A spasso attorno alla Luna, Space X annuncia il primo turista spaziale

Pubblicato venerdì, 14 settembre 2018 ‐ Corriere.it

Turisti sulla Luna, perché no? La compagnia spaziale statunitense SpaceX – fondata dal magnate creativo e iper-tecnologico Elon Musk, la mente (geniale) dietro ad altre aziende quali Tesla Motors e Neuralink – ha annunciato su Twitter  di aver reclutato il primo fortunato cliente che farà un viaggio attorno alla Luna a bordo del Big Falcon Rocket (BFR), il primo razzo spaziale attualmente in sviluppo presso la compagnia. L’escursionista lunare, la cui identità verrà rivelata il prossimo 17 settembre, salirà a bordo del nuovo missile per dare un’occhiata più da vicino allo spettacolare satellite ed essere il primo utente privato a poter provare l’ebbrezza di un viaggio nello spazio profondo, un onore fino ad oggi toccato “solo” a 24 astronauti dall’inizio delle missioni lunari, e che a breve potrebbe aprire le porte ad una nuova forma di turismo mai esplorata (e certamente, non alla portata delle tasche di tutti).
Non sono mancate indiscrezioni sulla possibile identità del passeggero, che molti indicherebbero come Daisuke Enomoto, un uomo d'affari giapponese di 47 anni, il quale non ha mai nascosto la sua ambizione a voler diventare il primo uomo asiatico a compiere un viaggio turistico nello spazio. Ad alimentare le voci secondo cui potrebbe essere proprio Enomoto a compiere questa impresa senza precedenti è l’icona di una bandierina del Giappone che lo stesso Musk ha usato come risposta alle domande dei tanti curiosi interessati a scoprire chi sarà a compiere questa missione storica.
I viaggi nello spazio aperti ai clienti privati non sono in realtà una novità per SpaceX. La società, fondata nel 2002, aveva già annunciato lo scorso anno il suo interesse ad inviare due passeggeri sulla Luna entro il 2018 a bordo del razzo Falcon Heavy, un viaggio tuttavia mai concretizzato. All’epoca l’azienda spaziale aveva annunciato che il viaggio sarebbe stato particolarmente dispendioso per i partecipanti e che i due viaggiatori sarebbero stati sottoposti ad un duro training per prepararsi adeguatamente a questa missione. Tuttavia, prima che tale sogno possa diventare reale occorre attendere che la costruzione del Big Falcon Rocket venga ultimata, impresa che richiederà ancora diversi anni. Il nuovo vettore dovrebbe essere alto 106 metri e ha un costo di 10,8 milioni di sterline, molto più del razzo più potente mai costruito, il Saturn V (7,9 milioni di sterline), che ha portato sul suolo lunare diversi missioni Apollo. 
SpaceX non è la sola azienda interessata al turismo spaziale. Anche Virgin Galactic – fondata dall’imprenditore britannico Richard Branson – sta compiendo numerosi test sul suo veicolo spaziale SpaceShipTwo VSS Unity, dove per aggiudicarsi un posto occorre spendere 250mila dollari. Anche la Blue Origin, fondata dal boss di Amazon Jeff Bezos, ha annunciato questa estate che avrebbe messo in vendita biglietti nel 2019 per aggiudicarsi un posto a bordo del razzo New Shepard, che porterà sei persone nello spazio. A differenza del Big Falcon Rocket, però, questi ultimi due razzi non andranno in orbita, ma permetteranno i passeggeri di galleggiare in assenza di gravità per diversi minuti e provare le medesime sensazioni vissute dagli astronauti durante la loro permanenza a bordo del vettore. Viaggiare nello spazio, dunque, non sarà più un’esperienza riservata agli addetti ai lavori e chissà se questa rappresenterà la nuova (bizzarra) frontiera del turismo del futuro, visti i passi da gigante che queste ambiziose compagnie stanno compiendo in così pochi anni.

Tag: #Tecnologia

Altri articoli pubblicati da Corriere.it

Pubblicato mercoledì, 19 settembre 2018 ‐ Corriere.it

«Torino può ripensarci, è ancora in tempo». Parola di Giovanni Malagò. Una candidatura a tre sarebbe dunque ancora possibile per il presidente del Coni, che ospite di «Radio Anch’io» su RadioUno e poi negli studi di RaiNews ha detto:«Se Torino...

Pubblicato mercoledì, 19 settembre 2018 ‐ Corriere.it

In un’era in cui la nostalgia è diventata un'importante merce di scambio e sull’onda del grande successo ottenuto dalle mini console di gioco in questi ultimi anni, nelle scorse ore Sony ha annunciato la nuova PlayStation Classic Mini, una versione...

