Inizia la stagione estiva: il percorso apparente del Sole in una fotografia astronomica

Pubblicato giovedì, 20 giugno 2019 ‐ Focus.it

Il 1° di giugno è iniziata la stagione estiva meteorologica, con la prima, vera ondata di caldo di quest'anno; l'estate astronomica "scatta" invece ufficialmente alle 17:54 del 21 giugno 2019. È il solstizio d'estate, la giornata più lunga dell'anno in termini di ore di luce: il crepuscolo, cioè l'intervallo di tempo in cui la luce del Sole è ancora indirettamente visibile in atmosfera, è andato via via prolungandosi nei mesi scorsi: a partire da oggi inizierà a ridursi fino a culminare nel solstizio invernale, il dì più corto dell'anno.

 

Oggi gli abitanti dell'emisfero boreale, il nostro, avranno il crepuscolo più lungo (con un record nel Circolo polare artico, dove il Sole rimarrà sopra l'orizzonte per quasi 24 ore), ma non necessariamente il tramonto più tardivo: quello dipende dalla latitudine in cui ci si trova.

 

Il solstizio d'estate è il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo cammino apparente lungo l'eclittica, il punto di declinazione massima. La nostra stella culmina allo zenit, nel punto più alto rispetto all'orizzonte del suo percorso annuale. Nei luoghi che si trovano a 23°27' di latitudine nord (il Tropico del Cancro) i raggi del Sole a mezzogiorno cadono a perpendicolo: il fenomeno è dovuto all'inclinazione dell'asse terrestre, la stessa ragione per cui abbiamo le stagioni.

 



La parola equinozio deriva dal latino æquinoctium, ovvero “notte uguale”. Dopo l’equinozio di primavera, il dì – cioè quella parte del giorno in cui c’è luce – continua ad allungarsi ogni giorno fino al solstizio d’estate: a quel punto le ore di luce cominciano a diminuire, tornando pari a quelle di buio nell’equinozio d’autunno, e ricominciando ad aumentare solo con il solstizio d’inverno. Nell'emisfero boreale (il nostro) estate e inverno astronomici iniziano nei giorni di solstizio, in cui le ore di luce sono rispettivamente al loro massimo o al loro minimo, all'opposto di quanto avviene nell'emisfero australe.


 

La curva del Sole. Il termine solstizio deriva dal latino sol, Sole, e -sistere, fermarsi: in queste giornate infatti la variazione di declinazione del Sole è minima, come si può notare nella foto in apertura - un analemma, cioè una curva geometrica a forma di "8" che descrive la posizione del Sole nel cielo nei diversi giorni dell'anno. Marcella Giulia Pace, una lettrice di Focus esperta di fotografia astronomica e dei fenomeni ottici atmosferici che documenta sul sito di divulgazione scientifica greenflash.photo, ha realizzato tra il 2018 e il 2019 questo "analemma al tramonto" che vi proponiamo in due versioni (con e senza spiegazioni). 

 

«L'analemma - ci scrive - è dato dalla somma di scatti cadenzati, uno ogni 10 giorni, durante un intero anno solare, ripresi dalla stessa posizione e allo stesso orario. Il lavoro finale di sovrapposizione degli scatti genera, per il Sole, un percorso nel cielo a forma di otto, la lemniscata. Ho scattato sempre alle 4:45 p.m. Quest'ora infatti corrisponde, dalla mia postazione di scatto, al momento del tramonto più anticipato dell'anno, ovvero a quello dei primi di dicembre da Gatto Corvino, Marina di Ragusa».

 



Clicca sull'immagine per ingrandirla. | Marcella Giulia Pace, greenflash.photo


 

Come leggere la foto. «Ho iniziato a fare scatti all’analemma il 21 giugno 2018, per il giorno del solstizio d'estate, e ho terminato il lavoro il 7 giugno 2019: non aveva senso un ulteriore scatto dopo 10 giorni perché corrispondeva al solstizio d'estate che già avevo ripreso l’anno prima. L'analemma è stato affiancato a un'altra immagine interattiva relativa allo spostamento del Sole al tramonto sulla linea dell'orizzonte da solstizio a solstizio: un lavoro svolto tra il 2016 e il 2017 (visibile anche qui) che testimonia che il Sole, durante il corso dell'anno, non tramonta sempre a ovest, ma sposta il tramonto verso nord-ovest e verso sud-ovest. Solo due volte volte l’anno tramonta a ovest: in occasione degli equinozi».

 



Perché stagioni astronomiche e stagioni meteorologiche?


 

Il fatto che l'altezza del Sole non sia uguale giorno dopo giorno, nonostante Marcella Giulia Pace abbia scattato sempre alla stessa ora (le 4:45 pm ora solare), «si spiega sia con l'inclinazione dell'eclittica e sia con le leggi di Keplero: la Terra descrive un'orbita ellittica attorno al Sole e, in base alla distanza dal Sole durante la sua rivoluzione, si muove più o meno velocemente».

 

Se l'asse terrestre fosse perpendicolare all'orbita e quest'ultima fosse circolare, perfettamente centrata attorno al Sole, non si avrebbe alcun analemma (né stagioni). La foto indica anche il momento in cui la Terra raggiunge afelio e perielio, i punti di massima e minima distanza dal Sole, che si trovano - come si vede, rispettivamente vicini ai solstizi d'estate e di inverno.

