Craxi divide ancora gli italiani. Tra i leghisti prevale chi lo apprezza

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ Corriere.it

A vent’anni dalla scomparsa di Bettino Craxi si è tornati a parlare di uno dei principali protagonisti della politica italiana del Dopoguerra: la sua figura ha da sempre polarizzato le opinioni per la sua azione politica e la forte personalità. Cosa pensano oggi di Craxi gli italiani? Interpellati in proposito il 39% dichiara di conoscere bene (7%) o abbastanza bene (32%) il leader socialista, il 40% lo conosce poco, il 16% ne ha solo sentito parlare e il 5% ignora chi sia. Sono soprattutto i più giovani, tra i 18 e i 34 anni, a non conoscerlo o ad averne una conoscenza molto superficiale, mentre al di sopra dei 50 anni quasi uno su due dichiara di avere un buon livello di conoscenza.
Le opinioni si dividono su Craxi: escludendo dal sondaggio coloro che non lo conoscono, il 5% lo considera un grande statista, il 30% reputa sia stato un buon politico, con più pregi che difetti, mentre il 19% ritiene sia stato un politico mediocre, con più difetti che pregi, e un altro 19% lo liquida come un politico corrotto, il 27% non si esprime. Dunque, il 35% ha un giudizio positivo e il 38 negativo. Sorprende l’opinione dei leghisti (50% di giudizi positivi e 39% di negativi), tenuto conto che all’epoca di Tangentopoli assunsero posizioni fortemente giustizialiste. Ma si trattava di una Lega diversa, in termini di consenso, proposta politica e profilo degli elettori. Le opinioni positive prevalgono anche tra gli elettori di Forza Italia e Fratelli d’Italia (57%), mentre quelle negative sono preponderanti tra i dem (53%) e i pentastellati (63%).



Craxi fu una personalità complessa, a cui furono associati diversi giudizi: oggi il 29% ritiene sia stato un politico opportunista (43% tra gli elettori del Pd e 41% tra quelli del M5S), il 16% autoritario, mentre il 15% lo considera un modernizzatore (26% tra i leghisti e gli elettori di FI e FdI) e il 10% un libertario. L’elettorato leghista, pur mostrandosi diviso, è quello che associa maggiormente a Craxi i due attributi positivi considerati nel sondaggio (40%). In definitiva, il 46% ritiene che le critiche a Craxi siano in parte giuste, ma gli vada riconosciuto anche un ruolo positivo, il 5% ritiene che sia stato ingiustamente demonizzato e la sua figura debba essere riabilitata, mentre il 22% è di parere opposto e si esprime severamente su di lui. Quest’ultima opinione prevale solamente tra i pentastellati (51%). Ed è interessante osservare che tra gli elettori del Pd — molti dei quali provengono dal Pci, che di Craxi fu acerrimo avversario — pur permanendo opinioni non benevole nei confronti del leader socialista prevalga l’idea che vadano riconosciuti i suoi meriti.
Insomma, con il passare del tempo l’immagine di Craxi continua a polarizzare le opinioni di chi ricorda la sua stagione politica, mentre tra chi ha conosciuto poco la sua storia i più sospendono il giudizio o ne danno una valutazione negativa. Nonostante poco meno della metà di chi ricorda quella stagione ritenga che si debbano riconoscere i meriti di Craxi, la maggioranza conferma che il nostro è un Paese che fa fatica a fare i conti con la storia.

Tag: #Politica

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Dalla setta australiana detta «Chiesa della Salute», finita in un’inchiesta per avere venduto come «Miracolosa soluzione minerale» anti-Covid una bibita a base di candeggina; alla Corea del Sud, dove i seguaci del culto Shincheonji, 300 mila...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

La wagon del Leone sta vivendo (bene) l’ultima parte di carriera: il prossimo anno dovrebbe essere presentata la nuova generazione, molto probabilmente con il debutto dell’ibrido. Intanto continua a riscuotere successo per la linea piacevole e un...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Un bambino di tre anni è caduto, intorno alle 10 di lunedì, dal balcone di casa, al quinto piano. È accaduto in una palazzina di via Cavallotti, a Casalpusterlengo, nel Lodigiano. Lo ha reso noto l’Areu, spiegando che il piccolo è stato soccorso in ...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Il Coronavirus ha dato una forte spallata a tutti i settori economici, ma l'alimentare è quello che si è maggiormente trovato coinvolto nel cambiamento repentino delle abitudini dei cittadini, anche per via delle restrizioni e delle misure di sicurezza ...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

L’11 maggio era un lunedì. «Fine del lockdown per noi professionisti. Sono risalito in sella a Ciconicco, frazione di Fagagna, Udine, dove mi ero chiuso a casa della mia fidanzata Elena (Cecchini, ndr). Qualche pedalata, una sensazione stranissima,...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

«È chiaro che io vorrei evitare chiusure a tutela di chi sta lavorando, però è altrettanto chiaro che questo weekend non è stato “sereno” e che non possiamo immaginarne un altro così». Beppe Sala tra poche ore incontrerà il prefetto di Milano ...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Si parla molto di assembramenti e luoghi a rischio contagio e non a torto si citano casi di focolai originatisi in chiese, palestre, ristorantie, in genere, luoghi chiusi e affollati dove si rimane per un certo periodo di tempo. Un gruppo di casi di...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Il libro Poter capire, voler spiegare. Walter Tobagi quarant’anni dopo, dedicato al giornalista ucciso dai terroristi il 28 maggio 1980, viene presentato in anteprima lunedì 25 maggio a Milano (ore 17) con un incontro, presso la Sala Buzzati, tramesso ...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Potrebbe essere un’incredibile storia di guerra. Oppure un’avvincente spy story, un intrigo internazionale. O forse il racconto di una sopravvivenza in condizioni al limite dell’impossibile. Di certo Saturn, alligatore di 84 anni morto l’altro...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Gli alunni che hanno frequentato quest’anno ormai giunto alle fasi finali sono dunque ammessi alla classe successiva, ha sancito l’ordinanza ministeriale del 16 maggio, anche quelli con insufficienze più o meno numerose o gravi, per i quali i...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Il test di Medicina quest’anno si farà sotto casa:«Stiamo mettendo a punto un sistema per cui gli studenti iscritti alla prova di ingresso possano svolgere il test nelle università della propria regione di residenza senza doversi spostare». Lo...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Un pollo è un pollo, qualcuno potrebbe pensarla semplicemente così. Ma per molte persone assume invece grande importanza il modo con cui è stato allevato. E per tanti motivi: etici, compassionevoli, salutistici o per la tutela dell'ambiente. Per...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Nei parchi, nelle spiagge libere e nelle zone della movida: un esercito di sessantamila volontari sta per essere schierato a vigilare «con gentilezza» nelle zone più a rischio assembramenti di città e luoghi di vacanza e sostenere la parte più...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Il rombo cupo e ritmato come il battito cardiaco non c’è più. Soppiantato da un ronzio più simile a un sibilo. L’Harley Davidson del futuro è silenziosa come un oggetto tecno a batteria. Si chiama LiveWire, ha un motore a magneti permanenti che...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Attualmente, in italia, abbiamo tre situazioni pensionistiche: con la riforma Dini, chi alla fine del 1995 aveva almeno 18 anni di contributi è rientrato nel sistema retributivo e, per la riforma Fornero, ha il calcolo della pensione contributiva solo a ...