Bullock bendata, il film che inquieta l’America

Pubblicato venerdì, 11 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

La Parents Television Council, un’associazione americana di genitori, ha chiesto a Netflix di rimuovere il film Bird Box dalla piattaforma: «Netflix non può più fingere che la sua programmazione non influenzi il comportamento dei suoi spettatori. Mentre da un lato si applaude all’avvertimento posto dalla compagnia, dall’altro questo non significa che non ci sia più un potenziale danno agli spettatori».
Che cosa è successo? Nel film Bird Box, interpretato da Sandra Bullock, un misterioso contagio scatena una crisi di follia collettiva — e suicida — nella popolazione mondiale; una follia che si propaga attraverso la vista. L’unico modo per salvarsi è bendarsi e cercare una via di fuga. Sui social si sono diffusi molti video di persone, famiglie e persino motociclisti alla guida mentre vanno in giro completamente bendati, il tutto accompagnato dall’hashtag #BirdBoxChallenge. I pericoli della presunta sfida e il rischio di infortuni seri, soprattutto tra i più giovani hanno peraltro costretto la stessa Netflix a intervenire, chiedendo di smetterla: «Non posso credere ci sia bisogno di dirlo, ma per favore, non fatevi male con questa “Bird BoxChallenge”. Non sappiamo come sia cominciato tutto», queste le parole comparse alcuni giorni fa sull’account Twitter ufficiale di Netflix Usa.


Non è la prima volta che sui social si scatena questo tipo di competizioni. Ci sono molti precedenti, a cominciare dalla famosa «IceBucketChallenge», la sfida nata nel 2014 che consisteva nel tirarsi addosso un secchio d’acqua ghiacciata, e poi la «TidePodsChallenge» (mordere le capsule di detersivo), la «BlackoutGame» (soffocarsi fino a svenire), la «CarsurfingChallenge» (salire sul tetto di un’auto e rimanere in equilibrio quando parte) o la «CondomSnortingChallenge» (sniffare preservativi fino a farli uscire dalla bocca).
Stupidità collettiva? Spirito di emulazione? Bisogno di rimarcare la propria presenza sui social? Come sempre, la sfida non ha nulla di razionale, anche se non sono da sottovalutare le dinamiche ludiche all’interno di strumenti di comunicazione, ma ciò che più preoccupa è la rapidità con cui i video diventano virali, innescando così condotte di pura e passiva emulazione. Non è da oggi che scopriamo che i comportamenti sociali si strutturano più sull’imitazione che sui principi. Di nuovo c’è internet.

Tag: #Spettacoli

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Corsa contro il tempo per l’apertura di Matera 2019 Open Future. Turni rinforzati per concludere i lavori e prove in piazza per la serata evento di Raiuno, in diretta a partire dalle 18.55, nella quale il presidente della Repubblica Sergio Mattarella,...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

«Atteggiamento spocchioso», «Parole disarmanti», «Frase stupida», «C’è tutto il fallimento del Pd», «Si calpestano gli italiani», «Non sa che cosa vuol dire povertà e disperazione». Sono alcuni dei 2.270 commenti che su Twitter Maria...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Sarà Roberto Tomasi, già direttore generale, il nuovo amministratore delegato di Autostrade per l’Italia (Aspi), al posto di Giovanni Castellucci, dimissionario, dopo la catastrofe del crollo del Ponte Morando di Genova. Alla nomina procederà il...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

«Siamo europei. Il destino dell’ Europa è il destino dell’Italia». Così si apre il «Manifesto per la costituzione di una lista unica delle forze politiche e civiche europeiste alle elezioni europee» di Carlo Calenda. Con il sottotitolo-slogan:...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Alvaro Lojacono, uno dei due brigatisti rossi condannati per la strage di via Fani e l’omicidio Moro fino a oggi sfuggiti alla giustizia italiana (l’altro è Alessio Casimirri) rompe il suo silenzio: lo fa con un’intervista esclusiva pubblicata dal ...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Il corpo carbonizzato di una donna è stato trovato venerdì pomeriggio nella campagne di Erbusco, paese bresciano della Franciacorta, terra di pregiati vitigni. È stato un uomo che faceva jogging lungo via Lovere a lanciare l’allarme dopo aver...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Kalidou Koulibaly resta squalificato: respinto il ricorso dopo l’espulsione di San Siro. Il difensore del Napoli, che salterà il confronto di domenica sera con la Lazio, aveva perso la testa, a suo dire, per i cori razzisti subiti a San Siro durante...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Prima di tutto occorre sfatare il preconcetto che gli hotel di fascia alta siano immuni dai micro-organismi e che se si paga di più per una stanza, si ha la certezza di averla più pulita. «In realtà i reporter investigativi hanno scoperto che non è...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Il settore degli smartwatch non è mai realmente esploso. Però ci sono delle compagnie, come Fossil, che con la tecnologia al polso sono riuscite a diversificare la produzione. Il lavoro della texana è andato talmente avanti che un big dell’hi-tech...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Un uomo di 55 anni si è dato fuoco a Praga in piazza San Venceslao. Secondo alcuni testimoni, si è cosparso di un liquido infiammabile e poi ha acceso il rogo. Le fiamme sono state spente dai passanti. L’uomo è stato soccorso e portato in ospedale, ...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Sono stati condannati a pene comprese tra i 5 e i 9 anni di carcere i quattro giovani imputati per l’aggressione a coltellate, calci e pugni ai danni di Niccolò Bettarini, dello scorso 1° luglio davanti alla discoteca «Old Fashion» di Milano. Lo ha ...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Un decreto che scontenta tutti, al netto dei tassisti. Si tratta della riforma della disciplina degli «autoservizi pubblici non di linea» immaginata dal governo. Impone una serie di vincoli al noleggio con conducente che penalizza la concorrenza,...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Per i genitori di Mario, che non hanno mai creduto alla tesi del suicidio, è la notizia più attesa. Svolta nel caso della morte di Mario Biondo, il cameraman italiano trovato impiccato a Madrid nel maggio del 2013. Sarà indagato il medico legale che...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

LIVORNO – Sarà giudicata il 1 marzo Fausta Bonino, l’infermiera accusata di aver ucciso con iniezioni di eparina dieci pazienti ricoverati all’ospedale di Piombino. E’ stata l‘avvocato della Bonino, Cesarina Barghini, a chiedere e ottenere al...

Pubblicato venerdì, 18 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Vedendo la foto sui social, in molti hanno pensato che il 71enne Arnold Schwarzenegger avesse deciso di accettare la #10YearsChallenge, postando un'immagine di se stesso in versione bodybuilder. Un errore del tutto comprensibile, visto che la posa e i...