NewsstandHub

Coronavirus, la dottoressa che ha ritratto l’infermiera di Cremona: «Vorrei che questa foto fosse un invito ad aiutarci. Come? Restando a casa»

Pubblicato martedì, 10 marzo 2020 ‐ Corriere.it

«È stato un momento di sconforto, il turno stava per finire e io mi sentivo impotente. Prima di addormentarmi avevo pianto a dirotto, poi sono crollata. Non pensavo che la fotografia suscitasse tanto interesse». Elena Pagliarini è l’infermiera protagonista della foto che ha fatto il giro del web. E’ stata scattata alle sei del mattino, dopo una notte di lavoro al pronto soccorso dell’Ospedale di Cremona, uno dei più colpiti dall’emergenza coronavirus: Pagliarini ha appoggiato la testa sulla scrivania e ha chiuso gli occhi, ancora con la mascherina sul volto, il camice, i guanti in lattice. «Da un lato mi ha molto imbarazzato trovarmi su tutti i giornali – racconta al Corriere della Sera –, ho provato vergogna nel mostrare il mio lato più fragile. Dall’altro sono contenta: ora sul cellulare arrivano messaggi bellissimi da parte di persone che si sono immedesimate nella mia storia». Un’infermiera che ci crede. «Ho molta passione per il mio lavoro – continua Elena La dottoressa Mangiatordi, autrice della foto–, lo faccio senza voler essere ringraziata. In realtà non mi sento stanca fisicamente, potrei lavorare anche ventiquattr’ore di fila se necessario. Non nascondo che in questo momento sono in ansia perché sto combattendo contro un nemico che non conosco. Non vedo l’ora che tutto finisca». A scattare la foto, alla fine di quel turno, è stata Francesca Mangiatordi, medico del pronto soccorso di Cremona. «Vedere Elena stremata dormire su un cuscino di fortuna e sulla tastiera del computer, dopo molte ore in turno, mi ha suscitato profonda tenerezza – ci racconta –. Con quella foto ho voluto raccontare la nostra umanità: siamo donne e uomini, e nonostante i ritmi serrati questi giorni, troviamo sempre il giusto spirito e l’energia per continuare».


Poi l’appello: «Vorrei che questa foto diventasse un invito ad aiutarci: state a casa, rispettate le regole, perché questo è l’unico modo per starci vicino». Sono giorni difficili: «La stanchezza fisica passa – continua Mangiatordi –, è il lato emotivo che ci segna di più: le scene che vediamo sono quelle che ci portiamo a casa la sera». Poi il discorso si tronca, dottoressa e infermiera devono tornare in corsia. Mascherina, camice, un respiro profondo. La porta scorrevole del pronto soccorso si apre. È un nuovo giorno, si ricomincia.

Tag: #Cronache


Altri articoli pubblicati da Corriere.it

In Siberia la setta del «Nuovo Gesù» fa seguaci: «La natura guarisce»
Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Dalla setta australiana detta «Chiesa della Salute», finita in un’inchiesta per avere venduto come «Miracolosa soluzione minerale» anti-Covid una bibita a base di candeggina; alla Corea del Sud, dove i seguaci del culto Shincheonji, 300 mila...

Leggi tutto
Station wagon: ecco i modelli sotto i 30 mila euro
Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

La wagon del Leone sta vivendo (bene) l’ultima parte di carriera: il prossimo anno dovrebbe essere presentata la nuova generazione, molto probabilmente con il debutto dell’ibrido. Intanto continua a riscuotere successo per la linea piacevole e un...

Leggi tutto
Lodi, bambino di tre anni precipita  dal quinto piano: è in gravissime condizioni
Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Un bambino di tre anni è caduto, intorno alle 10 di lunedì, dal balcone di casa, al quinto piano. È accaduto in una palazzina di via Cavallotti, a Casalpusterlengo, nel Lodigiano. Lo ha reso noto l’Areu, spiegando che il piccolo è stato soccorso in ...

Leggi tutto
Ristorazione post Covid-19: fra delivery e rincari è rivincita dei prodotti locali
Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Il Coronavirus ha dato una forte spallata a tutti i settori economici, ma l'alimentare è quello che si è maggiormente trovato coinvolto nel cambiamento repentino delle abitudini dei cittadini, anche per via delle restrizioni e delle misure di sicurezza ...

