Il nuovo progetto per la Digital Edition vince Google DNI

Pubblicato martedì, 24 luglio 2018 ‐ Corriere.it

Il progetto per la nuova versione della Digital Edition del Corriere della Sera è uno dei vincitori dell’edizione di quest’anno del Google Digital News Innovation Fund (DNI Fund), il programma europeo ideato da Google nel 2015 per promuovere l’innovazione nell’editoria e nel giornalismo digitale. L’obiettivo del progetto è migliorare la Digital Edition in modo da farla apprezzare ancora di più ai 35-45enni, cioè alla fascia alta dei Millennials.
Sono state quindi messe a punto diverse nuove modalità di navigazione delle notizie. La più tradizionale riguarda la navigazione per interessi: il lettore sceglie quali temi seguire e riceve aggiornamenti ad hoc. Poi c’è la navigazione audio: ogni giorno le notizie di primo piano più importanti verranno speakerate in modo da diventare una sorta di rassegna stampa (editoriali e «Il Caffè» di Gramellini compresi) da ascoltare già dal primo mattino.


Le modalità di navigazione più innovativa, invece, riguardano il machine learning e il «Newsgram». La prima si basa sul «lazy mod», cioè sulla «modalità pigra»: non è il lettore a scegliere quali temi seguire ma è l’intelligenza artificiale che, tramite il machine learning, seleziona gli argomenti che potrebbero interessargli. La seconda, invece, propone un sistema di fruizione delle notizie simile a Instagram: ci sarà un’interfaccia dove si potranno scorrere diversi contenuti, presentati soprattutto tramite foto e video proprio come il feed del social basato sulle immagini.
Il fondo di Google DNI ha finanziato finora 559 progetti (su 5.620 candidature) in 29 Paesi europei per un totale di 115,2 milioni di euro: per questa ultimo round, il primo del 2018, sono stati stanziati 21,2 milioni di finanziamenti che andranno a 98 progetti di organizzazioni in tutta Europa.

Tag: #Tecnologia

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Corriere.it

L’unico sorriso di una giornata nera Matteo Salvini lo dispensa affidando le sorti del governo a una metafora meteorologica: «Guardate che bel cielo... La finestra è sempre aperta, se non si lavora ne trarremo le conseguenze». La finestra è quella...

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Corriere.it

«È importante essere più obiettivi nei dibattiti». La neoeletta presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha indicato quale sarà il suo modo di affrontare i dossier europei in un’intervista concessa al consorzio Lena, che...

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Corriere.it

Se le danno di santa ragione per tutta la giornata, come una coppia che sta per andare in frantumi, sempre sull’orlo di una crisi di nervi, o di governo, in questo caso. La parola chiave è crisi, ormai sulla bocca sia Salvini che di Di Maio. Ore...

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Corriere.it

«Quando nostra figlia è nata eravamo molto giovani, ma è stato il regalo più grande che potessimo ricevere», racconta tra le lacrime Paolo Codognola, un passato da portiere del Chievo Verona. La sua Swami, 17 anni, è morta martedì all’alba...

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Corriere.it

Quando ieri tutto sembrava perduto, quando la prima tappa pirenaica aveva già generato il centesimo sbadiglio (fuga inutile e imprendibile, big addormentati, salite facili e troppo lontane dal traguardo per far selezione), il Tour de France ha giocato...

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Corriere.it

Magari se si arriverà al nuovo stadio semi-interrato, alto solo 30 metri, con 12mila posti vip, e un’area completamente nuova attorno cambierà idea. Oggi però Silvio Berlusconi ha uno sguardo inevitabilmente sentimentale mentre torna nella sua...

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Corriere.it

MILANO — Tra un impegno politico e l’altro, in questi giorni Silvio Berlusconi si è dedicato anche alla sua nuova passione calcistica, il Monza, maturata dopo le delusioni patite in un recente passato con il Milan. Lunedì, prima di volare a...

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Corriere.it

Avremo modo nei prossimi giorni di occuparci dei programmi dedicati al 50° anniversario del primo passo dell’uomo sulla Luna, «un’impresa che cambiò il mondo per sempre». Intanto, ci piace riproporre un brano di Giorgio Manganelli (tratto da...

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Corriere.it

L’ appello che lanciammo due anni fa al Governo di allora — Il ritorno alla terra. Opportunità per i giovani, Corriere della Sera, 14.10.2017 — è rimasto inascoltato. Proponevamo alcuni interventi per favorire il ritorno alla terra e al lavoro...

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Corriere.it

Caro Aldo, sono passati 17 anni dall’assassinio di Pim Fortuyn e, le confesso, continuo a credere che non solo l’Olanda ma la stessa Europa abbiano perso un possibile grande leader. Qualcuno potrà rinfacciarmi che Fortuyn sia stato un precursore ...

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Corriere.it

Tre mesi dopo l’incendio che ha fatto crollare la guglia di Notre-Dame, la cattedrale più celebre al mondo resta al centro delle attenzioni di politici, cittadini, media, esperti d’arte. Martedì il Parlamento ha adottato in via definitiva il...

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Corriere.it

«Sono con Marisa Laurito, siamo abbattuti, ma confortati dal fatto che Luciano se ne sia andato avendo intorno i suoi amici. Sono stati 14 giorni di sofferenza...». Il vostro primo incontro era un classico che lui amava raccontare: vi ritrovaste a una...

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Corriere.it

Quello squillo che ti perseguita. Quel continuo chattare a testa in giù, con gli occhi incollati allo schermo, magari senza accorgersi che intorno ci sono la bellezza del Canal Grande o l’empireo delle Dolomiti. Schiavi dello smartphone. Sempre in...

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Corriere.it

Le voci di un suo possibile ritorno in Formula 1 si rincorrevano da settimane, tanto da scomodare Helmut Marko, manager della Red Bull, che aveva dovuto dichiarare che per lui nella scuderia austriaca posto non ce n’era. Ma adesso è lo stesso pilota...

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Corriere.it

Il Principato di Monaco si prepara a ospitare il secondo matrimonio reale dell'anno, dopo quello di Charlotte Casiraghi con il produttore Dimitri Rassam, che si sono sposati civilmente l'1 giugno scorso alla Rocca di Monaco, mentre la cerimonia religiosa ...