Fuga verso la Libia: su «la Lettura» la storia vera ispira Roberto Costantini

Pubblicato domenica, 16 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Una storia di volontà ed emancipazione, coraggio e amore, che si snoda a cavallo del mare Mediterraneo e che segue la vita di una famiglia italiana, i Muccio, divisa tra due sponde, la Libia e l’Italia. Su questa vicenda Roberto Costantini sta scrivendo un nuovo romanzo e una sceneggiatura. Del lavoro in corso dà un’anticipazione in un racconto su «la Lettura» #429, in edicola per tutta la settimana e disponibile nella nuova App per smartphone e tablet.
La copertina de «la Lettura» #429 con un’opera di Beverly PepperDopo i gialli della Trilogia del male (Marsilio), con protagonista il commissario Balistreri, e dopo il romanzo appena pubblicato per Longanesi, Una donna normale, con l’agente segreto Aba Abate, al centro del nuovo libro che Costantini sta scrivendo e del racconto in questo numero de «la Lettura», c’è una storia vera di emigrazione italiana, complicata dalla Seconda guerra mondiale.



Lo scrittore (nato proprio a Tripoli nel 1952) ha ricostruito, anche grazie ai membri della famiglia Muccio ancora in vita, gli umori, i drammi e le speranze di un’epoca. Nel 1930 i Muccio fuggono da Modica, in Sicilia, dove per loro, con il fascismo, l’aria si è fatta irrespirabile. Riparano in Libia, a Tripoli: un «nuovo mondo», dove i bambini di casa sgranano gli occhi davanti ai dromedari e dove la famiglia dovrà affrontare anche momenti drammatici, come la malattia che si porta via il figlio piccolo, i bombardamenti, la chiusura delle scuole. Tanto che tre delle figlie torneranno in Italia per poter terminare gli studi: il tutto raccontato in una forma narrativa che si muove tra il diario personale, il romanzo e l’epistolario (qui l’intervista video di Costantini a tre delle sorelle Muccio).
Sono molti i racconti nel supplemento, e si tratta di altrettante immersioni in mondi diversissimi. Lo scrittore svedese Fredrik Sjöberg, atteso a Milano per il festival I Boreali (il 29 febbraio), propone nel supplemento un racconto esilarante attorno alle ricerche più strambe della scienza: esperimenti con ragni nello spazio o con concentrati d’urina, test scientifici sui funghi allucinogeni, statue anti-piccione, colture di acari nel (proprio) orecchio, e altre imprese condotte da scienziati — alcuni dei quali premiati per questi bizzarri test con il premio «Ig Nobel».
Una tendenza della narrativa recente, indagata nella sezione Universi, è il tema della «ribellione» della natura a chi per tanto tempo l’ha maltrattata. L’altra faccia, dei #Fridayforfuture di Greta Thunberg. Nell’articolo di Severino Colombo viene proposto un viaggio tra i thriller in cui boschi, montagne, laghi si rivoltano contro l’uomo per le tante ingiurie subite, come nel nuovo Voci nella nebbia di A. E. Pavani (Mondadori).
Il recupero e la salvaguardia del paesaggio sono i temi cari all’architetto Tilman Latz, intervistato da Giulia Ziino alla vigilia delle Giornate internazionali sul paesaggio della Fondazione Benetton. Mentre in un articolo di Emilia Costantini si parla del progetto «Camp/ Fare campo» di Leonardo Delogu e Valerio Sirna. Un evento-performance abitativo che prenderà vita al Teatro India di Roma dal 24 febbraio, nell’ambito del progetto «Oceano Indiano»: gli artisti abiteranno un accampamento teatrale con musiche e testi, in uno spazio in cui il pubblico potrà entrare e interagire.
Il racconto del contemporaneo passa ovviamente anche attraverso il cinema: nella sezione Maschere, lo sceneggiatore Nicola Guaglianone racconta a Costanza Rizzacasa d’Orsogna il nuovo film girato con l’amico Gabriele Mainetti, Freaks out, che sarà nelle sale il 22 ottobre: storia di quattro personaggi allo sbando nelle periferie di Roma al tempo della Seconda guerra mondiale, dopo la scomparsa del proprietario del circo in cui lavoravano.
«La Lettura» è anche in un’App per smartphone e tablet. Per chi sottoscrive l’abbonamento (distinto da quello al «Corriere»), sono disponibili, oltre al nuovo numero, gli oltre 400 numeri usciti dal 2011; il Tema del Giorno (solo in digitale); la newsletter dell’inserto che arriva il venerdì. L’App de «la Lettura» si può scaricare sull’App Store (per iPhone e iPad) e su Google Play (per tablet e smartphone con Android). Al lancio è disponibile in abbonamento a 3,99 euro mensili o 39,99 annuali, con una settimana gratis (anziché 4,99 euro al mese e 49,99 euro all’anno).