Pubblicato mercoledì, 19 settembre 2018 ‐ Corriere.it

«La presentazione di domande volte a chiedere l’intervento del governo in ambiti a esso preclusi», come le Autorità garanti, l’attività dei partiti e attribuzioni di altri poteri dello Stato, è «estranea ai contenuti tipici del sindacato...

Pubblicato mercoledì, 19 settembre 2018 ‐ Corriere.it

Google Pay è ufficialmente disponibile in Italia. Si tratta del sistema di Google per pagare nei negozi fisici con lo smartphone, ma può essere utilizzato anche nei siti web. Una mossa attesa, che allarga di molto la platea dei pagamenti contactless in ...

Pubblicato mercoledì, 19 settembre 2018 ‐ Corriere.it

«Non è un attacco al ministro dell’Economia, un governo serio che ha fatto delle promesse le risorse le trova. Li troviamo dai tagli? Sì, perché c’è tanta roba inutile da togliere dal bilancio dello Stato. Ma qualora non si dovessero trovare...

Pubblicato mercoledì, 19 settembre 2018 ‐ Corriere.it

I tempi di Paolo Rossi, dello stadio «Menti» inespugnabile e del Lanerossi che arriva terzo in serie A sono lontani. E così il Vicenza Calcio oggi fa parlare di sè per altre ragioni. Alla prima giornata casalinga del campionato di serie C, i...

Pubblicato mercoledì, 19 settembre 2018 ‐ Corriere.it

Cinque milioni e 200 mila bambini a rischio malnutrizione per la carestia in Yemen. A lanciare l’allerta è Save the Children che sottolinea come il conflitto in corso stia facendo alzare vertiginosamente i prezzi del cibo e del carburante....

Pubblicato mercoledì, 19 settembre 2018 ‐ Corriere.it

«Io nel 2002 giocavo in Italia quando Jean Marie Le Pen arrivò al ballottaggio contro Chirac nelle elezioni presidenziali francesi. Io allora mi vergognai di essere francese. Mi dissi: come si può arrivare a questo? Oggi, se fossi italiano, proverei...

Pubblicato mercoledì, 19 settembre 2018 ‐ Corriere.it

Immaginiamoci di essere soldati della Roma del quinto secolo. Intorno a noi si tessono oscure trame, i barbari premono ai confini e mitologici mostri disturbano la quiete dei nostri concittadini. Sembra di vederli eppure è tutto nella nostra mente....

Pubblicato mercoledì, 19 settembre 2018 ‐ Corriere.it

A febbraio del 2018 Vogue Paris aveva profetizzato che l'allora sedicenne Kaia Gerber, figlia della top model Cindy Crawford, stava dimostrando «di essere sulla buona strada per diventare una celebrità». Adesso la top è arrivata a Milano per la...

Pubblicato mercoledì, 19 settembre 2018 ‐ Corriere.it

«Onorate i genitori, ci hanno dato la vita. Se tu ti sei allontanato dai tuoi genitori, fà uno sforzo e torna da loro, forse sono vecchi, ti hanno dato la vita. Fra noi c’è l’abitudine di dire cose brutte, anche parolacce. Per favore, mai...

Pubblicato mercoledì, 19 settembre 2018 ‐ Corriere.it

Lei è Delia, ha un bar a Ventimiglia che da qualche anno è un punto di riferimento amico per i migranti che vogliono andare in Francia e proseguire il loro viaggio in Europa. Ma da qualche giorno il bar Hobbit, che si trova in via Sir Thomas Hanbury...

Pubblicato mercoledì, 19 settembre 2018 ‐ Corriere.it

Giorgio Sesti, past presidente della Società Italiana di Diabetologia (Sid) ne è convinto: «La rete dei Centri diabetologici italiani è un fiore all’occhiello della nostra sanità: non facciamolo appassire». Secondo dati presentati...

Pubblicato mercoledì, 19 settembre 2018 ‐ Corriere.it

Un codice aperto, che può essere letto, controllato e migliorato da chiunque. È questa la base dell'open source una filosofia digitale in cui l'innovazione arriva direttamente dall'esperienza degli utenti. Partendo da questa idea nel 1994 Marc Ewing ha ...

Pubblicato mercoledì, 19 settembre 2018 ‐ Corriere.it

L’avvoltoio Bianca ucciso col veleno Bianca è morta dopo 1.300 chilometri di volo e un giorno di straziante agonia. L’hanno avvelenata gli allevatori tunisini con un boccone di chissà quale intruglio malefico che aveva divorato esausta in un...