Leggi tutto
Elia Viviani: «Netflix e la pizza di Elena... Quando sono salito in bici sembrava la prima volta»
Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

L’11 maggio era un lunedì. «Fine del lockdown per noi professionisti. Sono risalito in sella a Ciconicco, frazione di Fagagna, Udine, dove mi ero chiuso a casa della mia fidanzata Elena (Cecchini, ndr). Qualche pedalata, una sensazione stranissima,...

Leggi tutto
Movida, Sala: vorrei evitare chiusure per i lavoratori dei locali, ma bisogna prendere dei provvedimenti
Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

«È chiaro che io vorrei evitare chiusure a tutela di chi sta lavorando, però è altrettanto chiaro che questo weekend non è stato “sereno” e che non possiamo immaginarne un altro così». Beppe Sala tra poche ore incontrerà il prefetto di Milano ...

Leggi tutto
In Germania focolaio dopo una cerimonia religiosa:  107 nuovi casi registrati
Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Si parla molto di assembramenti e luoghi a rischio contagio e non a torto si citano casi di focolai originatisi in chiese, palestre, ristorantie, in genere, luoghi chiusi e affollati dove si rimane per un certo periodo di tempo. Un gruppo di casi di...

Leggi tutto
Oggi l’incontro su Walter Tobagi
Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Il libro Poter capire, voler spiegare. Walter Tobagi quarant’anni dopo, dedicato al giornalista ucciso dai terroristi il 28 maggio 1980, viene presentato in anteprima lunedì 25 maggio a Milano (ore 17) con un incontro, presso la Sala Buzzati, tramesso ...

Leggi tutto
Storia di Saturn, l’alligatore americano morto a Mosca a 84 anni
Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Potrebbe essere un’incredibile storia di guerra. Oppure un’avvincente spy story, un intrigo internazionale. O forse il racconto di una sopravvivenza in condizioni al limite dell’impossibile. Di certo Saturn, alligatore di 84 anni morto l’altro...

Leggi tutto
Rientro a scuola e lezioni più corte. La scelta del Parini per l’orario flessibile
Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Gli alunni che hanno frequentato quest’anno ormai giunto alle fasi finali sono dunque ammessi alla classe successiva, ha sancito l’ordinanza ministeriale del 16 maggio, anche quelli con insufficienze più o meno numerose o gravi, per i quali i...

Leggi tutto
Test di Medicina 2020: la prova in aula il 3 settembre si farà sotto casa
Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Il test di Medicina quest’anno si farà sotto casa:«Stiamo mettendo a punto un sistema per cui gli studenti iscritti alla prova di ingresso possano svolgere il test nelle università della propria regione di residenza senza doversi spostare». Lo...

Leggi tutto
Un’etichetta per il benessere animale:  gli allevamenti etici saranno «doc»
Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Un pollo è un pollo, qualcuno potrebbe pensarla semplicemente così. Ma per molte persone assume invece grande importanza il modo con cui è stato allevato. E per tanti motivi: etici, compassionevoli, salutistici o per la tutela dell'ambiente. Per...

Leggi tutto
Volontari tra spiagge e bar per la fase 2: chi sono gli assistenti civici volontari in arrivo Parte il reclutamento per 60 mila persone
Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Nei parchi, nelle spiagge libere e nelle zone della movida: un esercito di sessantamila volontari sta per essere schierato a vigilare «con gentilezza» nelle zone più a rischio assembramenti di città e luoghi di vacanza e sostenere la parte più...

Leggi tutto
Harley elettrica: l’emozione abbassa la voce. Il nostro test sulla LiveWire
Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Il rombo cupo e ritmato come il battito cardiaco non c’è più. Soppiantato da un ronzio più simile a un sibilo. L’Harley Davidson del futuro è silenziosa come un oggetto tecno a batteria. Si chiama LiveWire, ha un motore a magneti permanenti che...

Leggi tutto
Taglio pensioni, il crollo del Pil per il coronavirus riduce del 3% gli assegni futuri
Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Corriere.it

Attualmente, in italia, abbiamo tre situazioni pensionistiche: con la riforma Dini, chi alla fine del 1995 aveva almeno 18 anni di contributi è rientrato nel sistema retributivo e, per la riforma Fornero, ha il calcolo della pensione contributiva solo a ...

Leggi tutto