’era una volta a… Hollywood, in Italia da metà settembre. Ne valeva la ...

Pubblicato mercoledì, 22 maggio 2019 ‐ Corriere.it

«Perché i coach di The Voice Of Italy indossano gli stessi abiti in tutte le puntate delle Blind Audition?». Questa domanda non ha fatto dormire i telespettatori di «The Voice Of Italy» per settimane. Il mistero è presto svelato: esigenze di...

Pubblicato mercoledì, 22 maggio 2019 ‐ Corriere.it

Giallo in via Ricciarelli, zona San Siro. In un appartamento al piano terra di un condominio Aler è stato trovato il corpo senza vita di un bambino di due anni con evidenti segni di violenza. La telefonata al centralino del 112 è arrivata alle 6.02. A ...

Pubblicato mercoledì, 22 maggio 2019 ‐ Corriere.it

La ranista lituana Ruta Meilutyte, che lo scorso anno aveva annunciato di soffrire di depressione, mercoledì ha annunciato il ritiro a 22 anni. Campionessa olimpica e del mondo, la giovane ha spiegato: «Sono pronta a iniziare un nuovo capitolo della...

Pubblicato mercoledì, 22 maggio 2019 ‐ Corriere.it

Partenza: Carpi, piazza dei Martiri. Arrivo: Novi Ligure, strada Serravalle. Menu di giornata: 221 chilometri completamente piatti, con traguardi volanti a San Zenone Po (il villaggio del grande Gianni Brera, di cui si festeggia il centenario con...