 

Che cosa succederebbe se ci fossero due Soli?


Vai alla gallery (7 foto)

Tag: #Scienza

Altri articoli pubblicati da Focus.it

Pubblicato giovedì, 14 novembre 2019 ‐ Focus.it

Non è (purtroppo) più una novità che gli insetti di tutto il mondo stiano scomparendo a ritmi preoccupanti. Quello che forse non afferriamo ancora è la reale gravità di questa estinzione di massa: secondo uno studio della Technical University di...

Pubblicato giovedì, 14 novembre 2019 ‐ Focus.it

Il rover Curiosity si trova sulla superficie marziana dal 2012 e ha trascorso dunque, circa tre anni (marziani) sul Pianeta Rosso (un anno marziano dura circa due anni terrestri). La notizia è che durante le stagioni primaverili ed estive ha...

Pubblicato giovedì, 14 novembre 2019 ‐ Focus.it

Ormai sono anni che la parola Black Friday è entrata a far parte del nostro linguaggio comune. Sicuramente ne avrete sentito parlare anche voi, da amici, colleghi, parenti o semplici conoscenti. Oppure l'avrete letto in rete, quasi sempre spulciando tra ...

Pubblicato giovedì, 14 novembre 2019 ‐ Focus.it

Uno studio pubblicato su Science denuncia come l'uso dei pesticidi neonicotinoidi nelle risaie vicino al lago Shinji, nell'ovest del Giappone, abbia avuto conseguenze devastanti sulla fauna lacustre: in un solo anno la pesca di anguille e sperlani...

Pubblicato mercoledì, 13 novembre 2019 ‐ Focus.it

Diabete è un "termine contenitore" che racchiude un insieme di sindromi diverse con una caratteristica comune: gli alti livelli di glucosio nel sangue per un'alterata quantità o per l'inefficacia dell'insulina, un...

Pubblicato mercoledì, 13 novembre 2019 ‐ Focus.it

Il più grande "cimitero di mammut" mai scoperto è in realtà una trappola, creata ad hoc per catturare e uccidere questi animali: il sito è stato identificato in Messico da ricercatori dell'Instituto Nacional de Antropología e Historia, che riportano ...

Pubblicato mercoledì, 13 novembre 2019 ‐ Focus.it

C'è voluto il lavoro di 35 gruppi di ricerca di tutta Europa per confermare, se mai ce ne fosse stato bisogno, che i capricci del clima stanno alterando la portata dei fiumi e modificando la severità delle esondazioni, tra i più frequenti e onerosi...

Pubblicato mercoledì, 13 novembre 2019 ‐ Focus.it

L'olfatto di una squadra di cani poliziotto ha reso possibile un importante ritrovamento archeologico sulle Alpi Bebie, lungo la costa adriatica croata, dove un gruppo di archeologi ha rinvenuto diverse tombe risalenti all'Età del Ferro europea, con...

Pubblicato martedì, 12 novembre 2019 ‐ Focus.it

Una dieta formulata con le nobili intenzioni di nutrire una popolazione mondiale in crescita, prevenendo le morti dovute a una cattiva alimentazione e migliorando il nostro impatto ecologico, risulterebbe tuttavia troppo costosa per almeno 1,58 miliardi...

Pubblicato martedì, 12 novembre 2019 ‐ Focus.it

Un gruppo di astronomi ha rilevato, da un agglomerato galattico, una enorme emissione di gas, ampia centinaia di migliaia di anni luce o più. Stando a quanto pubblicato su Nature sarebbe la prima osservazione diretta di venti...

Pubblicato martedì, 12 novembre 2019 ‐ Focus.it

Chi vola spesso può incorrere più facilmente nelle batoste in bolletta del roaming, e gli uccelli non sono da meno: se ne sono accorti, a loro spese, alcuni ornitologi russi impegnati nel monitoraggio di 13 aquile delle steppe (Aquila...

Pubblicato lunedì, 11 novembre 2019 ‐ Focus.it

Il pomeriggio dell'11 novembre Mercurio si troverà fra la Terra e il Sole. Potremo quindi ammirare la silhouette del piccolo pianeta stagliata sull'enorme disco solare. Il transito di...

Pubblicato lunedì, 11 novembre 2019 ‐ Focus.it

Una speranza dopo 15 anni di stallo nelle ricerche sulla malattia di Alzheimer - la più comune forma di demenza, che interessa quasi 30 milioni di persone nel mondo - arriva dalla Colombia: una donna geneticamente...

Pubblicato lunedì, 11 novembre 2019 ‐ Focus.it

Anche in passato X-37B, lo spazioplano dell'U.S. Air Force, aveva affrontato missioni di durata lunghissima, da più di 700 giorni. Ma l'ultima, la quinta, l'ha visto fissare un nuovo record: ben 780 giorni in orbita attorno alla Terra....

Pubblicato lunedì, 11 novembre 2019 ‐ Focus.it

Può una scarpa da corsa dare al runner che la indossa un vantaggio così grande da essere considerata doping tecnologico? A porsi questa domanda è nientemeno che la Iaaf, la Federazione Internazionale dell’atletica leggera, che nei giorni scorsi ha...