Basta aiuti  ai disoccupati  che vogliono ritrovare lavoro

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Corriere.it

Politiche attive addio. E pensare che sembravano l’unico obiettivo in grado di mettere d’accordo i diversi partiti del lavoro. L’assegno di ricollocazione è la “dote” da spendere in formazione e orientamento, presso il collocamento pubblico o le agenzie private, per trovare un nuovo lavoro. È lo strumento principe delle cosiddette politiche attive. Il concetto è: invece di pagarti per non fare niente come succede con la cassa integrazione ti aiuto a trovare un altro posto. Su questa idea convergevano sia la destra sacconiana che la sinistra renziana. Adesso il governo giallo-verde toglie l’assegno di ricollocazione a chi perde il posto di lavoro e lo assegna soltanto ai poveri disoccupati. Se perdi il posto ma non hai un isee sotto i 9360 non ti aiuto a ricollocarti. E’ vero che lo strumento non era mai decollato. Ma così viene eliminato ancora prima di partire a regime. In qualche modo si riconosce però la sua ratio visto che ai poveri viene dato.
Al momento sono alcune migliaia (meno di 10 mila) gli assegni di ricollocazione in essere. La loro erogazione dovrebbe essere sospesa. A meno di cambiamenti in fase di conversione del decreto. L’assegno di ricollocazione spettava a chi aveva avuto la Naspi (la disoccupazione) da almeno 4 mesi. Ma anche ai lavoratori in cassaintegrazione nelle aziende in cui era stato fatto un accordo sindacale per anticipare l’erogazione dell’assegno. Tra queste anche il Pd. Che un’azienda non è, ma i dipendenti in cassa integrazione ce li ha comunque. Oltre un centinaio aveva intenzione di sfruttare l’assegno per ricollocarsi. D’ora in poi non sarà più possibile.


Non è escluso che a far decidere il governo per l’eliminazione dell’assegno di ricollocazione sia stata una valutazione legata alle coperture. Anche se va registrata in questo primo semestre di governo giallo-verde una maggiore propensione alle politiche passive del lavoro. A partire dalla reintroduzione della cassa integrazione per cessazione dell’attività d’impresa. Ora a supportare i disoccupati nella ricerca di un nuovo posto di lavoro resteranno solo le misure regionali attivate in alcuni territori. In primis la Lombardia con la «Dote lavoro». E da poco anche il Veneto.

Tag: #Economia

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Se gli avessero detto che sarebbe arrivato in finale a Montecarlo lunedì scorso, quando perdeva 4-6, 1-4 dal russo Rublev, non ci avrebbe creduto. E invece è tutto vero: sei anni dopo la semifinale del 2013, nella quale fu strapazzato da Novak...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Corriere.it

La Lazio getta al vento un’occasione d’oro per avvicinarsi alla Champions League ed esce sconfitta per 2-1 in casa contro il Chievo Verona già retrocesso. L’espulsione di Milinkovic-Savic compromette la partita dei biancocelesti, i gol di Vignato...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Sode o di cioccolato, ricoperte di zucchero o «semplici», con o senza sorpresa. Le uova sono protagoniste della Pasqua. Secondo la tradizione, furono i Persiani i primi a scambiarsi quelle di gallina, come gesto ben augurante per l’inizio della...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Il 19 aprile del 2002 arriva nei cinema Usa "Il mio grosso e grasso matrimonio greco", film diretto da Joel Zwick con Nia Vardalos e John Corbett. La pellicola racconta la storia della 30enne Toula, ragazza di origine greche di Chicago che si innamora...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Sono scoppiati i primi tafferugli a Parigi, nel primo pomeriggio, nel 23esimo sabato di protesta dei Gilet Gialli. Sono stati dati alle fiamme cassonetti e la polizia ha ripetutamente usato i gas lacrimogeni lungo uno dei viali nel centro della capitale, ...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Un film di rottura, che è andato oltre l'horror. Il 20 aprile Zombi compie quarant'anni e ancora oggi non ha perso smalto. Girato dal grande George A. Romero, scomparso due anni fa, Dawn of the Dead, come si intitola in originale, ha dimostrato che...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Il Milan rallenta la corsa Champions lasciando la via Emilia con un solo punto in tasca e pochi rimpianti. Vero è che può recriminare per il vantaggio ottenuto a metà secondo tempo con Castillejo ma la sfida per larga parte è stata dominata dal...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Il destino delle ragazze si compie in anticipo su quello dei ragazzi. Alle 14, quattro ore prima che la Juventus di Allegri scenda in campo allo Stadium per cercare contro la Fiorentina la certificazione del titolo, la Juventus Women coglie il secondo...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Il mondo è ossessionato dalle diete e dall’idea di dover perdere peso, eppure in pochi sanno dove finisce la nostra ciccia quando ci mettiamo a dieta. L’idea più comune è che il grasso venga convertito in energia (ma questo non è possibile...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Un uomo di 53 anni è stato arrestato dalla polizia per aver rotto il naso alla figlia ventenne perché ha aperto l’uovo di Pasqua in anticipo, senza attenderlo. È accaduto alle 16 di venerdì in via Viterbo, in zona Baggio, a Milano. La ragazza è...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Cambiano i giochi nello scenario libico. Gli Stati Uniti mutano di rotta e scelgono di stare dalla parte di Khalifa Haftar, l’uomo forte di Bengasi che dal 4 aprile sta dirigendo l’attacco militare contro le milizie alleate al governo di Fayez Sarraj ...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Corriere.it

L’auto a guida autonoma potrebbe essere tornata di moda anche dalle parti di Cupertino. Un’indiscrezione di Reuters ha infatti rivelato che Apple è in contatto con quattro diverse aziende per la fornitura di sensori Lidar di nuova generazione,...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Non uno, ma due royal wedding sono in programma quest’anno nel Principato di Monaco. Oltre al matrimonio tra Charlotte Casiraghi (figlia Carolina) e Dimitri Rassam, che i rumors danno in calendario per il primo giorno di giugno, c’è quello di Louis...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Non le avrebbero mai scoperte, se non fosse stato per il raccoglitore. Otto fogli in tutto, scritti a computer con note a margine vergate a mano: la calligrafia fresca di due ragazze quattordicenni, due studentesse di scuola media che nero su bianco...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Corriere.it

Tre uomini, italiani di 53, 60 e 50 anni, tutti residenti in Versilia, sono stati arrestati dai carabinieri di Viareggio (Lucca) perché ritenuti responsabili di aver compiuto atti sessuali con delle minori di 14 anni. Il Gip del tribunale di Lucca...