Tag: #Cultura

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Le previsioni del tempo sono un argomento classico di discussione. In giorni normali vogliamo sapere se a Pasqua si potrà andare al mare. Oggi ci chiediamo se il caldo primaverile ucciderà il coronavirus? Non è un argomento da bar (d’altra parte i...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Un’applicazione per verificare le code davanti ai supermercati che utilizza lo stesso principio di Waze, l’app più conosciuta per monitorare le file in autostrada grazie alla collaborazione degli automobilisti che le segnalano. Quella che può...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

A Liverpool, Bill Shankly è entrato direttamente nella leggenda. Qui da noi, l’allenatore che tra il 1959 e il 1974 portò i Reds dalla Seconda Divisione alla grandezza mai più tramontata, è entrato solo nella storia per una frase: «Alcuni credono...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Cosa si può fare ma soprattutto cosa non si può fare nell’intimità durante l’emergenza che stiamo vivendo? Se lo chiedono in molti: abbiamo girato le domande più comuni a due esperti, la sessuologa Roberta Rossi, presidente della Federazione...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Bari. Pausa pranzo. Una vocina mi dice di non essere sarcastico sull’essenzialità del mio lavoro, quindi scriverò semplicemente che sono in ufficio. Stamattina sveglia presto, ho infornato il pane che avevo preparato ieri e l’ho portato caldo e...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Quando esplodono drammi impensati e dirompenti, capaci di stravolgere le nostre attività quotidiane, lo spavento, l’ansia e la visione catastrofica del domani spazzano via tutto, circondando di ombre letali anche le cose che fino al giorno prima...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

La Lega perde 2 punti in 2 mesi, cioè da quando è scattata l’emergenza Coronavirus, e ora si attesta al 26,5%. Italia viva, il partito dell’altro Matteo (Renzi), crolla al 2,2%. Il Pd, nello stesso arco di tempo, rosicchia quasi altri 3 punti ed...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Il 25 marzo del 1300 iniziava il viaggio ultraterreno dell’Alighieri nell’aldilà (data concordata dagli studiosi) attraverso il capolavoro senza tempo della Commedia. E in quella stessa data inizia il viaggio del Dantedì, la prima giornata...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Il Papa tutti i giorni su Rai1. Nei momenti duri, si sa, in tanti riscoprono la preghiera e le chiese tornano a riempirsi. Ma in questo caso per legge le chiese devono restare vuote e dunque, grazie alla tecnologia, chiese e preghiere entrano nelle case, ...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

«Il coronavirus? Come essere travolti da un camion», dice adesso Pepe Reina, ancora sconvolto dall’esperienza. Tra i calciatori che in Europa sono stati contagiati c’è anche l’ex portiere spagnolo di Napoli e Milan, oggi in Premier League...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Il co-design coordinator del team Luna Rossa Prada Pirelli Horacio Carabelli che spiega come è nato (e come è stato sviluppato) il progetto del battello che, Coronavirus permettendo, parteciperà alla Coppa America nel 2021. Poi dei documentari che...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

E’ presto per fare un bilancio sulla pandemia scatenata dal virus Sars-Cov-2 a partire dalla fine di dicembre. Ma alcune cose le abbiamo già imparate. Fra queste sicuramente l’importanza dei dati e delle tecnologie di «contact tracing»,...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Il blocco dei rifornimenti finirebbe per paralizzare quei trasporti necessari per tenere in piedi il Paese. Un problema serissimo. Il Garante per gli scioperi chiede di revocare la protesta, ma i sindacati rispondono che non si tratta di uno sciopero,...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

L’immagine di una bimba di quattro anni che bacia il suo papà attraverso il vetro di una finestra è diventata l’emblema dell’importanza dell’isolamento nella lotta al coronavirus. Lei si chiama Mila Sneddon, abita con la famiglia a Falkirk, in...

Pubblicato mercoledì, 25 marzo 2020 ‐ Corriere.it

Si chiama Aurora e pesa 3 chili e mezzo la bambina più piccola di Moncenisio, il comune meno popoloso d’Italia, trentanove abitanti più una neonata, la figlia di Jonida ed Enrico Perottino, l’escavatorista della zona. Il primo fiocco rosa dopo...