«Ho provato a difendere  una rom, sono stata circondata e insultata»

Pubblicato giovedì, 06 dicembre 2018 ‐ Corriere.it

Un tentativo di furto sventato o solo ipotizzato, una donna di etnia rom inseguita e picchiata dall’uomo che l’accusa di essere una ladra, i vigilantes della fermata San Giovanni, linea A della metropolitana, che la bloccano e riportano la calma. Nel mezzo, l’intervento di un’altra donna, italiana, che per istinto prova a sottrarre la giovane rom dai colpi e si ritrova poi isolata, derisa, insultata e minacciata sul vagone che la riporta, come ogni sera, verso casa.
Il mercoledì di Giorgia Rombolà non voleva essere un giorno da leonessa né da paladina dei diritti. Ma neanche poteva immaginare che le lasciasse addosso tanta paura. La stessa che l’ha spinta ieri a cancellare il post-racconto su Facebook: troppe becere accuse e odiose parole le sono piovute addosso.


Succede che Giorgia, giornalista di 39 anni, all’apertura delle porte del vagone dove si trovava due sere fa, viene attratta dalle urla di una bambina e poi da quelle di uomo. Si sporge e vede sulla banchina la giovane rom portata via a forza da due persone in divisa mentre una terza, «un uomo robusto» lo descrive lei, la colpisce al capo. «La donna poteva avere 20 anni, forse meno, la bambina 3 o 4 e piangeva disperata. Da mamma di tre figlie ho pensato subito a lei, alla piccola, che poteva restare da sola sul vagone mentre il treno partiva».
Sono pochi attimi che così descriverà sui social: «Ne nasce un parapiglia, la bambina cade a terra, sbatte sul vagone. Ci sono già i vigilantes a immobilizzare la giovane (e non in modo tenero), ma a quest’uomo alto mezzo metro più di lei non basta. Vuole punirla. La picchia violentemente, anche in testa. Cerca di strapparla ai vigilantes tirandola per i capelli. La strattona fina a sbatterla contro il muro, due, tre, quattro volte». È a questo punto che Giorgia si fa coraggio, scende dal vagone e prova a fermare l’uomo: «Non può picchiarla, è stato il mio pensiero — racconta ora, ancora incredula — ho urlato “Basta! Stai calmo!” e mentre lo dicevo mi sono resa conto che ho rischiato anche io».
Ma questo è niente. L’uomo si allontana (evidentemente il furto non c’era stato), la giovane rom viene portata via, Giorgia rientra sul treno. «Non mio aspettavo solidarietà, ma neanche di essere affrontata dagli altri passeggeri», dice. «Un tizio — questo è il suo post — mi insulta dandomi anche della p..., dice che l’uomo ha fatto bene, che così quella s... impara. Due donne (tra cui una straniera) dicono che così bisogna fare, che evidentemente a me non hanno mai rubato nulla». La giornalista all’inzio risponde, poi viene affrontata a brutto muso dal passeggero più inferocito: «Era a cinque centimetri da me e urlava. Nessuno mi ha difesa, ma soprattutto tanti hanno fatto finta di niente. Questa indifferenza mi ha scioccata».
E c’è di peggio: «Due ragazzi ridono e fanno battute terribili, altri dicono frasi come “bisogna bruciarli tutti”, mi urlano anche dai vagoni vicini, “comunista di m..., radical chic, perché non vai a guadagnarti i soldi buonista del c...”». Quando scende alla sua fermata, l’uomo che aveva minacciato anche di seguirla per fortuna cambia strada. «A quel punto mi sono accorta di avere paura e sono scoppiata a piangere».
Giorgia vive da 20 anni a Roma e dice di averla vista incattivirsi. «Non difendevo la ladra né la rom in quanto tale. Ma erano già arrivati i vigilantes, perché picchiarla? E non è un discorso politico, ma io che abito in un quartiere “per bene” mi chiedo: questi ragazzi che ridevano, di chi sono figli? Dove sentono questi discorsi?».

Tag: #Roma #Cronaca

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato mercoledì, 12 dicembre 2018 ‐ Corriere.it

Lo scorso febbraio è andato a fare un sopralluogo. Il clima era insolitamente mite, meno 43 gradi. Il prossimo gennaio ne troverà una ventina in meno. In queste condizioni Paolo Venturini, 50 anni, sovrintendente della Polizia, runner e biker dalle...

