Botta e risposta all'Adriatico È 1-1 tra Pescara e Cosenza

Pubblicato venerdì, 15 marzo 2019 ‐ Gazzetta.it

La 29ª giornata di Serie B si apre con un pareggio nell'anticipo dell'Adriatico. Pescara e Cosenza non trovano la chiave per prendersi tutta la posta in palio, in un match equilibrato e che termina con quello che probabilmente è il risultato più giusto per quanto visto in campo. Gli abruzzesi agganciano il Verona a quota 45, i calabresi mettono un altro mattoncino verso l'obiettivo salvezza.
primo tempo rossoblù
Il Pescara si fa vedere in avvio con un destro a lato di Antonucci, ma è il Cosenza a fare la partita e a costruire le occasioni migliori. Al 20' Litteri riesce anche a segnare con un colpo di testa su cross di Mungo, ma l'arbitro annulla per una spinta ai danni di Scognamiglio. Un minuto più tardi gli ospiti reclamano per tocco di mano in area di Gravillon: il direttore di gara, però, decide di non punire col rigore l'intervento scomposto del difensore di scuola Inter. Nel finale Perina blocca senza problemi un tiro dalla distanza di Monachello, ma è ancora il Cosenza a costruire una chance pericolosa: Sciaudone alza la mira da buona posizione, si va all'intervallo sullo 0-0.
botta e risposta
In avvio di ripresa arrivano i gol che erano mancati nei primi 45'. È il Cosenza a sbloccare il match: angolo dalla sinistra, Fiorillo non trattiene il pallone dopo una serie di deviazioni e Tutino non perdona, con la zampata vincente (ottavo gol in campionato per lui) che vale il vantaggio. Il gol subìto scuote il Pescara, che quattro minuti più tardi trova il pareggio: punizione dalla sinistra di Memushaj, Scognamiglio anticipa tutti di testa e infila il pallone sul secondo palo, ingannando Perina (che poco dopo uscirà infortunato, sostituito da Saracco). I padroni di casa provano a premere nel finale, ma senza mai impensierire la difesa calabrese. C'è tempo per un volo dentro la panchina del Pescara per Mungo,che ha la peggio in un duro contrasto con Perrotta, prima del triplice fischio che chiude il lunghissimo recupero e sancisce l'1-1 finale. Il Pescara non riesce ad arrampicarsi temporaneamente al secondo posto, il Cosenza porta a casa un altro punto prezioso sul cammino verso la salvezza.

Tag: #Calcio

Altri articoli pubblicati da Gazzetta.it

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Tre lampadine accese nel buio. Le prestazioni di Pepe Reina, Mattia Caldara e Patrick Cutrone sono le uniche note liete della semifinale di ritorno di Coppa Italia persa dal Milan contro la Lazio. Un buon segnale da chi ha passato quasi una stagione...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Pareggio scialbo per il Real Madrid, che al Coliseum Alfonso Perez compromette ulteriormente le già poche chance di soffiare il secondo posto in classifica ai cugini dell'Atletico. Il derby contro il Getafe termina infatti a reti inviolate, rafforzando...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

La favola Atalanta continua. La squadra nerazzurra strappa il pass per la finale della Coppa Italia contro la Lazio del prossimo 15 maggio. La missione sarà riportare il trofeo a Bergamo dopo 56 anni. Per Gasperini si tratta della prima finale della...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Lazio-Atalanta è la finale della Coppa Italia 2018-19. Chi vince, si qualificherà direttamente alla fase a gruppi di Europa League, a meno che... champions? — A meno che la squadra che alzerà il trofeo il 15 maggio all'Olimpico...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Guadagnano milioni di stipendio ma non lasciano la mancia ai fattorini. Neanche in giornate di pioggia battente. La singolare denuncia arriva dai lavoratori delle app di delivery food, abituati a consegnare cibo a domicilio anche alle celebrità. In...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Rigoldi resta re. L’unico italiano campione europeo. In una categoria, i supergallo, che proprio lui aveva riportato in casa, 25 anni dopo Vincenzo Belcastro. A Brescia, il campione respinge ai punti 12 e con verdetto unanime (120-108, 120-108,...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Sarà l'Atalanta a contendere alla Lazio la Coppa Italia nella finale dell'Olimpico del 15 maggio, dopo la vittoria per 2-1 nel ritorno della semifinale con la Fiorentina. Ecco i migliori e i peggiori visti in campo nella serata di Bergamo. TOP...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Un’altra accusa. Poi un attacco diretto a Haile Gebresellasie, mito del mezzo fondo. Mo Farah è nell’occhio del ciclone mentre prepara la Maratona di Londra. E ha aperto una clamorosa battaglia con Gebresellasie. accuse — Farah...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

E l'Atalanta, al quarto tentativo, ritrova la finale di Coppa Italia dopo averla vinta nel 1963 col Torino e persa nel 1987 col Napoli e nel 1996 con la Fiorentina. Lo fa superando proprio i viola in una partita complicata, cominciata male e finita in...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Avrebbe potuto partecipare alla prima storica Coppa d'Africa del Burundi, la sua nazione. E invece, a 28 anni e a circa due mesi dall'inizio del torneo, il centrocampista Papy Faty è morto, proprio su un campo di calcio. A porre fine alla sua esistenza...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Buon sangue non mente. E in quello di Larissa Iapichino, la figlia di Fiona May e Gianni Iapichino, nel sangue c’è l’atletica. L’ultima impresa della figlia d’arte è arrivata a La Spezia, dove a portato a 41”96 il primato italiano Under 18...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Walter Sabatini se ne era innamorato cinque anni fa, vedendolo giocare a La Spezia insieme ad un altro ragazzo, Sadiq. Dei due, Abdullahi Nura, era quello che più lo aveva colpito, perché vedere un terzino destro di 17 anni con quei mezzi fisici non...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

Missione compiuta. A Kaunas, vincendo 99-82 gara-4, il Fenerbahce si guadagna la quinta apparizione consecutiva alle Final Four, raggiungendo il Real Madrid nel weekend che a Vitoria, dal 17 al 19 maggio, assegnerà l’Eurolega 2019 (Cska e Efes domani...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

SCANDICCI - NOVARA 2-3 (16-25, 25-21, 25-13, 21-25, 19-21) Il terzo tiebreak in quattro gare premia Novara che raggiunge Conegliano in finale dopo una battaglia di oltre due ore. Serve una super Egonu (39 punti) per venire a capo della matassa Scandicci, ...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Gazzetta.it

SERIE A LE PROBABILI FORMAZIONI  Ultime 5 giornate di campionato. Si fa sul serio in Serie A e anche nei tornei di fantacalcio. Lo Scudetto lo ha già vinto la Juve, ma sono ancora in ballo i posti per Champions ed Europa League, così come resta...