Delitto Sacchi, «fu premeditato»: subito a processo anche Anastasiya

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

Per la determinazione nel procurarsi il revolver e per il sufficiente lasso di tempo trascorso dalla vista dei 70mila euro nello zaino di Anastasiya Kylemnyk alla realizzazione del piano per la rapina sfociata nel delitto, quello di Luca Sacchi fu un omicidio premeditato. È il presupposto con cui la Procura di Roma, a chiusura delle indagini in meno di tre mesi, ha chiesto e ottenuto il processo immediato per gli assassini del 24enne e per i responsabili dell’affare di droga da cui ne originò l’uccisione lo scorso 23 ottobre al quartiere Appio Latino. Un caso nato come una rapina anomala, complicato dalla difficoltà di ricostruire il quadro di relazioni tra i giovani spacciatori e dalla reticenza di chi, come la 25enne ucraina, da parte lesa è poi passata sul banco degli imputati. Uno sdoppiamento notato in modo quasi profetico anche dal fidanzato: «Ti sembro Dottor Jekyll e Mr Hyde?», gli chiedeva lei in chat il 15 novembre.
Del delitto rispondono in concorso Valerio Del Grosso (esecutore materiale), Paolo Pirino (partecipe all’aggressione impugnando una mazza da baseball) e Marcello De Propris (che fornì la pistola ed era a conoscenza del progetto di rapina). I tre sono accusati anche di rapina e possesso d’arma. Con Anastasiya e Giovanni Princi, ritenuto la mente della compravendita e finanziatore dell’acquisto di 15 chili di marijuana con la liquidità di analoghi affari precedenti, condividono invece l’accusa di detenzione e spaccio. Il padre di De Propris, Armando, è accusato del possesso della pistola e della droga che custodiva già stoccata nel garage. La prima udienza si terrà per tutti il 31 marzo in Corte D’Assise. In base alla nuova legge, i tre presunti assassini non possono chiedere il rito abbreviato con relativo sconto a 30 anni e rischiano dunque l’ergastolo.



Ottantasette le fonti di prova sottoposte all’esame del gip da parte del pm Nadia Plastina, su indagini del Nucleo investigativo dei carabinieri. Tra esami tecnici, perquisizioni, testimonianze e sequestri un ruolo decisivo riveste l’intercettazione avvenuta pressoché in diretta dell’omicidio grazie a una indagine già in corso da parte della Squadra mobile, in cui Del Grosso annunciava a De Propris: «Sto con un amico bello fulminato! Ma se vengo a prendeme quella cosa e glieli levo tutti e settanta? ».
I sei imputati sono tutti detenuti, a parte Anastasiya che dal 29 novembre si reca in caserma a firmare tre volte a settimana. Dopo le dichiarazioni a caldo sull’innocenza sua e di Luca smentite dai fatti, mai ha voluto commentare, neanche tramite il suo avvocato Giuseppe Cincioni. Ma chi le è vicino la descrive «amareggiata» per i dettagli privati emersi sulla relazione con Luca, «incredula» per l’attenzione mediatica che le è stata riservata e «ansiosa» di farsi processare, certa che, senza il ritrovamento di soldi e droga (di cui però parlano gli stessi protagonisti dell’affare) ha le carte giuste da giocarsi.

Tag: #Roma #Cronaca

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Caro Aldo, lei non crede che in questo momento politico, mai come ora, ci potrebbe essere un grosso bacino di elettori che potrebbero premiare un partito centrista (che vada a prendere elettori di centrodestra e centrosinistra delusi dagli attuali...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Queste le pagelle del Milan dopo la vittoria per 1-0 sul Torino nel posticipo della 24ª giornata: 6 G. Donnarumma Sempre vispo quando serve. 5,5 Calabria Due partite in una: intraprendente nel primo tempo, inguaiato nel secondo. 6...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

«Ho cercato mio padre per due mesi e mezzo. Ho speso tutti i miei soldi per cercarlo e ho sperato fino all’ultimo di trovare qualcosa. Anche una scarpa mi sarebbe bastata. Lungo le coste albanesi mi sono fatto venti chilometri di scogliera rocciosa...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Strategie, cordate, big in campo e (anche) qualche idea. A quaranta giorni o poco più dagli Stati generali la situazione all’interno del Movimento è un groviglio difficile da dipanare. Il livello di tossicità, di veleni rimane elevato come le...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

E il prossimo 1° ottobre, come da programma, si potrà aprire il rubinetto del gas azero. Dal 10 febbraio, infatti, la nave Castoro Sei, man mano che si muove verso l’Albania, posa i tubi sotto il mare per completare il gasdotto. E in due mesi circa...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

ROMA Alla fine rimarranno in tredici. Fra loro il comandante Gennaro Arma. Con i suoi più stretti collaboratori. Altri 22 italiani a bordo della nave da crociera Diamond Princess, all’ormeggio da tre settimane in un molo del porto giapponese di...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Il Milan batte 1-0 il Torino nel posticipo della 24ª giornata con un gol di Rebic e i rossoneri agganciano così Verona e Parma a quota 35, in piena lotta per il sesto posto. Per i granata arriva la quinta sconfitta consecutiva, la seconda dell'era...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

A caccia di Romolo. Il Direttore del Parco Archeologico del Colosseo, Alfonsina Russo, parla di «eccezionale scoperta» emersa dagli scavi alla Curia-Comitium nel cuore del Foro Romano. Potrebbe trattarsi della Tomba di Romolo? Stiamo ai fatti...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Risvegliare il quartiere fantasma di Varosha, la zona turistica con le spiagge da sogno tanto amata da Richard Burton e Brigitte Bardot alla fine degli anni 60, disabitata dal luglio 1974 quando i turchi invasero Cipro per rispondere a un colpo di Stato...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

James Bond è tornato. Il 9 aprile uscirà nelle sale No Time to Die il venticinquesimo capitolo della fortunata saga nata dalla penna di Ian Fleming. A giudicare dal trailer il film promette il massimo dell’azione e naturalmente grande stile. Nelle...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Arrivano i primi paletti dell’Unione europea per limitare l’uso indiscriminato dell’intelligenza artificiale da parte delle imprese digitali e Mark Zuckerberg incontra a Bruxelles la vicepresidente della Ue con delega per la Concorrenza, Margrethe...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Occasione straordinaria e irripetibile per ammirare un Raffaello poco noto al grande pubblico. I Musei Vaticani espongono nella Cappella Sistina solo dal 17 al 23 febbraio, per il quinto centenario della morte di Raffaello Sanzio (1483-1520), i magnifici ...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

No alla cancellazione, sì a una modifica «profonda» dei decreti Salvini: è l’indicazione che emerge al termine del vertice di maggioranza conclusosi questa sera a palazzo Chigi. Verranno adottati due provvedimenti distinti, uno in materia di...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Si aprirà il prossimo 25 giugno il processo in Corte d’Assise per nove imputati accusati dei tragici fatti di piazza San Carlo, avvenuti la sera del 3 giugno 2017 durante la finale di Champions League Juventus-Real Madrid. Quella notte, una rapina con ...

Pubblicato lunedì, 17 febbraio 2020 ‐ Corriere.it

Probabilmente ha perso l’equilibrio quando si è sporto da una finestra o dal balcone ed è caduto al suolo dal quarto piano. È morto così un 75enne. L’uomo è precipitato da una palazzina in via Fenestrelle, a Nichelino. In base alle prime...