Pubblicato mercoledì, 12 dicembre 2018 ‐ Corriere.it

La giustizia canadese concede a Lady Huawei la libertà su cauzione. Il giudice William Ehrcke - riportano i media americani - ha fissato in 10 milioni di dollari canadesi (7,5 milioni di dollari americani) la somma da pagare ordinando a Meng Wanzhou,...

Pubblicato mercoledì, 12 dicembre 2018 ‐ Corriere.it

In tempi in cui sembra impossibile programmare una legge di bilancio annuale, lascia stupiti la notizia che una sonda spaziale lanciata nel 1977, la Voyager 2, ha raggiunto la distanza di 18 miliardi di chilometri, uscendo dall’eliosfera. Non è ancora ...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Corriere.it

La gente attorno corre, qualcuno urla. E in pochi minuti non c’è più nessuno. «Evénement en cours». Sono le 20,27 quando sui cellulari arriva il primo tweet. È pressoché in tempo reale. «Sta accadendo qualcosa a Strasburgo. Restate calmi e...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Corriere.it

È il governo dei due mondi: quello reale, che in Europa rischia l’infrazione; e quello parallelo, che in Italia rischia l’implosione.Non passa giorno senza una polemica tra i due partiti di maggioranza, che si dividono platealmente su ogni tema:...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Corriere.it

Un nuovo stadio ma sempre a San Siro. L’impianto che Milan e Inter costruirebbero insieme potrebbe nascere a pochi metri di distanza dall’attuale Meazza, che verrebbe così demolito o riconvertito ad altra funzione. A Est, sull’area dell’ex...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Corriere.it

Dai gilets jaunes arriva un aiuto indiretto al governo italiano. Le novità economiche annunciate lunedì dal presidente Emmanuel Macron per placare le violente proteste di piazza comportano infatti lo sforamento del deficit francese, «anche se in...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Corriere.it

Raccontare una Milano che cambia in tutte le sue sfaccettature, creare un sistema integrato fra la carta, il web e i social network, coniugare un’esperienza trentennale con le nuove sfide dell’informazione online. Poco più di due mesi fa ViviMilano...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Corriere.it

Caro Aldo, Sfera Ebbasta ricorderà per sempre il 7 dicembre 2018, giorno del suo compleanno (è nato nel 1992) e alcuni che lo adoravano sono morti proprio il giorno in cui festeggiava anche il nuovo album. Chiedo a Sfera Ebbasta: a che ora avresti...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Corriere.it

Saremo anche troppo grandi per fallire, troppo indispensabili al bilancio della Ue per entrare davvero in crisi per causa della Commissione, ma è anche vero che con gli auspici non si fa un negoziato o si raggiunge un risultato. E Conte oggi andrà...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Corriere.it

San Siro resta muto, finisce il cammino dell’Inter in Champions League. Nella gara decisiva i nerazzurri pareggiano contro il Psv e pareggia anche il Tottenham a Barcellona prendendosi il secondo posto nel girone. Al 13’ Lozano gela San Siro...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Corriere.it

ROMA — La discarica che nella notte tra lunedì e martedì è andata a fuoco a Roma sulla via Salaria trattava 600 tonnellate al giorno, circa 200 mila tonnellate di rifiuti l’anno, indifferenziati. Ovvero circa il 20 per cento dei rifiuti...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Corriere.it

Uno sceneggiato televisivo britannico degli anni Ottanta, intitolato «Auf Wiedersehen, Pet» (Addio, tesoro) metteva in scena la vita di sette uomini i quali, per sfuggire alla disoccupazione rampante in Gran Bretagna, emigravano nella Germania...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Corriere.it

Effetto Foa. In Rai si comincia a percepire la linea politica dettata dal presidente sovranista Marcello Foa? Lunedì scorso, alcuni storici sono sobbalzati sulla sedia nel leggere un tweet di RaiPlay. Testuale: «Vi è piaciuta la Prima di #Attila? Già ...

Pubblicato martedì, 11 dicembre 2018 ‐ Corriere.it

Dal progetto Distretti culturali agli interventi di Conservazione programmata: dieci anni di attività nel segno (e nelle intenzioni) di una corretta e possibile cultura della conservazione. Una sequenza di «buone pratiche» ora raccolte nel Quaderno 29 ...